Inizia la guerra

placeholder

Nonostante gli apparenti tentativi di riduzione dell’escalation da parte della Russia, sembra che i “leader ucraini” ei loro sponsor stranieri siano determinati a istigare la guerra.
Nelle ultime 24 ore, le forze del regime di Kiev si sono costantemente impegnate per schierare ancora più forze sulla linea di contatto con le Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk a est. L’esercito ucraino e le organizzazioni militanti affiliate stanno palesemente violando il regime di cessate il fuoco nell’area.
Questi sviluppi sono accompagnati da notizie secondo cui rappresentanti delle élite ucraine post-Maidan stanno fuggendo dal paese. Inoltre, i rapporti affermano che lo stesso Zelensky ha ordinato di evacuare i suoi genitori dal paese.

Le azioni aggressive delle forze del regime di Kiev a est sono più che ovvie per qualsiasi osservatore neutrale. Tuttavia, il Mainstream (MSM) continua a sostenere che le truppe di Kiev “gentili e pacifiche” stanno bombardando obiettivi civili nella DPR e nella LPR solo per “scopi di autodifesa”.
Sembra che le truppe di Kiev abbiano iniziato ad avanzare vicino alla città di Gorlovka. Ciò ha provocato pesanti scontri a fuoco nella zona. Testimoni oculari riferiscono che l’esercito ucraino sta consegnando bare non molto lontano dalla prima linea.

Forze ucraina

La leadership del DPR ha annunciato l’evacuazione di massa della popolazione delle aree in prima linea nella Federazione Russa.

A sua volta, la leadership russa è costretta a reagire alla crescente minaccia di una nuova guerra nell’Europa orientale che sta lentamente diventando inevitabile a causa delle azioni dell’Ucraina e della NATO, guidate dagli Stati Uniti.

L’esercito russo conduce esercitazioni di deterrenza strategica il 19 febbraio sotto la direzione del presidente russo Vladimir Putin, come riportato dal ministero della Difesa.

I rapporti affermano che in mezzo all’escalation la Russia sta dispiegando pesanti sistemi di missili nell’area vicino al confine ucraino.
Un MLRS BM-27 “Hurricane” da 220 mm è stato avvistato per le strade di Bryansk. T-90A, BMP-3, MT-LB, 1V15 e un BREM-L piuttosto raro sarebbero stati avvistati nella regione di confine di Belgorod.
Gli eventi degli ultimi giorni dimostrano che il regime di Kiev ei suoi sponsor sono determinati a istigare la guerra nell’Ucraina orientale.

Fonte: Veterans Today

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus