Iran, Russia e Cina terranno esercitazioni navali congiunte


Il comandante della Marina della Repubblica Islamica dell’Iran annuncia che le forze navali iraniane, russe e cinesi terranno un’esercitazione marittima congiunta nelle prossime settimane.

Il contrammiraglio Shahram Irani ha dato l’annuncio lunedì 5 febbraio e ha affermato che l’esercitazione congiunta si terrà prima della fine dell’anno iraniano 1402, il 19 marzo, con l’obiettivo di mantenere la sicurezza nella regione dell’Asia occidentale.

Ha osservato che anche numerosi altri paesi sono stati invitati a partecipare all’esercitazione congiunta insieme a Iran, Russia e Cina. Ha aggiunto che la strategia della Marina iraniana nelle circostanze attuali è quella di proteggere gli interessi economici e le risorse del Paese.

Il contrammiraglio Irani ha aggiunto che l’esercitazione si svolgerà con l’obiettivo di garantire la sicurezza regionale e proteggere gli interessi comuni dei paesi della regione.

Proteggiamo il trasporto marittimo della Repubblica islamica dell’Iran e aiutiamo i paesi che hanno bisogno del nostro sostegno per garantire la loro sicurezza marittima “, ha aggiunto.

Il comandante della marina iraniana ha sottolineato che diverse navi dovrebbero unirsi alla flotta della marina iraniana entro la fine di marzo 2024.

Negli ultimi anni le forze navali iraniane, cinesi e russe hanno tenuto diverse esercitazioni militari per migliorare la sicurezza e la stabilità del commercio marittimo internazionale.

Hanno inoltre ampliato gli sforzi congiunti per combattere la pirateria marittima e il terrorismo, scambiare informazioni sulle operazioni di salvataggio e soccorso navale e condividere esperienze operative e tattiche.

Nel marzo 2023, le forze navali iraniane, cinesi e russe avevano organizzato la esercitazione di guerra “Maritime Security Belt 2023” nell’Oceano Indiano settentrionale. Queste esercitazioni sono state la quarta esercitazione congiunta dei tre paesi negli ultimi anni.

Fonte: PressTV

Traduzione: Gerard Trousson

5 commenti su “Iran, Russia e Cina terranno esercitazioni navali congiunte

  1. Tutto vero. I Cinesi hanno la più grande flotta di sottomarini al mondo. Stanno montando su alcune navi, laser ed altre armi avanzate. Qualche tempo fa, un aereo spia americano Poseidon si era avvicinato alle navi cinesi…….. hanno sparato un laser invisibile (esistono !) sull’aereo e si sono sentiti male, i gringos.
    L’Iran ha una notevole flotta; in giro nel mondo manda delle Flottiglie (composte da alcune navi) per pattugliamenti generalizzati. E una flottiglia era nel Mar dei Caraibi ! I Russi hanno una notevole flotta di superficie, molto sofisticata. I loro sottomarini sono i più potenti e con rilevatori subacquei che surclassano quelli americani.

  2. Bene, le forze anti Usa e anti Nato si coordinano … Russia, Cina e Iran tra oceano indiano, golfo persico e mar rosso, cosi come Russia, Cina e Corea del Nord nel pacifico occidentale e nell’artico !

  3. I Nato sono riusciti a farsi odiare da tutto il resto del mondo, che nel frattempo si prepara allo scontro fra blocchi. Essendo già una decade che si preparano ad essere indipendenti finanziariamente, i Brics. Che indecente Risiko nazistoide che i paretici americani stanno giocando. L’ era di predominio si dirige a lunghi passi verso il crepuscolo.

  4. Il momento è molto delicato, Cina e Russia ci tengono a sostenere militarmente l’Iran, il quale peraltro non ne avrebbe bisogno in quanto è tecnologicamente sempre più avanzato, potrebbe raggiungere la bomba atomica in pochi mesi, lancia nello spazio un satellite militare e civile dopo l’altro, e sta pure costruendo un cosmodromo molto avanzato a Chabahar, mentre gli USA minacciano la Russia con enormi manovre NATO e la Cina con continue puntate dei bombardieri B-52H da Guam fino alle acque territoriali cinesi nello Stretto di Taiwan.
    L’entità sionista sta cercando di portare alla Casa Bianca la sua marionetta indiana Nikki Haley in quanto bombarderebbe l’Iran senza fiatare, mentre Trump sarebbe recalcitrante mentre Biden sta sempre peggio, continua a stringere la mano ai fantasmi e ultimamente infatti ha raccontato di avere incontrato recentemente Mitterand, morto nel 1996.
    Intanto cerca di far evacuare il sud del Libano alle milizie di Hezbollah fino al fiume Litani per poter riportare i 200000 ebrei che ha evacuato dalla Galilea prima che scappano all’estero per via diplomatica, ultimamente il capo dei servizi segreti tedeschi ha incontrato allo scopo esponenti di Hezbollah a Beirut ma senza risultati.
    La sottomissione della Germania ai sionisti è totale, va bene che le SS nei campi di sterminio facevano il tiro al piattello con i neonati ebrei lanciandoli in aria e si facevano pure degli sgabelli con le ossa dei gasati, però essere complici di un regime criminale come quello sionista vuol dire avere dei sensi di colpa patologici che ricadono su di un popolo innocente come i palestinesi.

  5. ‘E sfatato il mito che gli anglosassoni garantiscono una pacifica navigazione. In secondo luogo Hamas è vivo e vegeto ; infine Hezbollah ha fatto scappare migliaia di ”coloni” israeliani. Gli USA quindi si sono messi nei guai e i servi europei pure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM