Iniziano le prime fiammate di rivolte popolari al Sud

di Luciano Lago

Lo stato d’assedio imposto con le misure per prevenire la pandemia del coronavirus inizia a determinare i primi focolai di rivolta fra le masse popolari delle persone e delle famiglie che, vivendo alla giornata e non disponendo di risparmi, non hanno il denaro per fare la spesa tutti i giorni e provvedere alle proprie necessità e a quelle dei loro figli.
Non era difficile da prevedere che questa è una situazione diffusa soprattutto nelle grandi aree urbane del sud, come Napoli, Palermo e non solo in quelle.
Tuttavia lo scollamento del governo dai problemi reali del paese inizia ad emergere e, come alcuni vaticinavano, la cura potrebbe essere peggiore della malattia tanto che, l’effetto di varie settimane di blocco totale dell’economia, potrebbe determinare rivolte sociali con assalto ai supermercati e barricate in mezzo alla strada.
Uno scenario molto concreto visto che , con negozi e mercati chiusi, piccole imprese, dai ristoranti alle attività turistiche, come tutto l’indotto che gira attorno a queste, ci sarà non solo un tracollo di questa economia di sopravvivenza ma soprattutto saranno gettate nella disperazione decine di migliaia di famiglie che non avranno di che sopravvivere e presto la disperazione si tramuterà in rabbia.
Una brutta situazione considerando che buona parte della gente non ha la possibilità di aspettare i tempi della burocrazia per ricevere dei sussidi che non si sa se e quando arriveranno e tanto meno attendere le decisioni dell’Unione Europea che, anche stavolta, ha dimostrato la sua propensione allo strozzinaggio piuttosto che alla solidarietà strombazzata dalla propaganda dei suoi sostenitori.
A Palermo iniziano ad accadere fatti significativi che dimostrano come il clima si stia surriscaldando.

E’ successo che una ventina di persone, dopo essersi contattate a vicenda sui social, hanno assaltato un supermercato in viale Regione siciliana.
In pratica le persone sono entrate, hanno riempito i carrelli di generi alimentari e, una volta alle casse, circa 20 persone hanno cercato di forzarle al grido di “Non abbiamo soldi, non vogliamo pagare”.

http://www.palermotoday.it/cronaca/tensione-ressa-supermercato-lidl-spesa-senza-pagare.html

Naturalmente gli addetti del market hanno chiamato poi polizia e carabinieri, mentre all’esterno tra la gente in fila, a distanza di un metro, come impongono le regole anti Covid-19, è scoppiato il panico.
In questo caso, grazie all’intervento della polizia, tutto alla fine, sembra rientrato ma la tensione resta palpabile ed un momento di panico c’è stato.
Circola la paura fra la gente, la paura di non avere i soldi per sopravvivere, una sensazione che ormai sembra dilagare anche su Facebook dove in molti ormai inneggiano alle rivolte tipo gilet gialli e si scrivono post di incitamento alla rivolta.

Tentativo di spesa gratis. Interviene Polizia a Palermo


Non è un caso che i primi focolai di rivolta si sviluppino a Palermo, dato il fatto che, come molti sanno ma il governo ignora, l’economia in nero è la tipica forma di sopravvivenza per una gran parte della gente e diventa impossibile lavorare alla giornata e sopravvivere rimanendo bloccati in casa.
Dopo Palermo la stessa situazione potrebbe diffondersi a Napoli e dintorni ma il governo Conte, Di Maio, Gualtieri trascura forse queste situazioni del Mezzogiorno e pensa ad emettere nuovi decreti e nuovi (ennesimi) moduli di autocertificazione.

Tuttavia la fame non si autocertifica e determina una rabbia che potrebbe spingere anche a gesti estremi.

29 Commenti

  • giovanni
    27 Marzo 2020

    Era piu’ che logico che chi vive alla giornata sarebbe stato il primo a ribellarsi. I lor signori a Roma,percepiscono comunque e sempre il loro “stipendiuccio” da oltre i 10.000 mila € al mese. A Napoli c’e’ un detto che non si e mai contradetto: <> ( Chi e sazio non crede al digiuno). Un consiglio ai lor signori: <>

  • Cagliostro
    27 Marzo 2020

    Se avessimo avuto un uomo solo al comando non avremmo avuto problemi

    Apri tutto chiudi tutto apri il parlamento, no quello no perché è già aperto

    Cazzo, ma essere seri no?
    Abbiamo quasi centomila contagiati gli ospedali al collasso e dovremmo dar retta ad una ventina di balordi che tentano di svuotare un supermarket,
    Invece di lidarlu andrebbero bastonato a sangue.

    • alessandro parenti
      27 Marzo 2020

      Bastonare questi imbecilli. Per di più in malafede. volevano approfittare della situazione per fare la spesa gratis tant’è che si sono messi d’accordo. L’unione fa la forza,avranno pensato. Due chili di pasta costano un euro e in momenti di stretta ci campano 4 persone

      • Christian
        28 Marzo 2020

        Cagliostro, sei tu che andresti bastonato in eterno. Testa di cazzo colossale che non sei altro, sé non ci fosse stato l’euro e 30 anni di tagli astronomici nella sanità pubblica, questa situazione sarebbe gestibile. Oltretutto, Einstein, dimmi cosa deve fare la gente impossibilitata a lavorare e senza più soldi, e con un più le utenze da pagare e tuttobil resto per chi ha una attività; daglieli tu allora i soldi a tutti loro, che HANNO RAGIONEEEE!!!! Perché il governo del grande Fratello di Conte e casalino doveva pensarci nello stesso momento che hanno imposto il blocco totale al Paese, come hanno fatto gli altri Paesi. Lo capisci che un Paese intero NON si può fermare del tutto? Li vedi i risultati o vivi su Plutone?? E sé non verranno prese urgenti e vaste misure a sostegno dell’economia, questo scenario si concretizzerà anche al centro e al nord. Cioè il tuo commento, che più un raglio sconclusionato, è: stiano zitti a casa… e crepino!!. Guarda che bisogna proprio essere fuori di melone per scrivere una cosa del genere. Ti prenderei io a bastonate, ma forti, e chissà che magari le botte non diano una scossa al tuo cervello, perché per adesso l’encefalogramma è assolutamente piatto. Vai, vai cantare sul balcone e mettere fuori lo striscione andrà tutto bene, da brava scimmietta ammaestrata. Perché con un commento idiota e odioso come quello che hai scritto puoi essere solo quello. RIPIGLIATI.

        • Christian
          28 Marzo 2020

          Alessandro parenti, un altro CEREBROLESO, siete come sempre la maggioranza cancerogena di questo Paese.

    • atlas
      27 Marzo 2020

      beh potremmo fare un quadretto e fissare le foto dei vari Fiano, Saviano, Boldrini, Renzi, Lerner, Kyenge, tanto di tempo ne abbiamo. Però sarebbe, credo, quanto meno impopolare, non trovi ? Tu che ne pensi ? M’interessa molto la tua opinione. Sei una persona molto matura, istruita e intelligente

      • Monk
        27 Marzo 2020

        maturo e istruito sto cazzo atlas, cazzo scrivi?

        • atlas
          27 Marzo 2020

          anche tu sei una persona molto matura, istruita e intelligente

          • Monk
            27 Marzo 2020

            taci musulmano ebreo

          • Christian
            28 Marzo 2020

            @Monk

            Na veramente, roba da pazzi…

          • atlas
            28 Marzo 2020

            monk: tu e cagliostro siete due cose inutili. Le vostre facce stanno al centro su una medaglia sola, una a sinistra e l’altro a destra

            statevene in italia e sposatevi, tanto figli non ne potrete avere …

    • Monk
      27 Marzo 2020

      Io bastonerei te a sangue nasone negriero comunistaccio grillaggio infame

  • OC
    27 Marzo 2020

    Questo che vuol dire? Che chi ha sempre fatto di testa propria fregandosene Delle più elementari regole della civile convivenza adesso che non può più fottere lo stato a cui non ha mai pagato un euro di tasse può fare quel che vuole ancora una volta ? Concordo pienamente con commento di Cagliostro !!

    • atlas
      28 Marzo 2020

      io non concordo mai con cagliostro: però il tuo commento mi fa piacere. Serve a dimostrare che ho ragione; quando parlate delle Due Sicilie, tu e tanti altri non duosiciliani, quì e altrove, in rete e nella vita reale, è sempre con disprezzo e in negativo. Ma perchè volete considerarci tutti italiani allora … forse come schiavi per servirvi come pretendono i giudei per i Palestinesi ? Mmm, non credo sarà così facile, le cose stanno cambiando

  • Alvise
    27 Marzo 2020

    Tu, invece sei un vecchio rimbambito, che tra un po’, (poco) quando andrai sotto 2 metri di terra, manco i vermi ti vorranno mangiare.

  • Anonimo
    27 Marzo 2020

    La popolazione italiana è completamente narcotizzata da questo regime di burocrati!

  • Alex
    27 Marzo 2020

    lorsignori non aspettano altro . Tra poco avranno la scusa per imporre la legge marziale , per accelerare l’imposizione di un governo mondiale. E , guarda caso ci sono un sacco di militari americani da queste parti.. Già , i nostri militari sono in giro per il mondo , nelle varie missioni di pace..
    Un grazie a tutti quelli che hanno votato i nostri governanti e che , probabilmente, sono pure contenti di aver perso tutte le libertà. Che poi è la truffa perfetta, come insegnava Totò.

    • Niko
      27 Marzo 2020

      finalmente qualcuno l’ha capito…questo e’ il vero obiettivo

    • Kaius
      27 Marzo 2020

      Quando il popolo di ribellellerá sarà sempre troppo tardi.
      Almeno questo vorrei scrivere…
      La verità è che non c è il popolo,solo balordi che stanno sotto al altri balordi, quindi nessuno muoverà mai un dito.

  • atlas
    27 Marzo 2020

    Quindi il governo neo-primitivo, capace di punire il coltivatore per hobby ma non di disciplinare gli accaparratori nei supermercati, sta preparandoci : 1) sparizione di alimenti, 2) rincari degli alimentari, ossia della spesa dei più poveri, 3) la carestia quando l’effetto del divieto di dissodare, seminare, sarchiare avrà avuto il suo effetto: i mancati raccolti.

    Già ora imprese agricole del Sud (ma non solo) si chiedono se, visto che non arriveranno gli africani e i romeni che (crudelmente sfruttati) per il raccolto, forse non gli conviene nemmeno seminare.

    I neo-primitivi al governo lo devono sapere, ma evidentemente se ne infischiano. Eseguono il programma: quello che cerca di scongiurare l’invocazione medievale, “A peste, fame et bello libera nos Domine”. Alla peste – mai sprecare una crisi – hanno aggiunto la fame, e anche la guerra, fra europei, perché questo è lo scontro in corso.

    Intanto si apprende che Angela Merkel, sta pensando di mobilitare, come mani per i raccolti, “gli studenti e i richiedenti asilo”.

    https://www.maurizioblondet.it/conte-ci-regalera-anche-una-carestia/

    • Monk
      27 Marzo 2020

      tu copi sempre Blondet (neoprimitivo), ma hai originalità intellettuale amico mio?

      • Christian
        28 Marzo 2020

        Atlas sei capace di mettere insieme due righe senza copia-incollare dagli articoli di Blondet??

        • atlas
          28 Marzo 2020

          certamente christian. Tante volte lo faccio. Ma se un art.lo è di Maurizio Blondet non vedo perchè dovrei accaparrarmene la proprietà intellettuale io

          non faccio il gioco delle tre carte per campare, ma 3 donne con me in un letto le ho avute per davvero. Consiglierei a monk di fare altrettanto, così si calma

  • atlas
    28 Marzo 2020

    la Tunisia sarà anche diventata una democrazia infame, ma Il Ministro della Sanità e il Capo del Governo si fermano a parlare con i lavoratori di un’ospedale senza 20.000€ al mese e senza alterigia, isterismo tipicamente femminile a parte, guardare il video, lì ci sono stato molte volte, è vicino casa. Promesse e in arrivo, entro una settimana, le forniture di protezione mediche. E hanno pochissimi infettati, quasi zero morti. Imparare da loro, altro che chiacchierare da latini inconcludenti

    https://www.tunisienumerique.com/tunisie-video-le-chef-du-gouvernement-interpelle-par-le-personnel-du-chu-habib-bourguiba-a-sfax/

    • atlas
      28 Marzo 2020

      e cantano tutti l’Inno Nazionale Tunisino. UN Popolo, UNA Razza, UNO Stato, UNA Nazione !

  • atlas
    28 Marzo 2020

    nelle Due Sicilie non si può parlare, dittatura italiana democratica, le divise di ascari traditori sono pronti solo a manganellare, arrestare e sparare. Le persone che più disprezzo, i peggiori, i più grandi delinquenti, che vanno contro i LAVORATORI, hanno una divisa ! Secondo me se non ritornano le Due Sicilie Nazione in questo periodo storico saremo sempre schiavi e colonizzati, annullati e briganti fuorilegge. Basta ! Resistenza a oltranza !

    https://www.facebook.com/204251017026021/videos/530394827637745/UzpfSTEwMDA0NTgxOTE3MDA5MzoxNDE0MjA5NDA3Mjg1NDQ/

  • Josey whales
    28 Marzo 2020

    Siete dei fenomeni , benche’ non abbia sottocchio la situazione degli allevamenti intensivi di idioti, che voi
    impopriamente definite citta’, a leggervi si ha uno spaccato della ringhiosa isteria provocata dall esperimento sociale in corso.I due puttanieri poi, l indocinese e il punico, come sempre sono il pezzo forte della commedia, le cavie
    segregate in spazi angusti si attaccano e mordono tra loro, era tutto previsto, voi ne date ottimo esempio,
    Le cavie segregate e affamate si autoelimineranno, le piu’ docili diventate ormai canetti di pavlov
    saranno cio’ che resta.
    Nell orto le fave cominciano a maturare, nelle citta’ invece le fave(voi) sono sul punto di essere
    raccolte, dai boschi della tuscia centrale auguri a tutti e…….divertitevi.
    Il bello sta’ arrivando.

    Ps vado a fare asparagi selvatici, senza sbirri a rompermi i coglioni, da casa entro direttamente nel bosco.

Inserisci un Commento

*

code