Israele attacca le navi porta container iraniane dirette in Siria

Un missile da crociera è stato lanciato contro la nave iraniana nel Mediterraneo.

Una nave iraniana diretta al porto della città siriana di Latakia è stata attaccata con un missile da crociera. L’ultimo attacco in ordine di tempo. Presumibilmente, il missile è passato non lontano dalla base della Marina russa – a giudicare dalla mancanza di dichiarazioni ufficiali, non è stato possibile rilevarlo e intercettarlo in tempo.

È noto che la nave portacontainer iraniana ha ricevuto alcuni danni, ma non sono critici.
“Giovedì, un canale di messaggistica strettamente associato alla marina iraniana ha pubblicato fotografie che mostrano presumibilmente un incendio a bordo della nave iraniana Shahr e Kord vicino a Latakia, in Siria. Ha riferito che la nave è stata attaccata dai razzi.
Non è stato possibile determinare se l’incidente fosse correlato ad altri attacchi avvenuti contro navi iraniane. Gli attacchi attribuiti agli israeliani non hanno portato a segnalazioni di navi affondate, ma le esplosioni hanno costretto almeno due navi a tornare in porto in Iran, ritardando la consegna di carburante alla Siria che avevano a bordo, affermano esperti di spedizioni iraniane.

Secondo una persona che ha familiarità con la questione, i funzionari statunitensi hanno tacitamente sostenuto tali attacchi durante l’amministrazione Trump. I due paesi hanno una relazione di condivisione dell’intelligence di lunga data e gli Stati Uniti hanno sostenuto i precedenti attacchi israeliani alla Siria. Almeno non c’è segno che gli Stati Uniti si schiereranno sulla strada per ostacolare Israele, dicono gli analisti “.-

Nave iraniana

A giudicare dalla rotta presentata e dall’area in cui la nave iraniana è stata colpita da un missile da crociera, quest’ultimo ha volato a 15-20 chilometri dalla base militare russa di Tartus, fatto che la Russia potrebbe benissimo avviare come aggressione.
Apparentemente, l’attacco alla nave iraniana è la risposta di Israele all’attacco delle forze iraniane ad una nave israeliana, mentre, a quanto pare, anche Israele non ha cercato di affondare la nave iraniana.

Base russa Tartous in Siria


Nota: Questi episodi segnano la nuova tattica di Israele di attaccare le navi iraniane e non iraniane che trasportano carichi diretti alla Siria. L’obiettivo è impedire le forniture alla Siria di qualsiasi tipo, una tattica sicuramente concordata con Washington che ha sottoposto l’Iran a sanzioni ed embargo. Questo è dovuto probabilmente anche all’impossibilità di Israele di bombardare i carichi iraniani per l’intervento dell’aviazione russa che ha impedito agli aerei israeliani di entrare nello spazio aereo siriano.

Fonte: Avia Pro.Ru

Traduzione e nota Sergei Leonov

6 Commenti
  • Eugenio Orso
    Inserito alle 21:32h, 12 Marzo Rispondi

    Adesso gli ebrei,, oltre che bastardi usurai dal naso adunco, diventano anche pirati sui mari …
    Non hanno paura neanche dei russi … ma forse contano un po’ troppo sulla sponda abramitico-satanista usa, circondati come sono da paesi liberi, o liberati, che mal li tollerano.

    Cari saluti

  • Mau
    Inserito alle 22:38h, 12 Marzo Rispondi

    Occorre liberare l’irak. Una volta saldata la cintura Teheran Bagdad Damasco Hezbollah i rifornimenti passeranno via terra

  • Mario
    Inserito alle 06:59h, 13 Marzo Rispondi

    Ebrei razza assassina……..mi auguro che la Russia CINA iran … e tutti i paesi liberi
    LIBERI e sovrani del mondo… ..possano cancellare questa razza assassina.. dalla faccia del pianeta UNA VOLTA PER TUTTE.

  • antonio
    Inserito alle 07:05h, 13 Marzo Rispondi

    Rockfeller-Rotschild si travestono da ebrei per tenersi il Medioriente, gli Israeliani non son ebrei son Ladroni ?

  • Arditi, a difesa del confine
    Inserito alle 07:20h, 13 Marzo Rispondi

    “fatto che la Russia potrebbe benissimo avviare come aggressione”

    ed invece nulla ha fatto, come sempre

    solo chiacchiere e distintivo (cit.)

  • Fratello Marcus
    Inserito alle 08:26h, 13 Marzo Rispondi

    Pazienta Arditi, che è la virtù dei forti…e serve a volte come tattica.
    Lo zio riceverà una delegazione di hezbollah al Cremlino.

Inserisci un Commento