Incontro storico a Mosca tra Putin e il premier indiano Modi: Russia e India Partner Strategici

Partenariato strategico privilegiato: Putin e Modi avviano i negoziati a Mosca
Le parti hanno discusso delle prospettive per lo sviluppo delle relazioni russo-indiane, nonché delle questioni attuali nell’agenda internazionale e regionale.

Il presidente russo Vladimir Putin e il primo ministro indiano Narendra Modi si sono incontrati martedì a Mosca.

All’inizio dei negoziati, Putin ha dichiarato che oggi le relazioni tra i due paesi “hanno il carattere di un partenariato strategico particolarmente privilegiato ” . “Tra i nostri paesi esiste un’amicizia molto antica, buoni rapporti che si sviluppano da decenni. Quest’anno celebriamo 77 anni dall’instaurazione delle relazioni diplomatiche”, ha sottolineato il presidente russo.

Putin ha spiegato che il commercio tra Mosca e Nuova Delhi è cresciuto del 66% lo scorso anno e del 20% nel primo trimestre di quest’anno.

India e Russia “cooperano strettamente sulla scena globale, anche nelle organizzazioni internazionali”, ha affermato Putin. ” Vi ringrazio per l’attenzione che prestate ai problemi più acuti , compreso il tentativo di trovare il modo di risolvere la crisi ucraina, ovviamente, innanzitutto con mezzi pacifici”, ha detto.

Durante il suo discorso, Putin ha invitato Modi a partecipare al vertice del gruppo BRICS che si svolgerà nella città russa di Kazan dal 22 al 24 ottobre di quest’anno.
L’India è pronta a cooperare per la pace in Ucraina
Il primo ministro indiano, dal canto suo, ha definito il leader russo suo “caro amico” e lo ha ringraziato per la sua ospitalità, oltre a congratularsi con lui per la vittoria alle elezioni presidenziali dello scorso marzo.

Modi ha dichiarato di aver parlato con Putin questo lunedì per circa quattro o cinque ore “in un’atmosfera familiare”. “Sono molto felice che sulla questione dell’Ucraina abbiamo avuto uno scambio di opinioni aperto”, ha sottolineato.

In questo contesto, Modi ha dichiarato che il suo Paese è aperto a qualsiasi cooperazione per raggiungere la pace in Ucraina . “Posso assicurarvi che l’India è sempre stata dalla parte della pace. Quando l’ho ascoltato, mi sono sentito ottimista e pieno di speranza per il futuro”, ha detto.

Successivamente, commentando l’esito dei negoziati, Modi li ha definiti “fruttuosi”. ” Oggi al Cremlino si sono svolti proficui negoziati con il presidente Putin . Nel corso dei negoziati sono state discusse le modalità per diversificare la cooperazione indo-russa in settori quali commercio, sicurezza, agricoltura, tecnologia e innovazioni. “Attribuiamo grande importanza a accessibilità dei trasporti e scambio culturale”, ha scritto in russo in un post sulla piattaforma X.

Nell’ambito della sua visita in Russia, Putin ha conferito a Modi l’Ordine di Sant’Andrea, il più alto ordine statale della Federazione Russa. “Il Primo Ministro indiano è stato premiato per i suoi eccezionali servizi nello sviluppo di un partenariato strategico particolarmente privilegiato tra Russia e India e per i legami amichevoli tra il popolo russo e quello indiano”, ha affermato il Cremlino.

Il Cremlino aveva precedentemente affermato che “durante i negoziati con Vladimir Putin verranno discusse le prospettive di ulteriore sviluppo delle relazioni tradizionalmente amichevoli russo-indiane, nonché le questioni attuali nell’agenda internazionale e regionale”.
Dopo questo incontro avrà luogo l’incontro delle delegazioni russa e indiana.

Questo lunedì Modi è arrivato a Mosca per una visita ufficiale di due giorni all’estero , la prima da quando ha prestato giuramento come primo ministro indiano per la terza volta consecutiva all’inizio di giugno.

“Siamo ansiosi di continuare ad approfondire il partenariato strategico speciale e privilegiato tra i nostri paesi, soprattutto nelle aree futuristiche di cooperazione “, ha affermato il primo ministro.

Questo martedì, Modi ha sottolineato che India e Russia collaborano per aumentare la prosperità globale. Riguardo ai rapporti con Mosca, ha indicato: “I nostri legami sono stati messi alla prova in più occasioni e la nostra amicizia si è sempre rafforzata”.

Reazioni preoccupate da Washington

Da Washington hanno espresso il loro disagio nel pieno della visita ufficiale del primo ministro indiano, Narendra Modi, a Mosca.
Il portavoce del Dipartimento di Stato americano Matthew Miller ha detto lunedì che Washington è preoccupata per le relazioni dell’India con la Russia durante la visita del primo ministro indiano Narendra Modi a Mosca.
Abbiamo espresso molto chiaramente direttamente all’India le nostre preoccupazioni riguardo alle sue relazioni con la Russia……”
Seguiranno nel dettaglio le reazioni del Dipartimento di Stato USA.

Fonte: RT Actualidad

Traduzione: Luciano Lago

6 commenti su “Incontro storico a Mosca tra Putin e il premier indiano Modi: Russia e India Partner Strategici

  1. Gli USA e i loro servi come Draghi erano sicuri di isolare la Russia, che invece si ritrova con TRE MILIARDI di ”clienti” in più, indiani e cinesi oltre ad altri

  2. Mentre Modi veniva ricevuto da Putin, con grande scorno dell’occidente, negli USA si festeggiavano (!?) i 75 anni della Nato. 75 anni di guerre, stragi, distruzioni, che sono stati festeggiati dai leader occidentali presenti e sorridenti, con un CINICO brindisi collettivo ! I servizi dei nostri Tg hanno mostrato anche Biden che metteva una medaglia al collo di Stoltemberg, per gli enormi meriti conseguiti per la pace mondiale (incredibile), mentre Meloni, supersorridente, prometteva davanti alle telecamere che l’Italia raggiungerà il promesso (e preteso dagli americani) 2 % del Pil, per contribuire al bilancio Nato ! Uno spettacolo a dir poco deprimente, sconsolante, patetico, indicativo di un occidente ormai in caduta libera ! Maledetti criminali !

  3. Gli stati uniti sono preoccupati perché Putin dopo le sanzioni ha più amici di prima, è loro si stanno isolando escluso i loro vassalli, tra non molto scapperanno anche loro!!!

  4. Oggi sono ben chiare le condizioni dell’occidente. Sono nel delirio totale nei rapporti di amicizia, di collaborazione, di partenariato di altri paesi. Bisogna solo essere amici dell’occidente. O meglio asserviti all’occidente. Altrimenti i vertici vanno nel panico e trasmettono tutto il loro disagio. DA disagiati mentali non ci si può aspettare molto.

  5. I rapporti di India e Russia sono altrettanto buoni di quelli con la Cina, la Russia ha venduto alla Cina i caccia Sukhoi-35 e i motori per i caccia stealth J-20, motori ora sostituiti da produzioni cinesi, e questo fa si che l’aviazione cinese, con oltre 250 J-20, Su-35 ed ora i nuovi caccia J-31 sia nettamente superiore come numero di aerei all’USAF, che ha solo una sessantina di vetusti F-22 e qualche decina di F-35 piuttosto inaffidabili.
    Russia e India hanno una joint-venture industriale-militare nel gruppo Brahmos che produce soprattutto missili, Rosatom collabora al programma nucleare indiano, e l’aviazione indiana possiede oltre 200 caccia Sukhoi-30 prodotti perlopiù in India su licenza.
    Insomma Russia, Cina e India collaborano in modo forse non congiunto, la marina russa in questo momento sta pattugliando il Pacifico con un paio di unità assieme ad altre cinesi inclusa la portaerei Shandong, mentre la Cina coopera molto anche sul piano militare con il Pakistan, ma non c’è ostilità tra le tre grandi potenze, in fondo pure nel Myanmar Russia e Cina concorrono nel fornire armi al governo il quale le usa contro i ribelli armati ed addestrati dalla NATO.
    La Cina in questo momento deve vedere la cooperazione militare di Giappone, Corea del Sud, Australia e Nuova Zelanda con la NATO, Giappone e Filippine stanno stringendo un patto di cooperazione militare contro la Cina, la NATO cerca di stringere il cappio attorno alla Cina, forse Pechino dovrebbe fornire maggiore assistenza in armi, munizioni e magari anche truppe alla Russia per infliggere un colpo mortale alla NATO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM