Iniziata la rappresaglia russa sull’Ucraina: Gli attacchi missilistici più potenti sono stati effettuati sul territorio dell’Ucraina


Il Centro stampa di coordinamento congiunto delle forze di difesa dell’Ucraina meridionale ha riferito che tre unità navali lancia missili da crociera Kalibr della Marina russa, che in totale possono trasportare almeno 16 missili, sono entrate in servizio di combattimento. La mossa ha sollevato allarmi sull’aumento delle minacce missilistiche nella regione. Tra le unità navali vengono menzionati due sottomarini e la fregata “Admiral Makarov”

Il portavoce del comando Gumenyuk ha sottolineato che i Kalibr sono armi di precisione e il loro uso aumenta la minaccia di attacchi missilistici. A Kiev si teme che la Russia possa colpire con missili e droni kamikaze non solo le infrastrutture portuali di Odessa e i porti sul Danubio, ma anche altri obiettivi.
La situazione a Kiev resta tesa alla luce degli ultimi attacchi missilistici, descritti come i più massicci degli ultimi mesi. Voli di missili da crociera Kh-101 vengono osservati nella regione di Kiev. Il sindaco di Kiev ha riferito dell’arrivo di missili nelle zone dove si trovano le imprese industriali. I testimoni indicano almeno due forti colpi. I dettagli di questi attacchi sono attualmente in fase di definizione.

Missili Kalibr

A Lvov (Leopoli), come riportato dal canale televisivo Obshchestvennoe con riferimento al sindaco della città Andrey Sadovoy, si sono verificate due esplosioni, a seguito delle quali è scoppiato un incendio in un’infrastruttura critica. È stato riferito che gli attacchi avrebbero potuto essere effettuati utilizzando missili da crociera Kh-101, mentre l’attuale attacco è stato uno dei più massicci degli ultimi mesi. A Kharkov, secondo il sindaco Igor Terekhov, si sono sentite sei esplosioni, che hanno causato problemi con la fornitura di elettricità per i trasporti urbani.

Fonte: avia.pro/news/moshchneyshie-vzryvy-gremyat-na-territorii-lvova

Traduzione: Mirko Vlobodic

11 commenti su “Iniziata la rappresaglia russa sull’Ucraina: Gli attacchi missilistici più potenti sono stati effettuati sul territorio dell’Ucraina

  1. La “campagna invernale” dei russi dovrebbe avere ancora particolare attenzione per le centrali elettriche, le stazioni e sotto-stazioni di trasformazione e distribuzione dell’energia elettrica, oltre che per le installazioni industriali ancora attive (ben poco, credo), i depositi di munizioni, gli aeroporti, i porti e le ferrovie, dato che tutto quanto precede è obbiettivo militare legittimo in un conflitto, pur non dichiarato …

    Quando il generale Sergej Surovikin assunse il comando di tutte le truppe russe in ukraina, probabilmente chiese al ministero della difesa russo e al Cremlino, per accettare l’incarico (nominato, mi pare, all’inizio dell’ottobre 2022) di bombardare finalmente le installazioni per la produzione e la trasformazione/ distribuzione dell’energia elettrica in tutto il territorio controllato dal nemico, cosa che sorprendentemente i russi in precedenza non avevano fatto … Finalmente i russi si tolsero i guanti e procedettero con bombardamenti seri su tutto il territorio nemico.

    Tutti comprendono l’importanza della produzione, della trasformazione e della distribuzione dell’energia elettrica, in un paese in guerra con temperature invernali rigidissime.

    La “campagna invernale” di bombardamenti russi dovrebbe riguardare tutti gli obbiettivi, squisitamente militari e quindi “legali” in un conflitto, sopra elencati, quindi più che una rappresaglia (probabilmente per l’affondamento di una nave militare russa in Crimea) si tratta di colpire sistematicamente obbiettivi nemici di grande importanza.

    Cari saluti

  2. Finalmente i missili russi iniziano a piovere anche su Kiev e Leopoli, dove gli ucro-nato si sentivano al sicuro, tanto da organizzare periodiche passerelle di leader occidentali che omaggiavano il comico con dollari e armi … vuoi vedere che queste indegne passerelle sono finite ?

  3. Gli ucraini dato che non si ribellano ad un regime corrotto e nazista, meritano di vedersi spartire il loro paese tra Russia, Polonia,Romania e Ungheria

    1. Gli Ucraini sono povera gente e da loro esiste un motto:
      SE IL GOVERNO DICE DU FARE UNA COSA NOI FACCIAMO IL CONTRARIO.
      IN PRAICA LA GENTE NORMALE SE NE INFISCHIA E SONO ANDATI VIA CIRCA IL 40 PER CENTO DELLA POPLAZIONE, LAVORANO ALL’ESTERO E APSETTANO LA FINE DI QUEL BIRATTINO PER POTER RITORNARE NELLE PROPRIE CASE, ANCHE S EIN MOLTI NON RITORNERANNO MAI PIU’
      ________________
      Di burattini e giocolieri li abbiamo anche noi, solo che per nostra fortuna non siamo confinanti con la RUSSIA altrimenti saremmo stati usati anche noi contro la RUSSIA…

      1. La cosa grave, per quelli che sono all’estero, è che se non assolveranno l’obbligo di leva/ carne da cannone, gli impediranno l’invio di denaro a casa (rimesse degli emigranti, da noi ai vecchi tempi), per sostentamento di quelli rimasti in ukraina, non potranno vendere l’eventuale casa di proprietà e non potranno fruire dei servizi pubblici, ammesso che ce ne siano ancora … Mi pare che faranno anche posti di blocco, sul territorio, gestiti da militari per controllare se quelli che fermano hanno o non hanno assolto all'”obbligo di leva” e probabilmente li cattureranno per portarli al fronte.

        Cari saluti

  4. Io come mo|ti non si odia anzi si apprezza |a povera gente ucraina abbindlolata da||a nefasta propaganda usa che li ha resi succubi di progetti più grandi di loro , anzi di noi cittadini comuni. Ma devono ribellarsi alla ennesima chiamata alle armi …Molte persone pensano che gli obiettivi non debbano essere quelli dell’articolo…ma chi finanzia , progetta e ha come scopo primario l’abbattimento dell’Impero Russo…e lo dice a chiare lettere e parole come leggiamo sulla stampa mainstream…cmq il N.Y. TIMES e il Post ha ammesso la grandezza di Putin….invece si registra che Rai Meloni News e altri ascari di regime siano ancora sintonizzati nell’essere “fanboy” di Ue/Nato etc etc…

  5. A questi occidentali non entra nelle loro teste che i russi non si sottomettono facilmente e nemmeno difficilmente come continuano a pensare.

  6. Bravi era ora che riprendessero a bombardare i civili , le guerre si vincono così , come fanno gli ebrei a Gaza… i finti bersagli mikitari sono solo balle , e lo sappiamo tutti !!! Avanti col massacro indiscriminato di civili ucraini. Dai Putin , che un posto all inferno ve lo siete garantito tutti !!! Hail satan !

  7. USA-UK-UE= NATO e ISRAELE da sempre massacrano con selvaggi bombardamenti a tappeto i civili compresi i bambini neonati oppure massacrano o mitragliano i militari i partigiani che si arrendo !
    Nessuna delle nazioni sovraelencate è stata condannata per crimini di guerra oppure sanzionata !
    La Russia per mettere fine alla guerra dovrebbe iniziare a bombardare selvaggiamente a tappeto ogni abitazione civile o struttura civile Ucraina con l” intenzione di colpire più civili possibili !
    Ripetere in Ucraina il selvaggio bombardamento criminale USA ed Inglese di Milano del 1943 dove per tre giorni sia di giorno sia di notte venivano deliberatamente presi di mira i rifugi anti-aerei i veri progfughi di guerra italiani (milanesi ) che in fuga dalla città in fiamme venivano bombardati e mitragliati dai buoni Americani di giorno e dai buoni inglesi di notte !
    Oppure venivano colpite ospedali-scuole-stazioni dei pompieri – distrutte le strade di uscita ed entrata a Milano in maniera da impedire ai soccorsi esterni di entrare a Miliano .
    In tutta Italia tra il 1943 e il 1945 si sono verificati bombardamenti criminali e folli da parte di USA e GB non necessari di questo tipo specialmente da parte USA ! Se ancora oggi dopo 80 anni si trovano ogni anno ancora una trentina di bombe d” aereo del peso di 250-500-1000-1500 e anche 2000 kg di tritolo quasi tutte USA inesplose nei centri città o nelle immedisate periferie di paesi o città italiane !
    Se la Russia facesse bombardamenti a tappeto di questo tipo in Ucraina la guerra finirebbe entro 2 mesi !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus