Israele attacca il Libano, accusandolo dei bombardamenti contro il suo territorio


I bombardamenti sono iniziati poche ore dopo che Israele ha effettuato un massiccio attacco alla Striscia di Gaza.
L’esercito israeliano ha lanciato un attacco aereo sul Libano venerdì mattina presto, riferisce l’Israel Defense Forces (IDF). I bombardamenti sono iniziati poche ore dopo che Israele ha effettuato un massiccio attacco alla Striscia di Gaza, in risposta a dozzine di razzi lanciati dal Libano meridionale nel territorio israeliano giovedì.
Secondo una dichiarazione, gli aerei israeliani hanno attaccato “obiettivi infrastrutturali” del movimento palestinese di Hamas nel sud del Libano.

L’IDF ha anche sottolineato che non permetterà ad Hamas di operare dal Libano e “riterrà lo stato libanese responsabile di tutti i colpi sparati dal suo territorio”.
In precedenza, aerei da guerra israeliani hanno bombardato la Striscia di Gaza: i militari hanno affermato che i loro obiettivi erano tunnel e centri di produzione di armi usati da Hamas. Subito dopo è stato riferito che la resistenza palestinese ha iniziato a lanciare missili antiaerei e 10 razzi contro il sud di Israele.

Attacchi aerei di Israele sul Libano


Gli attentati israeliani sono arrivati durante una riunione di emergenza del gabinetto di sicurezza convocata dal primo ministro del paese, Benjamin Netanyahu. All’inizio dell’incontro, ha dichiarato che Tel Aviv “contrattaccherà contro i suoi nemici, e loro pagheranno il prezzo di qualsiasi aggressione”.
Da canto suo il vice segretario di Hezbollah, Q. Hassim, ha risposto che le forze della resistenza sono pronte a rispondere e, se necessario, a utilizzare tutto l’arsenale di missili di cui dispongono per colpire gli obiettivi situati nelle città israeliane. Per questo invita le autorità dell’entità sionista a valutare bene le loro azioni perchè potrebbero avere conseguenze fatali per tutti. Inoltre ha affermato che le sconfitte del nemico israeliano si stanno accumulando e la vittoria arriverà, a Dio piacendo.
E lo sceicco Qassim ha twittato: la testardaggine dei leader sionisti non aiuterà a minacciare e intimidire, poiché l’equilibrio della deterrenza è presente, e i mujaheddin palestinesi sono sul campo e l’intero asse della resistenza è presente e vigile. Israele pagherà per i suoi crimini.

Fonte: Agenzie

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM