Israele allarmato da un’enorme flotta di droni dall’Iran e da Hezbollah

Uno studio lancia campanelli d’allarme nei territori occupati da Israele dopo aver ammesso il potere dei droni dell’Iran e di Hezbollah e aver rivelato le grandi dimensioni delle loro flotte.

Un rapporto del Centro di ricerca israeliano ALMA evidenzia che il Movimento di resistenza islamica libanese (Hezbollah), acerrimo nemico del regime israeliano, ha una flotta di 2.000 droni da combattimento e da ricognizione avanzati, secondo quanto riportato dal quotidiano israeliano The Jerusalem Post .

Lo studio afferma che molti dei droni di proprietà di Hezbollah sono di fabbricazione iraniana, ma altri sono stati prodotti indipendentemente da esperti del movimento di resistenza libanese.

Il rapporto indica che nel 2013 Hezbollah aveva solo 200 droni presumibilmente acquistati “dall’Iran”, ma da allora “ha notevolmente aumentato la sua flotta di droni”, utilizzandoli, secondo ALMA, in attacchi suicidi contro strutture sensibili nei territori. occupata da Israele e anche negli attacchi alle basi militari e all’esercito israeliano.

Iran una superpotenza di droni e missili
Lo studio mette inoltre in guardia sull’enorme flotta di droni dell’Iran e afferma che il paese persiano ha costruito la sua flotta di droni dal 1984.

Droni iraniani

Sottolinea che il convoglio di droni iraniano non solo ha una portata significativa di oltre 2.000 chilometri, ma ha “capacità operative e di sviluppo molto avanzate”.
Secondo il rapporto, missili e droni sono due componenti chiave della potenza militare iraniana che hanno aumentato la capacità dell’Iran di rispondere a qualsiasi minaccia oltre i suoi confini e in tutta la regione dell’Asia occidentale.

Il ministro degli Affari militari israeliani Benny Gantz ha ammesso a settembre la potenza dei droni iraniani , osservando che l’Iran ha droni molto “precisi” e “mortali” che possono attraversare migliaia di chilometri. “Stiamo parlando di droni altamente precisi e distruttivi. Questi droni, come missili balistici o jet da combattimento, possono percorrere migliaia di chilometri”, ha avvertito.

L’Iran, anche sotto il peso delle sanzioni, ha compiuto notevoli progressi nella produzione di armi ed equipaggiamento militare. Infatti, è tra i primi cinque paesi al mondo nella produzione di droni e missili.

A prescindere da tutto ciò, il Paese persiano ha più volte assicurato che non inizierà mai una guerra, sebbene, nonostante questo, sarà sempre pronto a difendersi.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

3 Commenti
  • atlas
    Inserito alle 23:01h, 22 Dicembre Rispondi

    se poi questi droni trasportassero delle mini bombe atomiche sarebbe perfetto

    • Giorgio
      Inserito alle 08:39h, 23 Dicembre Rispondi

      Ottimo auspicio Atlas ……….

  • mondo falso
    Inserito alle 10:27h, 23 Dicembre Rispondi

    tanto gli ebrei con 4 dosi di cakkino creperanno comunque

Inserisci un Commento