Israele considera “un’opzione”quella di bombardare preventivamente l’Iran per impedire “che Teheran ottenga le armi nucleari”

Le sanzioni statunitensi contro Teheran “non sono abbastanza” e “l’unico deterrente efficace è una minaccia militare” diretta contro la nazione persiana, stima il ministro degli Esteri israeliano Yisrael Katz.

Israele sarebbe pronto a bombardare l’Iran e fermare le sue capacità di sviluppare armi nucleari, come ha detto il Sabato il ministro degli Esteri del paese ebraico, Yisrael Katz, al Corriere della Sera mentre si trovava a Roma (Italia) a partecipare alla conferenza MED 2019 su argomenti di interesse comune nel Mediterraneo.
Israele ultimamente ha sperimentato un missile non identificato e il ministro degli esteri iraniano Zarif afferma che si tratta di un missile con capacità nucleare diretto contro l’Iran

“È un’opzione”, ha detto il ministro in risposta alla domanda se Israele stia considerando di bombardare la Repubblica islamica. “Non permetteremo all’Iran di produrre o ottenere armi nucleari. Se fosse l’ultimo modo possibile per fermarlo, agiremmo militarmente ” , ha detto Katz.

Secondo il cancelliere, le sanzioni statunitensi contro l’Iran “non bastano” e “l’ unico deterrente è una minaccia militare diretta contro il regime”.

“Se l’Iran attraversa la linea rossa, scoprirà un fronte comune che include l’Arabia Saudita, gli Emirati Arabi Uniti e gli Stati Uniti e vedrà il potere americano quando lanceranno migliaia di [missili] Tomahawk a Teheran”, ha avvertito Katz.
“È arrivata l’ora di agire”, ha dichiarato Katz.

Il ministro degli Esteri di Israele ha inoltre criticato i paesi europei per non aver appoggiato la linea dura che gli Stati Uniti hanno adottato sotto il presidente Donald Trump, ritirandosi dall’accordo sul nucleare del 2015.

“Finché gli iraniani si inganneranno nel pensare di avere il sostegno dell’Europa, sarà più difficile per loro fare un passo indietro”, ha detto Katz.

Nel frattempo, durante il suo discorso il Venerdì presso il MED 2019, il ministro degli esteri israeliano ha dichiarato che “è tempo” che i paesi occidentali e quelli arabi ” operino per creare una coalizione che minacci l’Iran e che affermi di fermare il suo programma nucleare , ” secondo quanto riferisce il giornale israeliano Haaretz.

Mercoledì 4 dicembre, gli ambasciatori di Francia, Regno Unito e Germania presso le Nazioni Unite hanno inviato una lettera al segretario generale dell’organizzazione, António Guterres, accusando Teheran di possedere “missili balistici con capacità nucleare” e affermando che le ultime attività missilistiche di quel paese sono “incoerenti” con la risoluzione delle Nazioni Unite che sostiene l’accordo nucleare del 2015.
Nel frattempo il comandante iraniano ha annunciato la produzione in serie di missili da crociera lanciati da sottomarini e promette che questi saranno “una seria sorpresa per i nemici” dell’Iran.

Teheran, da parte sua, sostiene che il suo programma sui missili balistici non viola l’accordo nucleare del 2015 e accusa i paesi occidentali di interpretare selettivamente la risoluzione delle Nazioni Unite in questione.

“L’Iran è determinato a continuare risolutamente le sue attività relative ai missili balistici e ai veicoli di lancio nello spazio , che sono all’interno dei suoi diritti, inerenti al diritto internazionale e sono necessari per garantire sia la sua sicurezza che i suoi interessi socioeconomici”, ha affermato l’ambasciatore di L’Iran alle Nazioni Unite, Majid Takhte Ravanchi, in una lettera indirizzata a Guterres.

Il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif, a sua volta, ha denunciato che la lettera degli ambasciatori europei sui missili “è una menzogna disperata per coprire la loro misera incompetenza nell’adempiere a un minimo dei propri obblighi” ai sensi dell’accordo sul nucleare che gli europei dicevano di voler preservare.
“Attacchi di primo colpo” sui missili “convenzionali” dell’Iran

Test missile nucleare israeliano

Inoltre, questo sabato, il ministro degli Esteri della nazione persiana si è rammaricato che i paesi occidentali “non si siano mai lamentati dell’unico arsenale nucleare esistente in Asia occidentale” ma “abbiano avuto recriminazioni sui nostri [missili] convenzionali e difensivi”.

Questa dichiarazione è arrivata dopo che il Ministero della Difesa di Israele ha annunciato che un “predeterminato” test di un sistema di propulsione a razzo è stato eseguito “da una base al centro” del paese. La nazione ebraica non ha fornito ulteriori dettagli al riguardo. Tuttavia, secondo Zarif, il proiettile sparato da Israele era in realtà un missile a capacità nucleare diretto contro l’Iran.

https://actualidad.rt.com/actualidad/336145-israel-considera-opcion-bombardear-iran-evitar-obtenga-armas-nucleares

Fonte: RT Actualidad

Traduzione: Luciano Lago

10 Commenti

  • amadeus
    8 Dicembre 2019

    Il paese canaglia deve essere annientato e distrutto nelle radici affinchè torni la pace in medioriente.

  • Santini
    9 Dicembre 2019

    Vedevo salvini quel Lobotomizzato che difendeva israele in un modo da far venire I’ll voltastomaco perfino ad un fachiro , digitate” Matteo salvini stasera italia ebrei ” lasciava LA scia come una lumaca l’ultimo minuto e’ stato scandaloso ha eguagliato quel professionista di lino linguetta renzi al Knesset ebreo ,in Italia abbiamo solo politici che strisciano cosa si puo’ mai pretendere da gentaglia simile

  • thor
    9 Dicembre 2019

    l’entità sionista va rasa al suolo

  • atlas
    9 Dicembre 2019

    premesso che non esiste nessuna ‘nazione giudea’, nemmeno nelle cartine topografiche in Iran, questa volta perderanno; perderanno di santa ragione, non si vince con popoli così

    l’Iran potrà perdere dopo, ma non con i giudei, è destino (chi legge e comprende le Sacre Scritture lo sa, chi come sed max fa i santini rimarrà sempre con la bocca aperta verso il cielo a esclamare ‘aaahhh’)

    • Eugenio Orso
      9 Dicembre 2019

      Non dimenticare che gli ebrei, in israele, hanno da molto tempo armi nucleari, che saranno disposti ad usare senza scrupolo alcuno, nel caso si sentano in pericolo nei territori che occupano illegalmente da decenni …
      Ai tempi della compianta Urss, in caso di conflitto nucleare le loro maledette testate avrebbero potuto colpire le Repubbliche dell’Asia Centrale Sovietica, quindi oltre l’Iran …

      Cari saluti

  • atlas
    9 Dicembre 2019

    cmq redazione, prendetela come critica costruttiva, sempre, ma io preferisco vederla così

    https://it.sputniknews.com/mondo/201912088384179-russia-iran-e-cina-esercitazione-navale-congiunta-entro-fine-anno/

    è un pò come in quei circoli Duo Siciliani in cui si tratta sempre e solo di briganti uccisi da commemorare, sì certo

    ma io preferisco ricordare più i Briganti che crocifiggevano i soldati piemontesi catturati a piante d’ulivo

  • atlas
    9 Dicembre 2019

    c’è poi questo articolo MOLTO interessante che ‘sfugge’

    https://www.maurizioblondet.it/erdo-sta-dando-fuoco-al-gas-del-mediterraneo/

    (non dare retta ai santini, scrivono solo perchè non c’hanno un cazzo da fare)

  • Santini
    9 Dicembre 2019

    Parla l’indefesso lavoratore siciliano appartiene ad una razza nota per l’amore che ha verso IL lavoro siete dei bergamaschi del Sud ,ma cosa non si sente, atlas per natale durante le Feste qualche atto di autolesionismo cosi ‘ che magari le ricomincia a funzionare qualche rotella

    • atlas
      9 Dicembre 2019

      l’istigazione si configura solo quando viene accolta. Non pensare abbia piacere a vederti in galera, mi basta saperti nelle tue attuali condizioni anche se ciò è molto triste, ma ognuno nasce col suo destino attaccato al collo

  • Santini
    9 Dicembre 2019

    Ma mi scusi atlas come le ho gia’ ripetuto chi si deve preoccupare siete voi ,io a” bussolengo” rischio di essere magari mangiato da qualche drago di komodo qui se ne vedono,LA galera e’ per voi che risiedete in Italia Under Jewish Influence , chiedere alla povera digitate” sandry maestri aggredita a Ferrara” che vergogna si vergogni pure lei atlas pavido , guardate con LA vostra vigliaccheria come avete ridotto l’italia ! Mah ! E poi cosa sentono le mie orecchie ! Nelle mie condizioni attuali ? Ah ah ah ! Ma lei atlas e’ da internare vaneggia e’ in pieno delirio vive in Sicilia con lampedusa che e’ diventato un Porto afrikano e si permette di dire a me di destino attaccato al collo , Guardi non ho nemmeno I’ll coraggio di dirle dove abito per non umiliarla ulteriormente pensi come sono educato , ma robe da Matti robe da Matti !

Inserisci un Commento

*

code