Israele distrugge altre 140 case nella Palestina occupata

Le forze israeliane hanno iniziato un’operazione per demolire diverse case nella città di Al-Quds (Gerusalemme), nonostante le proteste e le critiche internazionali.

Militari, polizia, bulldozer e case in rovina disegnano un paesaggio desolato nel quartiere di South Baher, situato ad est della città di Gerusalemme, dove i soldati israeliani tagliano una sezione di filo della barriera e poi iniziano a sgomberare i residenti della zona. Ore dopo, un escavatore abbatte un edificio a due piani. È un villaggio palestinese alla periferia di Gerusalemme, in un’area occupata da Israele nella guerra del 1967.

Secondo l’Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari (OCHA), questa decisione israeliana riguarda dieci edifici, per lo più ancora in costruzione e interesserà circa 350 persone.

L’Organizzazione per la liberazione della Palestina (OLP) ha condannato la misura e ha accusato la corte israeliana, che ha approvato la misura, di stabilire un precedente per consentire al regime di Tel Aviv di distruggere altri numerosi edifici palestinesi.

Tuttavia, le autorità israeliane non ascoltano le critiche internazionali e tanto meno quelle della comunità palestinese e affermano di avere pienamente ragione e proseguono la loro opera di demolizione delle case dei palestinesi.

Demolizione di case dei palestinesi.

Le autorità israeliane spesso distruggono le case palestinesi ad Al-Quds e nella Cisgiordania occupata per fare spazio ai nuovi insediamenti di coloni ebrei. . Inoltre, negli ultimi anni, hanno accelerato il processo di costruzione ed espansione delle colonie illegali. Secondo i palestinesi, questi sforzi fanno parte del progetto per riformare la composizione delle città ed eliminare la loro identità palestinese.
Tutta l’operazione deve essere inquadrata nella sistematica operazione di pulizia etnica che Israele sta attuando da anni in quelle terre dove risiedeva la popolazione nativa palestinese e che le autorità di Tel Aviv vogliono colonizzare eliminando ogni traccia della presenza palestinese. Il progetto è approvato dall’Amministrazione Trump che ha sostenuto il diritto di Israele di annettersi tutti i territori nonostante le numerose risoluzioni dell’ONU che hanno condannato questa pratica delle autorità israeliane.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

8 Commenti

  • atlas
    18 Novembre 2019

    se è Palestina occupata non è ‘israele’ (che non esiste)

  • Graaf
    18 Novembre 2019

    Ma io dico ma xche’ il cangliume ebraico nostrano non se ne va via dall’italia visto che come dice LA Mogherini digitate” mogherini non torno in Italia perche’ siete cattivi” ora visto che e’ ormai accertato che siamo razzisti fascist I nazzisti ecc ecc perche’ LA Segre e LA sua famiglia di reietti in diaspora non se ne torna nella sua homeland nelLA Loro amata gerusalemme ad assaporare LA Democrazia LA benevolenza I’ll mutuo soccorso che gli Israeliti mostrano e nutrono verso I palestinesi e gli altri popoli Arabi e afrikani , volete sapere xche’ non ci vanno I Nostrani ebrei in israele ? Semplice xche’ quests genre non ha mai lavorato e come un parassita si nutre del lavoro altrui vivono di rimesse ,tutti I popoli lavorano per far star bene I padroni Ebrei ,chiedere ai tedeschi che ancora oggi devono mandare obbligatoriamente risarcimenti miliardari in Israel’s per un fantaolocausto mai avvenuto , e’ il tributo che gli sconfitti tedeschi devono all vincitore giudeo ,ecco spiegato xche’ salvini noto fancazzista ama israele entrambi non fanno una mazza danno solo aria alla bocca degli invasati da osteria Della chiacchiera , dei gran rivendicatori di torti a saliva ,LA Segre 23000 euro all mese se li sogna in Israel’s per non parlare dei nostri politici e giornalisti dei senza vergogna che le stendono dei tappeti di Saliva

  • Max Dewa
    18 Novembre 2019

    Digitate” Don curzio nitoglia il problema dell’ora presente ” minuto 31,15 questo Prete Da Solo vale tutti I pagliacci politici di destra messi insieme salvini meloni ecc , Questo Intonacato e’ Un Gesuita uno con I controcoglioni che come tutti I gesuiti ha sempre attaccato gli Ebrei infatti gli Ebrei per non essere da meno hanno sempre attraverso I loro potenti media e banche diffamato e attaccato l’odine dei Gesuiti in tutti I modi

  • amadeus
    18 Novembre 2019

    A cosa serve l’ONU se ogni uno fa quello che vuole senza rischiare nulla, tanto vale abolirlo dal momento che i sionisti se ne sbattono i c…..ni dell’ONU. Se decidono di restare, devono imporre e far rispettare pena una guerra delle nazioni unite contro di loro : di lasciare le alture del Golan, di ritornare nei confini assegnati nel 1947, di risarcire tutti i danni civili, matriali e morali causati ai palestinesi, caso contrario, verrà messa a ferro e fuoco. Questo dovrebbe essere l’ONU, diversamente può fare le valigie perché non ha motivo di esserci, con un bel risparmio per la comunità mondiale.

  • Mardunolbo
    19 Novembre 2019

    perfettamente d’accordo con Amadeus ! Hai scritto giusto !
    Max Dewa invece commenta bene don Curzio Nitoglia ma non sa che non è affatto gesuita bensì un prete che consacrato da Lefebvre, non può avere una parrocchia ,come altri, perchè inviso al Bergoglio & soci della chiesa (ex) cattolica ufficiale..
    Ma le sue analisi (di don Nitoglia)meritano molta attenzione perchè si coumenta molto prima di parlare o scrivere.

  • Sed Vaste
    19 Novembre 2019

    Stavolta Devo fare ammenda ha ragione mardunolbo e’ che sentivo don curzio parlare dei suoi studii dai gesuiti e allora soon stato precipitoso ,pure l’ebreo lapo elkann ha studiato dai gesuiti poi si e’ visto com’e’ finito e’ diventato l’essere piu coglione da qui al Giordano , a me Don curzio piace ha un modo di comunicare pero’ pedante non ci mette il Cuore e’ privo di lirismo e’ come sentire una registrazione robotica fatta da un robot stile quei video con voce umana camuffata irriconoscibile

  • Oswald Cobblepot (the Penguin)
    19 Novembre 2019

    Chissà che cosa ne pensano alla commissione Segre. Forse nulla. Per pensare occorrerebbe un cervello.
    Un saluto da Gotham, il Pinguino.

  • Graaf
    19 Novembre 2019

    Israele non esiste per 36 paesi al mondo ,tra I quali l’indonesia 300 milioni di indoneaiani poi LA Malaysia ECC, israele e’ uno stato canaglia che si rifiuta di rispondere alla risoluzioni dell’onu ,piu di 100 risoluzioni e condanne che per israele non esistono. , ditelo all’ebrea Segre che appartiene ad uno stato canaglia di farabutti che predicano agli altri mentre loro si comportano da banditi fuorilegge diteglielo all ebrea Segre, e che non mi venga a dire del poveraccio sfigato sta Donna di 90 anni ebrea che sta nella magnifica milano con le palme in piazza duomo e mi fermo ,ma cosa mi tocca sentire , LA Segre versions atlas che mi fa I paragoni con chi LA critica ,sawadee krap

Inserisci un Commento

*

code