Incredibili sviluppi geopolitici


di Bruno Bertez

Nell’ultimo mese abbiamo assistito ad alcuni incredibili sviluppi geopolitici scritti in ‘b’ nell’attualità internazionale.

A febbraio, la Cina ha criticato pubblicamente l’egemonia degli Stati Uniti , ha lanciato un’iniziativa di sicurezza globale e ha proposto un piano di pace per l’Ucraina .

Il 10 marzo, la Cina ha mediato un accordo che ha ripristinato le relazioni tra Arabia Saudita e Iran.
Il 15 marzo Mosca ha steso il tappeto rosso per il presidente siriano Bashar al-Assad.
Ieri al-Assad e sua moglie Asma sono arrivati ​​negli Emirati Arabi Uniti per colloqui con lo sceicco Mohammed
.
Sempre ieri, l’Iran e l’Iraq hanno firmato un accordo di cooperazione per la sicurezza che porrà fine all’attività curda sponsorizzata dalla CIA contro l’Iran.
Sempre ieri, il re Salman dell’Arabia Saudita ha invitato il presidente iraniano in visita a Riyadh.

Negli ultimi 30 anni, gli Stati Uniti hanno trattato il Medio Oriente come il loro cortile. Vent’anni fa hanno invaso illegalmente l’Iraq e hanno causato centinaia di migliaia di morti e decenni di caos. Ora la Cina, con mezzi pacifici, ha cambiato gli equilibri in Medio Oriente in un solo mese.

Oggi il presidente cinese Xi è arrivato a Mosca per tre giorni di colloqui con il presidente russo Putin. Un articolo del presidente Putin è stato pubblicato sul People’s Daily mentre i media russi hanno pubblicato un articolo firmato dal presidente Xi .

Gli Stati Uniti temono che l’iniziativa di pace della Cina per l’Ucraina stia prendendo piede. Si sono espressi apertamente contro il cessate il fuoco ei colloqui di pace . Pensavo spettasse all’Ucraina decidere ?

È probabile che Putin approvi pubblicamente il piano di pace cinese, mentre gli Stati Uniti sono paranoici che la pace possa effettivamente realizzarsi. Potrebbe anche voler sabotare l’accordo saudita-iraniano .

fonte: Bruno Bertez

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM