In Venezuela si prepara un “bagno di sangue”

Portavoce russa : gli Stati Uniti preparano scenari per il cambio di potere in Venezuela. “Tutta l’operazione che l’Amministrazione americana sta facendo ora sulla questione venezuelana è soltanto una copertura per preparare attivamente l’invasione militare”.
Il rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ha affermato oggi che gli Stati Uniti stanno lavorando sugli scenari per un cambio di governo in Venezuela, riferisce RIA Novosti .

Gli specialisti russi hanno notato che, a giudicare dall’attività delle delegazioni militari statunitensi nella regione, gli USA stanno conducendo “uno studio dettagliato della questione nel completo, compreso il supporto logistico dell’opzione di forza per un cambio di potere” nel paese latino americano.

Secondo i resoconti dei media, nella zona di confine con il Venezuela (Colombia), che è stata recentemente visitata da militari statunitensi di alto rango, un posto di comando della cosiddetta “operazione umanitaria” è stato creato, e se chiami il pane come pane, soltanto un “intervento umanitario”, ovvero una operazione ,militare su larga scala, à l’opzione su cui sta lavorando Washington, lo ha detto la Zakharova in un briefing.

La portavoce ha anche aggiunto che gli Stati Uniti non stanno cercando di riportare la democrazia nel paese ma di imporre un loro governo vassallo.

In precedenza, Zakharova aveva detto che Washington stava incitando l’esercito venezuelano a commettere crimini, promettendo l’amnistia in cambio.

Maria Zakharowa

Nota: Sembra che Washington abbia preso la decisione di creare un intervento militare in Venezuela favorendo una guerra civile ed un conseguente scontro tra le fazioni. I primi carichi di armi clandestine sono già stati scoperti dalle forze di sicurezza venezolane e tutto lascia prevedere che il cambiamento di regime a Caracas non sarà indolore.

Quando gli USA decidono di rovescare un regime con una “operazione umanitaria” è noto che questa presenta sempre dei costi umani notevoli. Le operazioni di questo tipo le hanno già sperimentate in Libia, in Iraq, in Siria, in Ucraina e quelle popolazioni hanno già pagato il loro tributo di sangue. Toccherà adesso al Venezuela?

Fonte: Gazeta.ru

Traduzione e nota: Luciano Lago

3 Commenti

  • Idea3online
    7 Febbraio 2019

    Il Venezuela…tutto dipende dalla Russia e dalla Cina, se siamo dentro la Terza Guerra Mondiale o vicini, la Russia e la Cina non permetteranno di far capitolare il Venezuela, ma lo faranno resistere per stancare gli USA, fare perdere energie all’Impero, tenerlo impegnato e così distrarlo dall’Ucraina, dalla Siria e dalla Cina. Interesse della Russia mantenere la situazione in congestione, certo trovare una soluzione, ma se la soluzione non ci sarà, Putin stimolerà gli altri Paesi dell’Area. America Latina e Centrale a sostenere Maduro.
    Però se la Terza Guerra Mondiale sarà tra decenni e decenni probabilmente la Russia farà decidere alla Grande Signora Americana.
    Se Putin stimolerà l’intervento di altri Paesi nell’Area significa che il Venezuela resisterà……gli USA odiano l’Unione dei nemici, loro desiderano dividerli…..Putin riuscirà ad unire un gruppo di paesi dell’America Latina per sostenere Maduro?

  • pavel
    8 Febbraio 2019

    MAI cedere all’oppressione USA !!!

  • Eugenio Orso
    8 Febbraio 2019

    Come temevo già da qualche tempo …
    Una siria nell’America meridionale, forse non così sanguinosa, voluta dal burattino Trump, questa volta, e non dal serpente Obama, ma un potente fattore di destabilizzazione.
    e’ lontano il tempo delle “rivoluzioni colorate” e twitterate, perché le bestie Usa, ancora guardiane del sitema finanziario-giudaico, da tempo non vanno più per il sottile e, con l’afflusso di armi, soldi e mercenari, innescno grandi bagni di sangue, come quello siriano (appunto), quello libico e quello ucraino, per ora più limitato dei precedenti.
    spero soltanto che la Santa Russia, ormai superiore agli Usa per armamenti convenzionali e non in diversi campi, non adotti ancora una prudentissima strategia eminentemente difensiva, ma impari ad agire, contro un nemico bestiale, spietato, senza onore e senza limiti, più subdolamente e, per qunto possibile aggressivamente, ripagandolo con la stessa moneta!

    Cari saluti

Inserisci un Commento

*

code