"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Iran: Il Silenzio della Comunità Internazionale incoraggia gli attacchi Israeliani contro La Siria

Venerdì, il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Bahram Qasemi, ha criticato la comunità internazionale per la sua posizione sugli attacchi di Israele alla Siria, affermando che Damasco ha il diritto all’autodifesa. Questo appare anche come un messaggio obliquo alla stessa Russia, che fa parte della comunità internazionale.

La Siria ha tutto il diritto di difendersi”, ha detto Qasemi alla televisione del governo iraniano. “L’Iran condanna fermamente gli attacchi di Israele alla Siria, e il silenzio della comunità internazionale incoraggia l’aggressione di Israele.

Israele ha dichiarato di aver attaccato quasi tutta l’infrastruttura militare iraniana in Siria il 10 maggio, dopo che le forze di Teheran hanno lanciato missili sul territorio israeliano per la prima volta. Questo è stato il più lungo scambio di missili tra i due avversari, riporta la televisione.

Valutando gli attacchi, il ministero degli Esteri russo ha osservato che un totale di 28 aerei da guerra hanno partecipato all’operazione (dallo spazio aereo libanese). Sono stati lanciati più di 60 missili , molti dei quali sono stati fermati dalla difesa antiaerea siriana.

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha dichiarato l’altro giorno che gli attacchi di Israele erano giustificati, in quanto l’Iran “ha superato la linea rossa” attaccando Israele. Non ci sono prove che l’Iran abbia effettivamente attaccato Israele. La Siria si è assunta  la responsabilità delle proprie azioni difensive contro l’entità sionista che aveva attaccato per l’ennesima volta sul territorio siriano.

Allo stesso tempo, Abolfazl Hassan Beigi, membro del Comitato per la sicurezza e la politica estera del parlamento iraniano, ha affermato che Teheran non dispone di strutture militari in Siria e non è stata coinvolta  negli attacchi contro Israele.

La FRN ha confermato questa versione,  mentre le dichiarazioni di Netanyahu e il reportage della società di media controllata dallo stato russo, “Sputnik”, hanno diffuso la tesi della propaganda sionista, in linea con la strategia dei media / propaganda di guerra di Netanyahu.

Le tensioni tra Israele e Iran sono peggiorate dopo che le forze israeliane hanno attaccato la Siria da posizioni strategiche. In risposta, le forze israeliane operanti illegalmente sulle alture del Golan – la stessa zona della Siria occupata dalla entità sionista – sono state prese di mira dal territorio sovrano della Siria da parte dell’esercito arabo siriano.  L’esercito israeliano  in risposta ha lanciato attacchi su una presunta infrastruttura iraniana in Siria. La Siria ha confermato che queste installazioni erano in realtà siriane e non iraniane. L’Iran non dispone di installazioni militari in Siria, secondo le dichiarazioni ufficiali iraniane.

Fonte: News Front

Traduzione:  Alejandro Sanchez

*

code