Israele dichiara di essere pronta ad attaccare l’Iran

l ministro della Difesa israeliano ha affermato che le forze armate del paese sono pronte ad attaccare l’Iran se necessario, poiché le tensioni aumentano ulteriormente dopo che un attacco collegato all’Iran ad una petroliera israeliana ha ucciso due persone.
Giovedì, “Ynet News” ha chiesto al ministro della Difesa israeliano Benny Gantz se Israele fosse pronto ad attaccare l’Iran. Gantz ha risposto semplicemente con una parola: “Sì”.

Il ministro ha proseguito affermando che Tel Aviv considera importante mobilitare la comunità internazionale per contrastare l’influenza dell’Iran e la sua crescente assertività. “Non possiamo etichettare l’Iran come un problema unicamente israeliano e assolvere il resto del mondo da questo problema”.
Quando gli è stato chiesto, Gantz ha confermato che stava parlando di nazioni alleate che sostengono un’azione militare contro l’Iran. “Il mondo ha bisogno di trattare con l’Iran, la regione ha bisogno di trattare con l’Iran e anche Israele deve fare la sua parte in questa situazione”, ha detto.


Amir Ali Hajizadeh, comandante dell’aeronautica dell’IRGC, è dietro dozzine di attacchi terroristici nella regione usando UAV e missili”, ha detto Gantz durante un briefing al ministero degli Esteri.
Il ministro della Difesa ha anche affermato che all’Iran mancavano solo 10 settimane per avere abbastanza materiale fissile per produrre una bomba nucleare, nota anche come “tempo di fuga”.

Tel Aviv cerca di convocare il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite per l’attacco legato all’Iran che ha ucciso un britannico e un rumeno. Anche Gran Bretagna e Stati Uniti hanno dichiarato di ritenere che dietro l’attacco ci fosse l’Iran.

L’Iran ha negato ogni responsabilità e da parte sua ha ricirdato che l’Iran ha subito attacchi alle sue petroliere, circa 12 negli ultimi mesi, tutti riconducibili ai servizi israeliani, e nessuna delle potenze occidentali, ha alzato la voce per chiedere conto a Israele di rispettare la libertà di nvigazione.
Il comandante iraniano della ISGC, in relazione alle minacce di attacco, ha promesso di offrire una risposta “forte” a qualsiasi azione intrapresa contro l’Iran, dopo che il Regno Unito ha dichiarato che non avrebbe lasciato impunita la morte del marinaio britannico.

Petroliere nel Golfo Persico

Tuttavia vari analisti internazionali dicono che la possibiltà di un attacco non supererà la dichiarazione, a causa delle ripercussioni che questa potrebbe avere sull’economia e sulla sicurezza di Israele.

Gli analisti politici ritengono che il tentativo di ritenere la Repubblica islamica responsabile per aver preso di mira la nave israeliana dimostra piuttosto che l’entità occupante ha perso il coraggio di rispondere, cosa che avrebbe fatto se si fosse trattato di palestinesi o gruppi di miliziani.

In realtà quando lo stato sionista accusa l’Iran, significa che non vuole e non può rispondere, perché Israele non è riuscita neppure a fermare i missili da Gaza, quindi non si capisce come potrebbe coinvolgersi in una guerra con un paese importante e super armato come l’Iran.

Gli osservatori sottolineano che l’asse della resistenza sta aspettando con impazienza che gli Stati Uniti o “Israele” facciano un passo avventato in questo campo per rispondere in modo adeguato, spiegando che l’occupazione israeliana è troppo codarda per dare una risposta diretta a la Repubblica Islamica.

Gli analisti politici rispondono all’accusa fatta all’Iran di prendere di mira la nave israeliana, sottolineando che l’Iran ha la capacità, il coraggio e l’altissima efficienza di adottare qualsiasi azione intraprenda, e lo ha fatto quando (dopo l’omicidio del generale Soleimani) ha bombardato le basi americane, non quelle israeliane, e ha annunciato di aver colpito, è stata quella la prima volta che un paese, non una milizia o un’organizzazione, ha osato bombardare l’esercito americano.

Quindi Israele sa bene che la reazione dell’Iran sarebbe devastante per Israele

Fonti: RT.News Al Alam

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

27 Commenti
  • atlas
    Inserito alle 23:19h, 05 Agosto Rispondi

    come al solito, cercano di coinvolgere tutti gli altri a mettersi al loro servizio i giudei democratici. Ora vedremo cosa farà la Cina, visto che non può fare sempre tutto la Russia. E cmq i giudei HANNO armi nucleari, altro che sono preoccupati per la realizzazione di una bomba atomica di parte iraniana. Crepi il troll democratico

  • luther
    Inserito alle 23:23h, 05 Agosto Rispondi

    Ma quanto sono sbruffoni sti israeliani! E per cosa ? Per dimostrare che sono più forti degli altri? Non lo sono e lo sanno. E poi chi nella comunità internazionale è pronto a farsi trascinare in una guerra dagli esiti a dir poco incerti contro l’Iran? Hanno paura di perdere il momento gli ebrei questa è la realtà,e soprattutto di restare soli. E diciamolo pure, con difese pericolosamente inefficaci. Hanno passato decenni a seminare discordie violenza e mortein ogni angolo del medio oriente,pensavano di farla franca per sempre?Davvero?Può darsi che questa sia ancora la loro profonda convinzione ma…è sbagliata. Chissà cosa succederà tra non molto quando gli americani abbandoneranno anche l’Iraq e nemmeno la Siria cadrà….Sono curioso di saperlo. di sicuro non si mettera bene per loro eh no….proprio no.

  • Anonimo
    Inserito alle 23:26h, 05 Agosto Rispondi

    Spero non si cominci con il solito pretesto circa: le armi di distruzioni di massa oppure il terribile Hitler Milosevic, oppure il truce Gheddafi,ecc.. per inscenare una nuova guerra. Ma ahimè, gli ingredienti ci sono tutti.

  • Monk
    Inserito alle 23:54h, 05 Agosto Rispondi

    La faccenda si sta facendo interessante: il mondo sta per esplodere. Secondo un preciso parametro storico, quando si arriva a livelli insostenibili in qualsiasi ganglio della vita sociale, è inevitabile un rimescolamento delle carte da giocare. Una volta distribuite, le carte da gioco, si vedranno nuovi assetti geopolitici con altri uomini di potere che penseranno a come ottenere quello che il nuovo ordine mondiale ha buttato al vento. Sì, i nasoni con tutti i loro amici sono alla fine dell’avventura che porterà distruzione nel mondo, noi probabilmente non ci saremo più ma il pianeta non diventerà l’eden, bensì sarà sempre un’arena ove si scontreranno i soliti poteri forti che hanno caratterizzato da sempre la storia dell’uomo.

  • Arditi, a difesa del confine
    Inserito alle 01:54h, 06 Agosto Rispondi

    come al solito arriva agosto/settembre e l’Iran sta per essere attaccato
    poi in inverno si parla del Venezuela
    poi in primavera del Donbass
    e cosi anche oggi domani scoppia la terza guerra mondiale

  • Hannibal7
    Inserito alle 02:36h, 06 Agosto Rispondi

    I sionisti pensano di intimorire l’Iran affermando di essere pronti ad attaccare il paese persiano
    Non sono pronti per niente…e lo sanno
    Se solo ci provano Israele cesserà (finalmente) di esistere
    Il fuoco iraniano si abbatterà sull’entità sionista occupatrice….e giustizia sarà fatta
    Dasvidania gente

    • Labinnah otunroc
      Inserito alle 11:55h, 06 Agosto Rispondi

      concordo

      • atlas
        Inserito alle 12:31h, 06 Agosto Rispondi

        concordo che sei una specie di troll democratico dei più cornuti

      • Giorgio
        Inserito alle 13:25h, 06 Agosto Rispondi

        Chi credi di prendere in giro ……… scrivere “concordo” con il nick name che ti ritrovi ….. equivale a darti dello scemo da solo ………

      • Hannibal7
        Inserito alle 14:42h, 06 Agosto Rispondi

        Zitto tu cornutazzo voltanomi!!!
        La Redazione ancora ti permette di scrivere???!!!
        Rauss!!!

  • Imposimato
    Inserito alle 11:10h, 06 Agosto Rispondi

    Gli israeliti sono rimasti fermi a 2000 anni fa,all epoca delle lapidazioni e delle tribu.
    Vanno assolutamente fermati per il bene della civilta’ e della democrazia.

    • Monk
      Inserito alle 12:19h, 06 Agosto Rispondi

      La democazza che ci ha donato il nuovo ordine mondiale anglo-sionista?

      • Imposimato
        Inserito alle 12:27h, 06 Agosto Rispondi

        la democrazia esiste fin dai tempi di Atene.
        I maiali nazi fascisti dittatori col nasone non sono dei democratici solo perche’ si dichiarano tali.

        • atlas
          Inserito alle 12:33h, 06 Agosto Rispondi

          però tu sei un troll democratico cornuto. Vade a prenderlo in retro infame

          • atlas
            Inserito alle 13:20h, 06 Agosto

            crepa troll demokratiko di merd

          • Il_democratico
            Inserito alle 13:23h, 06 Agosto

            io posso crepare ma tu almeno impara a scrivere la MIA lingua visto che sei nel MIO paese!

          • Hannibal7
            Inserito alle 14:53h, 06 Agosto

            Il democratico ignorante….blaaaah gentaglia!!!
            Rauss!!!
            Fuori da qui
            Vai a commentare sul Fatto Quotidiano

          • Il_democratico
            Inserito alle 16:37h, 06 Agosto

            Io saro’ ignroante ma al contrario tuo conosco la mia lingua!

        • Giorgio
          Inserito alle 13:30h, 06 Agosto Rispondi

          La democrazia esiste sin dai tempi di Atene ….. e ora la sua parabola discendente sta portando il mondo a schiantarsi …..
          la democrazia degli anglo sionisti è proprio tale ….. non ne vedo altre (democrazie) con principi opposti a questa che ci domina ……
          dov’è ? nel mondo dei sogni ?
          Vedo solo milioni di pecoroni democratici che gli vanno dietro e una minoranza di socialisti nazionalisti che propongono un mondo diverso ……

          • Imposimato
            Inserito alle 13:40h, 06 Agosto

            Certo caro Giorgio!
            Peccato solo che nel mondo reale quella degli anglo sionisti sia una DITTATURA fatta di IMPOSIZIONI,LIMITI,USURE,CENSURE,VIOLENZE.
            Per farvi fessi basta che lorsignori si spaccino per democratici e voi subito ad andare addosso alla democrazia!!!!
            Per favore elevatevi se no dovro’ dar ragione a loro signori quando dicono che siete animali parlanti

          • Hannibal7
            Inserito alle 14:46h, 06 Agosto

            Perfetto GIORGIO condivido pienamente con te

          • atlas
            Inserito alle 15:42h, 06 Agosto

            ehi troll democratico. La senti questa voce ?

          • Il_democratico
            Inserito alle 16:36h, 06 Agosto

            No Atlas sto ancora aspettando una tua repliche nella discussione in prima pagina!
            Comunque bravissimo!
            Riesci a insultare egregemente coi tuoi acocunt caro Emanuele Reho!
            Chissa’ se la redazione prendera’ provvedimenti come con gli altri utenti!

          • atlas
            Inserito alle 13:09h, 07 Agosto

            la mia opinione, e credo di avere diritto di scriverla, è che il troll democratico è un figlio di troia però sa fare bene il suo mestiere. Porta avanti bene la sua democrazia del kazzo passando dalla difesa degli omofili all’attacco all’Islam perchè i Musulmani a chi se lo prende in kulo li puniscono a bastonate facendogli la schiena nera come quella di un ciuccio. Detto questo secondo me si dovrebbe cambiare sistema e buttarlo fuori a calci in kulo, da monito anche per altri futuri democratici di merd che volessero venire quì a disturbare in un sito che democratico non è. La mia naturalmente non è un’opinione democratica, io sono sempre stato coerente con la mia visione politico/religiosa delle cose

  • antonio
    Inserito alle 12:27h, 06 Agosto Rispondi

    sanzionii economiche e militari contro lo stato illegale sionista criminale di guerra

    • Hannibal7
      Inserito alle 14:50h, 06 Agosto Rispondi

      Egregio ANTONIO apprezzo i suoi metodi pacati…ma con Israele non funziona così
      Loro,come gli americ-ani, conoscono solo l’uso della forza militare
      Ma prima o poi la prenderanno una bella legnata va’….
      Dasvidania egregio

  • antonio
    Inserito alle 12:59h, 07 Agosto Rispondi

    izrael siete la scorreggii di satana, calmatevi e zappate la terra dei palestinesi

Inserisci un Commento