Israele attacca e colpisce gli aeroporti di Damasco e Aleppo

Gli aeroporti siriani di Aleppo e Damasco hanno cessato le operazioni dopo gli attacchi aerei dell’aviazione israeliana, hanno riferito i media locali. Lo scopo dell’attacco era bloccare l’atterraggio di un aereo Airbus A319 della compagnia aerea iraniana Mahan Air, associata al Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica iraniana (IRGC). Attualmente l’aereo sta tornando a Teheran
Un portavoce dell’esercito israeliano ha confermato l’attacco agli aeroporti, spiegando questo passo “in risposta al fuoco di mortaio proveniente dal territorio siriano”.
Il Ministero della Difesa siriano ha affermato, in un comunicato successivo all’aggressione, che “il nemico israeliano ha effettuato contemporaneamente un attacco aereo con lanci di missili sugli aeroporti internazionali di Aleppo e Damasco”.

Il portavoce siriano considerava questa aggressione “un disperato tentativo da parte del criminale nemico israeliano di distogliere l’attenzione dai suoi crimini a Gaza”.
Il Ministero della Difesa siriano ha ritenuto che l’aggressione sia “parte dell’approccio continuo a sostegno dei gruppi terroristici che stiamo combattendo, che costituiscono un braccio armato dell’entità israeliana”.
Finora non sono state fornite informazioni sulle distruzioni e sulle vittime, tuttavia in precedenza si era appreso che dal territorio della Siria si poteva preparare un altro fronte nel conflitto contro Israele.

Fonti: avia.pro/newsAl Mayadeen

Traduzione: Luciano Lago

14 commenti su “Israele attacca e colpisce gli aeroporti di Damasco e Aleppo

  1. rispondete a questi psicopatici criminali maledetti. Non possono continuare a farla franca. È arrivato il loro momento

  2. Se i siriani fossero intelligenti e pure saggi questa sarebbe l” occasione giusta per bombardare a tappetto Israele e restituirgli 40 anni di bombe !
    L” attacco Siriano sarebbe GIUSTIFICATO dal” ennesimo attacco Israeliano INGIUSTIFICATO !
    Sarebbe anche un utile aiuto ai Palestinesi dei ghetti in rivolta che vengono massacrati ed assassinati dai terroristi Israeliani che hanno aerei e missili !

    1. Forse è l’ occasione buona per riprendere le alture del Golan, anche gli egiziani, che sono stati minacciati di bombardamenti dei camion con gli aiuti umanitari, dovrebbero farli scortare dai caccia, comunque se interviene in pieno Hezbollah, israhell ha chiuso

  3. C’è poco da fare sia dalla parte di Hamas, che dalla parte di. Hezbolla, sia dalla parte siriana la parola d’ordine deve essere una sola :abbattere l’aviazione israeliana. Senza questa condizione la guerra non prenderà una buona piega. Le forze di terra, le infrastrutture offensive saranno distrutte, la guerra non potrà essere vinta e il dopo sarà un inferno. Possibile che nessuno laggiù capisca questa cosa? È proprio questa la chiave di volta di tutto, la differenza tra la vittoria ed una umiliante sconfitta. Non ci sono aerei? Bene, allora si usino i missili antiaerei da terra. E in fretta anche

  4. L’aeronautica sionista colpisce senza entrare nello spazio aereo siriano ! E’ più che lecito allora tirare giù i loro F16 ovunque siano. Occorre blindare gli spazi aerei siriani e libanesi ! Sistemi di difesa aerea subito e ritorsione immediata sull’aeroporto di Tel Aviv ! Iran, Russia e Cina devono fare di più … e lo faranno di sicuro !

  5. Sono settantanni che seguo l’occupazione della Palestina masticando amaro per gli abusi e soprusi. ora é arrivato il momento di fargliela pagare con gli anni di interessi, vi prego di non fare errori tattici e di non darmi delusioni, sono anni che aspetto il momento della gloria.

  6. Se la Russia permetterà l’utilizzo dei sistemi antimissile per prevenire attacchi aerei in Siria o in altri territori vulnerabili, ecco che probabilmente stiamo assistendo ad una transizione multipolare del mondo che deride la transizione energetica……restiamo in attesa delle mosse della Russia per capire se è un gioco delle parti oppure un conflitto tra Oriente e Occidente per la spartizione del Pianeta…..questione di ore e giorni ed i nodi inizieranno a non far scorrere l’inganno…..

    Che significa i nodi vengono al pettine? Si legge:
    Il proverbio significa che prima o poi le malefatte vengono scoperte o, in senso più generale, che prima o poi si devono affrontare quelle difficoltà che abbiamo accantonato.

  7. Questa operazione di false flag è voluta dai Repubblicani che hanno perso la guerra in Ucraina , Trump ormai è bruciato , il partito demoniaco satanista pluri-omicidiario americano è il colpevole. A sto gioco è necessario che l’ Iran lanci qualche confettino su israele e usa prima del probabile attacco nazisionista a Teheran…

    1. Cari lettori di controinformazione , leggo da anni questi bel sito e con piacere anche i commenti . Signori farei attenzione a quello che scrivete , in molti casi legalmente certe espressioni sono al limite della denuncia e si rischia grosso con L antiterrorismo , è un attimo che vi ritrovate la polizia in casa , soprattutto certi commenti di tacabanda e ideonlian , fate attenzione …buona serata a tutti

      1. Se è una minaccia velata, la userò come carta igienica ! Sono decenni che commetto scientemente il “REATO DI APOLOGIA DI REATO” … La resistenza armata contro un potere genocida e terrorista è contemplata dalle costituzioni di molti paesi del mondo, e soprattutto è un diritto di tutti i popoli oppressi che non devono rendere conto a nessuno, per lottare per la propria sopravvivenza, ed è doverosa contro organizzazioni terroristiche statali e non, come Israele, Nato, Isis e organizzazioni mercenarie al servizio dei potentati finanziari anglo americani !

        1. Ciao Giorgio questo tizio è un troll ne escono a bizzeffe dissimulando un interesse per farsi mettere il post , è solo lo spazio commenti di uno dei pochi siti di informazione sul web. La guerra di per se per suan natura è un omicidio di massa ed è un dato incontrovertibile , ed questa una pratica molto diffusa da vent’anni a quesat parte dal parte di usa e altri attori , oppure in Afghanistan , Yemen , Libia , Siria , Pakistan , filippine , Niger , Ciad , Etiopia , Somalia , Venezuela , Cuba , Ucraina sono una invezione della tv? Rispondi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM