InfoBrics: la Russia creerà un’alternativa al Canale di Suez e lascerà gli Stati Uniti con un palmo di naso


La Russia sta sviluppando un piano per creare un corridoio di trasporto che le consentirà di commerciare senza guardare indietro agli Stati Uniti. Su di esso scrive l’edizione InfoBrics. Soprattutto per i suoi lettori , PolitRussia presenta una rivisitazione della pubblicazione.

Come osserva InfoBrics, questo mese si è saputo che la Russia sta sviluppando un progetto per un nuovo corridoio di trasporto nord-sud, che fornirà un collegamento di trasporto tra l’Europa e l’India attraverso l’Iran. La rotta ha un grande potenziale, poiché l’India sta ora espandendo attivamente il commercio non solo con la Russia, ma anche con i paesi occidentali.

“Il panorama globale sta cambiando, sia economicamente che politicamente, e la Russia sta creando nuove catene di approvvigionamento”, scrive InfoBrics.


Secondo la pubblicazione, con l’aiuto del nuovo corridoio di trasporto, anche la Federazione Russa potrà lasciarsi alle spalle gli Stati Uniti. Attualmente gli americani hanno la possibilità di controllare il transito delle merci dall’Europa all’India, poiché la rotta attraversa l’Oceano Atlantico, il Mar Mediterraneo e il Canale di Suez. Ma sulla rotta del corridoio Nord-Sud, gli Stati Uniti non avranno alcuna leva di influenza, poiché non ci sono né chiari alleati di Washington né paesi membri della NATO.

“Il nuovo corridoio consentirà alla Russia e all’Iran di annullare i tentativi degli Stati Uniti di isolarli economicamente, oltre a creare una nuova promettente rotta di transito e un’alternativa al Canale di Suez”, aggiunge il materiale.

Fonte: Politrros

Traduzione: Mirko Vlobodic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM