Israele ammette il fallimento della sua difesa aerea


I media israeliani riportano la vicenda del missile siriano che è stato lanciato dal territorio siriano ed è atterrato nella regione del Negev, e si riferiscono all’ammissione dell’esercito israeliano di non essere riuscito a intercettare il missile.
L’esercito israeliano ammette l’incapacità del sistema di difesa aerea di intercettare il missile siriano.

Il “Kan Channel” israeliano ha detto che l’esercito israeliano ha ammesso il fallimento dell’operazione di intercettazione del missile siriano caduto nella regione del Negev, condotta dal sistema israeliano di “difesa aerea”.

A sua volta, il sito web israeliano “Mako” ha affermato che “nonostante il lancio di un missile intercettore per neutralizzare il missile siriano, il missile è penetrato nello spazio aereo israeliano e ha raggiunto l’area di Dimona”, aggiungendo che “l’esercito israeliano sta esaminando il motivo del fallimento dell’operazione di intercettazione. “

Talaf Ram, un commentatore degli affari militari nel quotidiano “Maariv “, ha detto da parte sua: “Il resoconto dell’esercito israeliano ha dichiarato che non c’era intenzione di colpire Dimona, ma piuttosto di scoraggiare o colpire gli aerei, e durante la sparatoria, uno dei missili apparentemente ha deviato dalla sua rotta. “

Lo stesso ha spiegato: “Questa è la versione dell’esercito israeliano e che le stesse armi che sono state lanciate verso gli aerei in pratica hanno continuato a raggiungere queste distanze. Dobbiamo capire che, con un missile terra-aria, non si spara ad un obiettivo a terra per creare qualcosa di pratico, in quanto non ha la capacità di farlo. Tuttavia la ferita rimane e la consapevolezza della vulnerabilità del sistema, è davvero un’altra cosa. L’eccezione qui è l’estensione o la profondità della caduta del missile. Questa è la versione ufficiale dell’esercito israeliano, e questo non significa che non sollevi interrogativi “.

Da parte sua, l’esercito israeliano ha dichiarato: “L’indagine preliminare sul lancio del missile antiaereo dal territorio siriano in Israele mostra che praticamente non è stata effettuata alcuna intercettazione”.

L’esercito di occupazione israeliano ha annunciato di aver aperto un’indagine sull’ insuccesso dell’operazione di intercettazione e ha detto che il missile è stato lanciato dalla Siria ed è atterrato nella regione del Negev, a sud della Palestina occupata.

Ministro difesa Israele B. Gantz

Il ministro della sicurezza israeliano Benny Gantz, da parte sua, ha affermato che “il tentativo di intercettare il missile siriano non ha avuto successo e stiamo ancora indagando sull’incidente”.

Fallimento e richiesta di indagine nell’Aviazoione Israeliana
Ron Ben Yishai, analista degli affari militari presso il sito web di Yedioth Ahronoth , ha dichiarato: “Secondo tutti i segnali, il missile siriano SA-5 che è esploso a sud di Beersheba rappresenta quello che viene chiamato” scivolamento “dall’esercito israeliano.
Significato: Il risultato di un tentativo di intercettare un aereo israeliano e nessun segnale siriano. Ha lo scopo di dissuadere “Israele” da ulteriori attacchi. Tuttavia, questo punto deve essere esaminato a fondo, ed è un processo che potrebbe richiedere diversi giorni.

L’esercito israeliano ha ammesso che “i suoi aerei hanno attaccato la batteria siriana che ha lanciato il missile di difesa aerea, oltre ad altre batterie di missili terra-aria all’interno del territorio siriano”.

In quel momento, le sirene suonavano nel Negev meridionale, a ovest del reattore israeliano di Dimona (foto sopra).

Commentando il lancio del missile siriano, il quotidiano israeliano Maariv ha riferito che il capo del partito Yisrael Beiteinu, Avigdor Lieberman, ha affermato che ” la forza di deterrenza ha schiacciato Netanyahu il quale si è addormentato in servizio di guardia perché è impegnato con le sue questioni personali”.

D’altra parte, una fonte militare siriana ha detto all’agenzia siriana “SANA” che “le difese aeree dell’esercito siriano hanno risposto all’alba di oggi, giovedì, a un’aggressione missilistica israeliana nelle campagne di Damasco, e hanno intercettato la maggior parte dei missili nemici.
Il danno materiale è stato limitato.
Un analista ha affermato che, indipendentemente dal fatto che il missile sia stato lanciato direttamente su Dimona o indirettamente, il fatto dimostra che tutti i territori palestinesi occupati non sono al sicuro.

Altri analisti militari hanno sottolineato che questo episodio rappresenta l’inizio di una nuova fase della battaglia tra la Repubblica araba siriana e l’entità di occupazione sionista, e che dopo il lancio di questo missile la situazione non sarà più la stessa di prima.

Fonte: Al Mayadeen

Traduzione: Fadi Haddad

8 Commenti
  • La soluzione
    Inserito alle 17:49h, 22 Aprile Rispondi

    Direi anche il loro fallimento della loro politica di merda. Con tutte le loro buone ragioni sono un popolo di miserabili piagnucoloni, si nascondono dietro alle loro disgrazie del passato per asportare democrazia farlucca.

  • giorgio
    Inserito alle 19:16h, 22 Aprile Rispondi

    Visto l’accaduto …… non pare poi tanto difficile colpire la centrale atomica di Dimona con un bel missile a testata nucleare …….

    • Bertha
      Inserito alle 20:25h, 23 Aprile Rispondi

      Alla prossima provocazione in persia la centrale di Simona salterà x aria.

  • giorgio
    Inserito alle 19:17h, 22 Aprile Rispondi

    Dimenticavo ….. ma il tanto decantato sistema antimissile IRON DOME gentilmente fornito dagli usa non doveva rendere i sionisti invulnerabili …… ?

  • Fabrizio
    Inserito alle 20:27h, 22 Aprile Rispondi

    Potrebbe anche essere un avvertimento dalla Russia…

  • mario
    Inserito alle 21:57h, 22 Aprile Rispondi

    forza ragazzi sganciate piu” democrazia possibile su questa feccia ebrea
    un pensiero va a tutti quei civili palestinesi siriani libanesi a tutti quei bambini
    uccisi da questi bastardi di ebrei………………………….

  • Mardunolbo
    Inserito alle 00:13h, 23 Aprile Rispondi

    Calma,calma ! Quanto livore ! Aspettate qualche mese quando il “vaccino” Pfizer comincerà gli effetti di lunga distanza e vedrete dove andranno le forze armate israeliane !

    • Kaius
      Inserito alle 13:57h, 23 Aprile Rispondi

      Andranno dritte dritte a fanteoclimeno.

Inserisci un Commento