"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

L’Iran respinge decisamente le richieste di accesso degli ispettori ai propri siti militari

TEHERAN (Pars Today Italian) – L’Iran ha bollato come “sogni” l’idea di ispezionare i suoi siti militari nell’ambito dell’accordo nucleare siglato due anni fa da Teheran con le potenze mondiali.

“Quello che è stato detto circa possibili ispezioni dei nostri siti militari, che sono completamente riservati e classificati, è una mera espressione di sogni”, ha dichiarato oggi il portavoce del governo Mohammad Bagher Nobakht.
“Non accetteremo nulla dagli americani al di fuori dei nostri accordi strutturali, specialmente sulle visite ai siti militari”, ha detto a una conferenza stampa televisiva settimanale.

Sulla questione è intervenuto anche Ali Akbar Velayati che è consigliere per la politica estera della guida suprema della Rivoluzione ayatollah Khamenei: L’Iran “non permetterà mai agli americani o ai non americani di visitare siti militari che sono una parte sensibile, importante e strategica della sicurezza nazionale”, come ha detto alla tv nazionale, “Gli americani dovrebbero mettere nelle loro tombe il sogno di visitare i nostri siti militari, utilizzando il pretesto del JCPOA (piano comune d’azione comune) o qualsiasi altro pretesto”, ha aggiunto.

TEHERAN-L’accordo raggiunto con il gruppo 5+1 sul nucleare iraniano non consente l’ispezione dei siti militari dell’Iran. Così il generale Hassan Firouzabadi, l’alto consigliere della guida suprema iraniana l’ayatollah Ali Khamenei.
“Senza l’autorizzazione del sommo leader, l’ayatollah Khamenei, nessun ufficiale sia iraniano che straniero, ha permesso di ispezionare i siti militari della Repubblica Islamica dell’Iran”, ha detto il generale Firouzabadi, citato dalla PressTV.

Portavoce governo iraniano Bagher Nobakht

L’alto consigliere iraniano criticando ,le recenti affermazioni dell’ambasciatrice Usa alle Nazioni Unite, Nikki Haley, la quale aveva chiesto all’Agenzia internazionale dell’energia atomica (AIEA) di ispezionare i siti militari iraniani, ha reso noto:” Haley, l’inviato Usa presso l’Onu, è stata incaricata di creare nuove tensioni. Lei è bugiarda. Il “Piano d’azione congiunta globale” (accordo su nucleare) non permette alcuna ispezione dei nostri siti militari”. Vedi: CBS News

Interviene Macron: “Non esiste alcuna alternativa” all’accordo firmato nel 2015 sul nucleare iraniano

PARIGI- Secondo il presidente francese Emmanuel Macron non c’e’ “nessuna alternativa” all’accordo sul nucleare iraniano firmato nel 2015, il patto più volte criticato dal capo di stato americano Donald Trump.

“Voglio confermare il sostegno della Francia all’accordo sul nucleare in Iran”, ha detto nel primo discorso sulla politica estera della Francia dalla sua elezione. “Non ci sono alternative all’agenda di non proliferazione. Consente una relazione costruttiva e dialogante con l’Iran”.

Fonte: Pars Today

*

code

  1. animaligebbia 4 settimane fa

    Gli americani pensano ancora di vivere nel 1945.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Jane doe 4 settimane fa

      Che mer#e!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. nessuno 4 settimane fa

    Gli ameriCani sono fatti così, pensano di essere i padroni della Terra
    e che tutti si devono sottomettersi ai loro voleri, non si rendano conto
    che il Mondo stà cambiando, sempre meno Stati vogliono avere a che
    fare con i “colonizzatori” e che sono disposti a piegarsi ai loro voleri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace