"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Israele ha giustiziato una donna palestinese dopo aver vinto il premio dell’Eurovisione per la canzone dei “diritti delle donne”

DAMASCO, SIRIA (21:28) – Una donna palestinese è morta in ospedale dopo essere stata uccisa da un cecchino israeliano vicino al confine di Gaza. La donna uccisa oggi è il 53 ° manifestante pacifico che è stato ucciso dalle forze israeliane dal 30 marzo.

Alaa Asad Al Swafari, una manifestante pacififica di 26 anni, è stata uccisa da un cecchino israeliano nell’est di Gaza oggi. Secondo quanto riferito, Alaa sarebbe stata curata in un reparto di terapia intensiva negli ospedali di Gaza prima di essere dichiarata morta dal ministero della Sanità palestinese.

Questo omicidio arriva il giorno dopo che Israele ha rivendicato la vittoria in un concorso dell’Eurovisione, per una canzone che sosteneva di difendere i “diritti delle donne”.

Palestinesi in fuga

Sembra che l’IDF sostenga che ha cantato questa “canzone edificante”, tuttavia ha dimenticato di includere che le donne che non sono bianche e gli ebrei sono stati esentati dal messaggio “autorizzante” della canzone. Il cantante della canzone israeliana è stato anche un membro della Marina durante il massacro del 2014 inflitto a Gaza.

Israele ha ucciso 53 manifestanti pacifici, in questi giorni durante la “Grande Marcia di Ritorno”, nella striscia di Gaza, compresi giornalisti, bambini e ora una donna indifesa.

Oltre 9.000 manifestanti pacifici palestinesi sono stati feriti durante la “Grande Marcia di ritorno”.

Nessun israeliano è stato ferito, nessun israeliano è stato ucciso.

Fonte: AL Masdar News

*

code

  1. Animaligebbia 3 mesi fa

    israele vince il festival europeo,il giro d’Italia parte da israele,,a quando la circoncisione obbligatoria?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Max Tuanton 3 mesi fa

    Vi do una perla : ci sta unvideo dove ci sta Papa Bergoglio che bacia le Mani ai Rothschild e ai Rockefeller,e’anche su academia Della liberta sito massonico ,il max tuanton conscendo gli Ebrei in questione non ha riconosciuto nessuno difatti erano persone scampate all’olocausto persone comuni ,Capite LA diffamazione dei vostri blog tutti ebrei e massoni , voi cattolici come Mardunolbo e altri dovreste svegliarvi e non credere ai vostri siti pseudo cattolici pagati dal Ghetto piuttosto al MAX gran conoscitore di circoncisi se torno faccio l’esperto ,ma nel video basta seguire LA voce del presentatore che dice I Nomi solo che LA gente dorme …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gengiss 3 mesi fa

      Il video a cui fai riferimento mostra papa Bergoglio che bacia le mani ai sopravvissuti dell’Olocausto…
      Non c’è bisogno di fake-news per condannare la barbarie di Israele: cecchini contro fionde, che vergogna! E meno male che è “l’unica democrazia del Medio-oriente” (come può una democrazia basarsi sull’aparthaid?)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Tania 3 mesi fa

    Io credo sia arrivato il momento di dire pane al pane e vino al vino, Israele è il paese che lavora 24h a tempo indeterminato per fare del pianeta Terra il suo regno. Come i pazzi dei film di Bond…
    Ha una base militare enorme, gli USA, più altre basi militari dislocate sull’intero pianeta con la complicità dei reali e capi di governo di queste Nazioni, è tutto molto semplice, è tutto qui. In tre righe ecco la nostra storia attuale. E allora diciamolo, no?
    Perché questo apparato faraonico, media, stampa, film, serial tv, insomma, tutta l’informazione fino ai libri di scuola per nascondere? Si vergognano? Fossero poi scemi a dirlo apertamente, sai quanti dissidenti rompiballe dopo… meglio sembrare buoni…
    Perché ribellarci a questo sistema che in fin dei conti ci da tutto? Abbiamo tutto quello che ci serve, droga a iosa, sesso a volontà, armi, guerre, uccidiamo perfino a fin di bene, addirittura ci dicono che siamo buoni assassini, possiamo dire quello che ci pare, fare quello che ci pare, caspita, più di così…
    Eh già.

    Ora però diciamo quello che ci hanno tolto… :
    LA DIGNITA’.
    E la libertà di poter decidere del nostro futuro, anche sbagliando…

    Rispondi Mi piace Non mi piace