ISRAELE ASSASSINA IL COMANDANTE DI UNA DELLE PRINCIPALI UNITÀ DI HEZBOLLAH IN LIBANO

Un alto comandante militare di Hezbollah, responsabile di uno dei tre settori nel cuore del gruppo, il Libano meridionale, è stato assassinato da Israele il 2 luglio.

Il comandante, identificato come Muhammad Nimah Nasser, sarebbe stato ucciso quando un attacco ha preso di mira il suo veicolo nei pressi dell’ospedale italiano nella città di Tiro, nel Libano meridionale. Riprese video che mostrano le conseguenze dell’attacco sono state pubblicate sui social network.

Hezbollah ha pianto Nasser, noto anche come Abu Nimah, in una dichiarazione in cui affermava che era stato ucciso “sulla strada per Gerusalemme”, il termine del gruppo per gli attacchi israeliani. Nella dichiarazione, Nasser è stato definito un comandante.

Si dice che Nasser fosse il comandante supremo dell’unità Aziz, responsabile di uno dei tre settori principali del Libano meridionale.

Hezbollah raramente si riferisce ai suoi membri anziani uccisi negli attacchi israeliani come comandanti. Gli unici altri membri a cui ci si riferisce come comandanti erano Taleb Abdullah, il comandante del Nasr runit, che è anche responsabile di uno dei tre settori del Libano meridionale, ucciso a giugno, e Wissam al-Tawil, il vice capo dell’unità d’élite Radwan del gruppo, ucciso a gennaio.

L’esercito israeliano non ha ancora rilasciato alcuna dichiarazione sull’assassinio di Nasser, che probabilmente porterà a una grave escalation sul fronte con il Libano.

Gli scontri al confine tra Libano e Israele sono scoppiati per la prima volta dopo l’inizio della guerra nella Striscia di Gaza lo scorso ottobre, con Hezbollah e i suoi alleati che hanno lanciato attacchi quasi quotidiani a sostegno di Hamas e di altre fazioni armate nell’enclave palestinese.

Finora, gli scontri di confine hanno causato la morte di dieci civili sul lato israeliano, oltre alla morte di almeno 15 soldati e riservisti dell’IDF. Sul lato libanese, sono state uccise più di 500 persone, tra cui 342 combattenti di Hezbollah e almeno 90 civili.

L’assassinio di Nasser probabilmente innescherà una feroce risposta da parte di Hezbollah. Israele potrebbe in effetti utilizzare questo assassinio per giustificare il lancio di un’offensiva in Libano.

Hezbollah ha lanciati oltre 100 razzi in risposta all’assassinio israeliano
I combattenti di Hezbollah hanno lanciato un centinaio di razzi verso due basi israeliane nel Golan occupato e hanno lanciato altri tre attacchi in risposta all’assassinio di un loro comandante.

Fonte: Al Mayadeen

Traduzione: Fadi Haddad

8 commenti su “ISRAELE ASSASSINA IL COMANDANTE DI UNA DELLE PRINCIPALI UNITÀ DI HEZBOLLAH IN LIBANO

  1. Ecco di nuovo una delle DUE SPECIALITA’ in cui i sionisti sono maestri ! Il cosiddetto “omicidio mirato” ! L’altra è il bombardamento indiscriminato su città e villaggi per uccidere di proposito civili disarmati, pazienti ricoverati in ospedale insieme a medici, infermieri e anche operatori umanitari degli stessi paesi suoi alleati, profughi rifugiati nelle tendopoli, morte per fame e sete dei sopravvissuti ! Ecco a voi il popolo “eletto” protetto, armato e coccolato dall’occidente !

  2. Ecco la loro natura bastarda, terroristica ed assassina che si manifesta ancora una volta. Il medioriente brucerà così come i sionisti. Se in settant’ anni di guerre e’ manifesta una certezza è che con i malnati non si convive civilmente. Spero solo che quando succederà, a Tel Aviv sia presente anche quel FECALOMA UMANO di Graham. E che bruci con loro, assieme a più americani possibile.

  3. Questa degli omicidi mirati è la cosa più bella della politica espansionista degli ebrei talmudisti di Israele. Poi ripresa dagli anglosassoni qualche lustro fa. Ricordo ancora Obama (che non fu il primo) e la sua kill list del martedì. Il martedì era il giorno fisso in cui i vertici della Casa Bianca si riunivano per decidere chi ammazzare. Usavano droni e missili. Ne ammazzarono decine di migliaia senza alcun processo e senza contare i poveri cristi (definiti “divinamente” come danni collaterali) che gli stavano attorno. Per certi versi Obama fu assassino peggiore di Stalin. E’ la cosa più odiosa e meno rispettosa del nemico che si possa vedere ma è molto efficace per creare il CAOS! Chiedere a iraniani, iraqeni e palestinesi cosa ne pensano…Ebbene, girata verso di loro, verso Israele & Familiy (compresi gli anglosassoni) voglio dire, è la cosa che effettivamente può fermare i sionisti nel mondo intero. Semplice, basta ammazzarli TUTTI. Oramai hanno talmente verticalizzato la ricchezza ed il conseguente potere che la loro eliminazione non costerà chissacchè e sarà la naturale fine dell’ iper capitalismo. Non servono i processi, non servono gli eserciti, non servono aerei, atomiche, missili e termobariche. Serve qualche missilino nel posto giusto al momento giusto. Dalla manovalanza composta dai generali NATO che, nei rifugi, si divertono a disegnare piani che prevedono la morte di innocenti e fino a chi effettivamente li comanda che NON SONO I POPOLI ma le famiglie oligarchiche e le multinazionali! Ecco, un buon iskander su ogni famiglia oligarchica per cominciare…

    1. Ciao ANNIBAL, se l’occidente considera Stalin un criminale credo proprio che sia il contrario ! Idem per Mao, Hitler, Mussolini, Pol Pot, Gheddafi, Castro e altri, tutti cattivissimi sanguinari per la propaganda atlantista ! Ricordo che molti di loro, per esempio gli odiati bolscevichi, l’esercito rosso cinese, i barbudos cubani, i kmer rossi, il terzo reich ecc. (pur con tutti i loro errori e difetti, e anche episodi sanguinari, come è normale che sia durante una rivoluzione o insurrezione, che infatti non è un pranzo di gala) hanno posto fine a dinastie di aristocratici privilegiati o tiranni filo USA (Batista a Cuba, Somoza in Nicaragua ecc.) che affamavano i propri popoli da secoli, nel caso russo mandandolo pure a morire in guerra per i propri sogni imperiali. Perchè le classi aristocratiche e la grande borghesia al potere significano questo, centomila privilegiati che banchettano a spese di decine di milioni di disperati che mangiano a mala pena, e vengono soppressi se osano qualche timida reazione, la storia è piena di sovrani e tiranni sanguinari ! Ciò che per USA e UE è il male, in realtà è il bene ! Lo dimostra anche il fatto che al criminale Obama è stato assegnato addirittura il premio Nobel per la pace, nonostante sia stato il mandante, insieme a Killary, di innumerevoli omicidi, golpe, rivoluzioni colorate !

  4. Per i Libanesi e per Hezbollah tutti i militari sono considerati e onorati. Purtroppo in guerra si può morire. Penso che Hezbollah parla di “comandanti” per raggirare il nemico, dato che è una organizzazione ferrea, e come tale, ha pochi generali e molti colonnelli. E di sicuro non comunica chi è il vero comandante e leader militare. Torno a dire che all’EST non sono chiassosi come gli occidentali rozzi e occultisti. Le organizzazioni che combattono il male, sono molto chiuse e segrete, Esoteriche.

  5. Si viene a sapere che l’agenzia giornalistica inglese Reuters parla di un’altra nave SCOMPARSA ….. (pare che ce ne siano !!!!), si tratta della petroliera americana Lavant, sparita imbarcando acqua dopo un attacco presso le coste dello Yemen. Come dicevo, l’EST non è chiassoso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM