“Israele” commette un massacro raccapricciante nella presunta “zona sicura” di Rafah


Decine di palestinesi sono stati martirizzati e altri sono rimasti feriti in seguito al terribile e deliberato bombardamento israeliano dei palestinesi sfollati con la forza che vivevano nelle tende a Rafah.

Domenica sera, le forze di occupazione israeliane hanno commesso un nuovo massacro contro decine di sfollati bombardando le loro tende montate nei magazzini dell’UNRWA a Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, una presunta “zona sicura”.

L’Ufficio stampa governativo ha riferito che l’occupazione israeliana ha commesso un terribile massacro attraverso il bombardamento concentrato e deliberato di un centro per sfollati forzati, situato nelle caserme dell’UNRWA nel nord-ovest del Governatorato di Rafah. Il centro è stato bombardato con più di sette missili e grandi bombe, ciascuna del peso di oltre 2.000 libbre di esplosivo.

Secondo l’Ufficio stampa del governo, questo violento bombardamento ha provocato il martirio di decine di persone e provocato numerosi feriti, alcuni dei quali molto gravi, indicando un confermato aumento del numero dei martiri di questo massacro.

A sua volta, il Ministero della Sanità palestinese ha riferito che ci sono stati un gran numero di martiri e feriti a causa dell’attacco aereo dell’occupazione sul campo profughi di Rafah, sottolineando che la ricerca delle persone scomparse sul posto è ancora in corso.

I media palestinesi hanno anche riferito che “un gran numero di martiri e feriti sono ancora nel campo, mentre le squadre di ambulanze e di protezione civile stanno lottando per raggiungerli”, aggiungendo che “gli incendi stanno ancora bruciando nel campo a causa dei bombardamenti”.

Nota: Israele sfoga la sua rabbia sulla popolazione civile palestinese per il fallimento delle operazioni contro Hamas e la resistenza .
Nonostante la condanna e le intimazioni da parte della Corte di Giustizia Internazionale, Israele prosegue i suoi massacri contro la popolazione civile palestinese, colpendo il principale campo profughi di Rafah dove migliaia di disgraziati, affamati e debilitati, avevano cercato riparo. La vigliaccheria e la criminalità degli israeliani sono sotto gli occhi di tutto il mondo ma loro, gli israeliani, si sentono al di sopra delle norme internazionali, delle Corti di Giustizia e di qualsiasi altra autorità. Complici di Israele nell’assicurare l’impunità agli assassini e massacratori di bambini sono gli Stati Uniti e buona parte dei paesi europei, tutti ostinati a ripetere i vuoti slogan, “Israele ha diritto a difendersi”, appoggiare Israele in ogni caso, ecc. ecc..
I criminali si fanno forti di questo appoggio e proseguono i loro massacri di bambini e altre persone innocenti.


Da
Al Mayadeen inglese
Fonte: Al Mayadeen

Traduzione e nota: Luciano Lago

20 commenti su ““Israele” commette un massacro raccapricciante nella presunta “zona sicura” di Rafah

  1. Coerentemente con gli obbiettivi genocidi e della distruzione di tutte le strutture a Gaza, gli ebrei/ nazi adunchi hanno colpito, fregandosene della pavida e impotente onu, della corte internazionale dell’aia, dei trattati e del diritto internazionale, come hanno sempre fatto senza che nessuno voglia o possa fermarli, forti dell’appoggio e dell’aiuto degli ebrei che governano gli usa, quindi niente di nuovo …

    Cari saluti

  2. Anche l’ONU ha le sue colpe quando dopo la seconda guerra mondiale assegno il territorio della Palestina agli ebrei senza il consenso delle popolazioni autoctone
    Gli ebrei secondo me avrebbero potuto restare nei luoghi dove avevano sempre abitato ormai liberati con la protezione internazionale dietro congruo compenso per danni di guerra oppure emigrare negli Usa dove molti ebrei erano già emigrati e fatto fortuna che li avrebbero accolto a braccia aperte.

  3. mentre i sorcineri del nostro insulso governo continuano vigliaccamente a tenere la bocca chiusa …a parte qualche sporadico rutto #Liliana_Segre !!!

  4. Rabbrividisco alla scena di uomini donne e bambini dilaniato e bruciati dalle bombe. Ma gli ebrei, perché di ebrei si tratta, israeliti e quelli disse minati in ogni dove nel mondo, sono esseri umani o forse sono corpi estranei all’umanità? Da questa entità bisogna difendersi. Ci vorrà del tempo, ma alla fine il genere umano trionferà sugli alieni

  5. Ancora un commento: le ultime parole di borrel bisogna intenderle come tattica pure-elettorale ovvero si è convertito sulla via di Damasco?
    Cosa ne pensate?

  6. Se fossi il PDR d’ Italia manderei i Carabinieri a casa di Mentana, Mieli, Segre ed altri della solita parrocchia e li inviterei a spostare la loro residenza a Gaza. Naturalmente la carrozza la guiderei io (PDR)…

  7. Le parole non sono mai sprecate per maledire ed infangare i malnati israeliani. Ben sapendo che sterminano solo la popolazione, mentre la guerriglia resiste e contrattacca eludendo le azioni di Tel Aviv, continuano a bombardare indiscriminatamente. Un tale male può portare solo ed anche alla loro rovina.

  8. Sembra che gli ebrei abbiano assassinato un soldato egiziano al confine con la Striscia di Gaza.
    Non credo che per questo l’Egitto interverrà contro i nazi adunchi, anche se sarebbe più che auspicabile, ma finora l’Egitto può vergognarsi perché non ha fatto nulla per salvare i palestinesi dal genocidio.

    Cari saluti

    1. Ciao Sparviero, in parte concordo. Paesi come Egitto e Giordania dovrebbero vergognarsi. Per fortuna gli Sciiti invece combattono. Saluti

  9. E’ veramente una carneficina inumana e denoniaca, però voglio dire anche una cosa non in difesa di Israele, ma contro Hamas, ma ne valeva propio la pena fare quello che hanno fatto? Con il loro gesto irrazionale hanno dato fuoco alla mina e solo degli sprovveduti potevano non pensare alla reazione di Israele è quello che volevano e desideravano e forse penso che lo auspicassero, credo che Hamas sia cascata propio nella cesta che probalmente gli hanno teso.

    1. Alcune frange di Hamas (o chi per essi) sono manovrate dal Mossad. Lanciano razzi verso Israele provocando poco o nessun danno, ma in questo modo l’esercito israeliano (controllato dal Sionismo) ha il pretesto per fare quello che ha fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM