Israele attacca l’edificio del consolato iraniano a Damasco

Il regime israeliano ha lanciato un altro attacco contro Damasco, capitale della Siria, colpendo con missili l’edificio del consolato iraniano, vicino all’ambasciata del Paese persiano.

L’agenzia di stampa statale siriana SANA ha riferito lunedì che sono state udite forti esplosioni nella città di Damasco, affermando che si trattava di una “aggressione israeliana” che aveva preso di mira un edificio nel quartiere Al-Mezzeh della capitale.

L’edificio attaccato dai missili si trova accanto all’ambasciata iraniana, nel centro di Damasco.

Secondo la televisione di stato iraniana, l’attacco israeliano ha preso di mira il consolato iraniano e la residenza dell’ambasciatore iraniano a Damasco. Si dice che almeno sei persone siano state uccise nell’attacco.

Secondo i media siriani, l’aggressione israeliana ha causato gravi distruzioni all’edificio, oltre ai danni agli edifici vicini.

I sistemi di difesa aerea hanno risposto ad alcuni missili israeliani, ha aggiunto la fonte.

Domenica notte, il regime israeliano ha lanciato un altro attacco aereo contro diversi obiettivi nelle vicinanze di Damasco , provocando il ferimento di due civili e alcune perdite materiali.

Inoltre, in un altro attacco lanciato domenica mattina presto, un aereo senza pilota israeliano (drone) ha bombardato alcuni obiettivi nella regione del fiume Yarmouk, nella parte occidentale della provincia di Daraa (sud), provocando danni materiali nell’area.

Il regime israeliano ha intensificato le operazioni di guerra contro alcuni paesi dell’area, tra cui Siria, Iraq e Libano, in quella che definisce la battaglia contro l’asse della Resistenza parallelamente alla brutale offensiva militare contro la Striscia di Gaza dallo scorso ottobre.

Il governo siriano ha condannato questi attacchi, che costituiscono una flagrante violazione della sua sovranità, affermando che Israele è la principale causa di instabilità nella regione dell’Asia occidentale e nel mondo.

Nota: Le proteste verbali o scritte non servono a nulla. Israele è un bandito internazionale che si considera al di sopra delle leggi internazionali e che non rispetta alcuna regola, che sia delle Nazioni Unite o delle regole umanitarie universalmente accettate. Essendo un paese che gode dell’impunità totale, assicurata dalla protezione degli Stati Uniti e dei loro vassalli europei, può operare come meglio crede e ne sta facendo le spese la popolazione inerme di Gaza che viene massacrata in modo ignobile e sterminata con le bombe e la fame, quest’ultima usata come arma di guerra. Israele attacca da anni tutti i paesi vicini, Libano, Siria in particolare. Tuttavia non è possibile criticare Israele e tanto meno accusare il governo israeliano di genocidio: gli israeliti si potrebbero offendere e accusare di antisemitismo chiunque osi criticarli. Così è se vi pare ma tutto questo volge alla fine: i grandi paesi del mondo iniziano a essere stufi di Israele, dei suoi crimini impuniti e dell’occidente complice.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione e nota: Luciano Lago

8 commenti su “Israele attacca l’edificio del consolato iraniano a Damasco

  1. Come risposta ci vorrebbe un attacco con Droni o Missili ad una ambasciata Israeliana in territori di criminali Nazioni PRO-ISRAELE !
    Gli Iraniani però non hanno il coragggio né l” intelligenza di farlo !

  2. Non avevamo bisogno di altre prove perché sapevamo già che gli ebrei sono pirati e assassini, oltre che usurai, ladri e infiltrati … nella specie umana.

    A parte quanto precede, sarebbe ora che iraniani e russi rispondano per le rime all’aggressore nazi adunco, colpendo le basi dell’entità sionista dalle quali partono gli attacchi.

    Cari saluti

  3. La Russia deve fare delle alleanze tipo NATO. Attaccare uno di quei paesi che fanno parte dell’ alleanza è come attaccare la Russia.

    1. Salve Donato, ma vede la Federazione Russa non è la Nato! Si comportasse ugualmente si finirebbe, a livello mondiale, solo dalla padella alla brace. Russi e Cinesi agiscono in maniera più calibrata e ponderata, sono depositari di secoli di strategie di guerra. Ora che è chiaro ad entrambi i giganti asiatici che la Nato, con Israele, sono dell’ entità nemiche ed ostili sapranno prendere sicuramente adeguate contromisure. Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM