Israele ‘deve uccidere migliaia’ di palestinesi: Ben Gvir


La Cisgiordania occupata ha recentemente assistito a un’escalation che non si vedeva dai tempi della Seconda Intifada
Il ministro israeliano per la sicurezza nazionale Itamar Ben Gvir (nella foto fra le sue guardie del corpo) ha rinnovato ancora una volta gli appelli per un’operazione militare su larga scala nella Cisgiordania occupata, insistendo sulla necessità di uccidere “migliaia” di palestinesi.

Ben Gvir ha fatto i commenti venerdì 23 giugno, durante una conferenza stampa in cui ha chiesto l’immediata legalizzazione dell’insediamento illegale di Evyatar in Cisgiordania, che si trova su un terreno palestinese di proprietà privata.

“La Terra d’Israele deve essere sistemata e, contemporaneamente all’insediamento della Terra, deve essere lanciata un’operazione militare. [Dobbiamo] demolire edifici, eliminare i terroristi (palestinesi), non uno o due, ma decine e centinaia, e se necessario anche migliaia”, ha detto il ministro della sicurezza.

“La Terra d’Israele è per il popolo d’Israele, ti sosteniamo, corri sulle colline, sistemati. Vi amiamo”, ha detto Ben Gvir, offrendo il suo “pieno e completo sostegno” ai gruppi di coloni abusivi che marciano regolarmente per protestare contro lo smantellamento di Evyatar e che attaccano costantemente i villaggi palestinesi.
I commenti del ministro arrivano dopo un’escalation di violenza senza precedenti nella Cisgiordania occupata.

La scorsa settimana a Jenin ha avuto luogo un brutale raid israeliano, che ha comportato il primo attacco aereo in Cisgiordania in oltre 20 anni. Il giorno seguente, quattro israeliani sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco nell’insediamento di Eli a nord di Ramallah.

In risposta alla sparatoria, i coloni si sono scatenati violentemente in Cisgiordania, incendiando le case e aggredendo i palestinesi.

Il 21 giugno, l’esercito israeliano ha lanciato il suo primo assassinio mirato con droni in Cisgiordania dalla Seconda Intifada. Diversi membri della resistenza sono stati uccisi nell’attacco.

In occasione del secondo assalto aereo alla Cisgiordania occupata in meno di una settimana, alcuni hanno interpretato gli eventi come le prime fasi dell’operazione che Ben Gvir e altri hanno chiesto.

Tuttavia, Israele deve ancora prendere una decisione ufficiale sull’avvio di tale operazione, poiché l’establishment militare ritiene che sarebbe costosa.

I commenti di Ben Gvir fanno seguito alla decisione del primo ministro di dare a Bezalel Smotrich , ministro delle finanze israeliano, un controllo significativo sull’amministrazione in Cisgiordania, una mossa vista come i primi passi di un’annessione de facto dell’intero territorio.

Fonte: The Cradle

Traduzione: Luciano Lago

Un commento su “Israele ‘deve uccidere migliaia’ di palestinesi: Ben Gvir

  1. Cari ebrei o state buoni e ubbidienti sotto l’ Emiro di Allah – o sloggiate in ordine verso Varsavia – vostra terra di elelzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus