Israele attacca gli aeroporti siriani di Damasco e Aleppo, mettendoli fuori servizio

Gli aeroporti internazionali di Aleppo e Damasco , in Siria, sono stati attaccati questa domenica da Israele intorno alle 5:25 (ora locale), secondo una fonte militare citata dall’agenzia SANA .

“Il nemico israeliano ha effettuato contemporaneamente un’aggressione aerea con lanci di missili dal Mar Mediterraneo a ovest di Latakia e dal Golan siriano occupato”, riferisce l’agenzia.

Secondo il rapporto, l’attacco ha causato la morte di un lavoratore civile e il ferimento di un altro . Allo stesso modo, “i danni materiali alle piste di entrambi gli aeroporti ne hanno causato la messa fuori servizio “, è stato riferito.

La settimana scorsa il Ministero della Difesa siriano aveva già denunciato un attacco israeliano contro gli aeroporti internazionali di Aleppo e Damasco. L’organizzazione ha assicurato che si tratta di un “tentativo disperato del nemico israeliano” di distogliere l’attenzione dai “crimini” che sta commettendo a Gaza e dalle grandi perdite che sta subendo per mano della resistenza palestinese, nel quadro dell’escalation delle ostilità.

Fonte: RT Actualidad

Traduzione: Luciano Lago

13 commenti su “Israele attacca gli aeroporti siriani di Damasco e Aleppo, mettendoli fuori servizio

  1. Io mi domando come fa la Russia a permettere ai pazzi israeliani di bombardare impunemente gli aereoporti della Siria? Per quale motivo non vengono schierati sistemi di difesa a protezione? Qual’ è la posizione della Russia verso Israele?

  2. A Latakia non c’è una base militare russa? Che fanno i russi? Dormono? Perché non hanno intercettato ed abbattuto questi missili? Gli usa hanno intercettato e abbattuto i missili e i droni che gli Houthi hanno lanciato in direzione israele….. boh!!

  3. Fallito il tentativo (usa-sionista) di rovesciare Assad mediante mercenari Isis e curdi spacciati per “opposizione democratica”, ora si tenta sia di coinvolgere la Siria nel conflitto con i palestinesi per avere il pretesto di provare a distruggerla di nuovo, che di impedire collegamenti aerei e rifornimenti con l’Iran, dal quale giungono di sicuro aiuti per Palestina, Hezbollah e Siria stessa !
    Ricordiamo che i sionisti occupano militarmente il territorio siriano del Golan !
    In questo caso i media internazionali non hanno mai detto che la Siria ha il diritto di difendersi dai continui attacchi sionisti, mentre questi hanno non solo il “diritto” di difendersi da Hamas, ma anche quello di sterminare i civili palestinesi !

  4. Gli imperialisti fascisti americani continuano nella loro opera con le mani dei sionisti. Israele ha questo vizio di origine : è nato per essere il cane da guardia degli anglosassoni in Medio Oriente dopo che gli ebrei sono stati sterminati dagli occidentali e non dagli arabi

  5. Non avete ancora capito che i Russi non faranno nulla contro gli Israeliani ne gli americani, bene o male sono in combutta solo scaramucce ma niente fatti concreti.

  6. Ci sono in corso manifestazioni oceaniche pro Palestina anche a Londra e New York, il potere delle sempre più ricche ma anche sempre più anziane, diluite e meno numerose comunità ebraiche che appestano Europa e Nord America sta svanendo come l’aura di popolo martire degli ebrei a causa della presunta shoah, anzi gli ebrei al contrario stanno diventando anche fuori dalla Palestina occupata dei target per delle ritorsioni, a Detroit purtroppo è stata accoltellata a morte la presidente di una sinagoga, gli USA stanno cercando finalmente di liberarsi del regime totalitario ebraico che li opprime dal falsa bandiera dell’11 settembre.

  7. Ormai è chiaro: chi bombarda ospedali chiese e civili con il consenso degli USA è legittimato ed è dalla parte della legalita chi attacca senza il consenso degli USA e un terrorista. Questa è la dottrina delle cosiddette democrazie occidentali guidate dagli Usa

  8. Mette male i sionisti uk – usa dopo aver consegnato armi a lungo raggio a Kiev stanno spostando tutto l’asse bellico in oriente , chiaro vogliono entrare in conflitto con l’iran e solo la false flag di hamas poteva scatenare l’escalation globale , signori suvvia apriamo gli occhi a 350 gradi,

  9. Incompresibile Putin, grande amico dei Lubavitch…c’è da chiedersi da che parte stia il Kremlino, chi comandi davvero là. Se come dice Bidon quanto accade segnerà il mondo nei secoli a venire, e c’è da credergli, la posizione della Russia verrà stigmatizzata: pensando di star fuori dal conflitto ne sarà invece trascinata dentro a forza quando sarà troppo tardi e perderà. Non mi sembra una buona idea lasciar fare ai nemici del genere umano.

  10. Bombardare Israele sarebbe come bombardare gli stati uniti, si passerebbe molto probabilmente alle armi nucleari, ecco perché credo che i russi non rispondono agli attacchi in siria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM