In Ucraina manifestanti hanno chiesto di non permettere una guerra contro la Russia

Izvestia 29 gen 2022 /
Un’azione di protesta per chiedere al leader ucraino Volodymyr Zelensky di non permettere una guerra contro la Russia si è svolta vicino alle mura della Verkhovna Rada a Kiev.

Secondo il quotidiano “Vesti.ua”, i manifestanti hanno annunciato le conseguenze della retorica delle autorità di Kiev su una possibile “aggressione” da parte della Federazione Russa. Così, i cittadini spaventati hanno iniziato a comprare cibo nei negozi e le persone anziane hanno iniziato a lamentarsi di non sentirsi bene.

I manifestanti si sono rivolti alle autorità: “Non vogliamo la guerra con il popolo russo! Il popolo russo non vuole la guerra con noi! Perché tutto questo, signor Presidente?”
I partecipanti alla manifestazione hanno anche portato manifesti con appelli al Presidente dell’Ucraina che dicevano: “Basta mormorare” e “Smettila di sbeffeggiare la gente”.

Il 24 gennaio, il capo dell’autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk, Denis Pushilin, ha affermato che Kiev sta preparando un’offensiva nel Donbass, concentrando artiglieria e carri armati sulla linea di contatto.

Lo ha sottolineato anche l’addetto stampa del presidente della Federazione Russa Dmitrij Peskov. Secondo le sue parole, le autorità ucraine stanno concentrando un’enorme quantità di forze e mezzi al confine delle autoproclamate repubbliche, il che non può che preoccupare la Federazione Russa.
Il portavoce del Cremlino ha chiesto alla NATO d’influenzare Kiev in modo che le autorità del Paese “nemmeno vengano sfiorate dall’idea di regolarizzare la situazione in Ucraina con la forza”.
Peskov ha inoltre segnalato che sulla situazione in Ucraina e sul presunto attacco pianificato dalla Russia ci sono molte voci e dati inattendibili, sono “isteria informativa”.

Manifestanti a Kiev protestano contro la guerra con la Russia

Nelle ultime settimane, politici occidentali e operatori dei media hanno diffuso numerose speculazioni su una possibile “invasione” russa dell’Ucraina. La parte russa ha ripetutamente negato tali dichiarazioni. Mosca ha sottolineato che non sta escogitando piani per una “invasione” dell’Ucraina e che tutti i provvedimenti per l’addestramento al combattimento delle sue truppe sono stati effettuati all’interno del territorio russo.

Fonte: https://iz.ru/1283901/2022-01-29/na-ukraine-mitinguiushchie-potrebovali-ne-dopustit-voiny-s-rossiei

Traduzione di Eliseo Bertolasi

8 Commenti
  • Valerio T
    Inserito alle 19:21h, 29 Gennaio Rispondi

    I russi hanno circondato l’Ucraina e dovrebbe essere Zelensky a fare la pace? Ma fatemi il piacere. Stavolta se i russi passano il confine non tornano più a casa.

  • Alex
    Inserito alle 20:36h, 29 Gennaio Rispondi

    spero che Zelensky faccia la pace con Putin, sai che inculata per gli USA dopo tutti i soldi ed armi che hanno sganciato per far la guerra..? XD

    • Valerio T
      Inserito alle 20:58h, 29 Gennaio Rispondi

      Zelensky fa la pace con Putin, ma come la vedi la realtà? Putin fa le valige perché ha fifa e finalmente l’Ucraina si libera dall’abbraccio mortale con la Russia.

      • Giorgio
        Inserito alle 10:27h, 30 Gennaio Rispondi

        E l’Ucraina dovrebbe “abbracciare” la Nato ????? Per farne carne da cannone anti russa ????
        Ma che ragionamento è ???? Può farlo solo un fanatico filo atlantista o un provocatore !!!!

        • Arditi, a difesa del confine
          Inserito alle 10:38h, 30 Gennaio Rispondi

          suvvia, e’ un troll, anzi nemmeno perche’ non ci riesce proprio, e’ quindi soltanto un provocatore che dice il contrario di quello che si legge qui giusto per far incazzare la gente
          lasciamolo a cuocere nel suo brodo, la regola e’ sempre la solita in questi casi : se nessuno se lo fila dopo un po’ sparisce

  • luther
    Inserito alle 22:31h, 29 Gennaio Rispondi

    Quante parole inutili….. la guerra ci sarà, forse. Ma non quando e come l’occidente si aspetta. Il popolo Ucraino non vuole la guerra, Putin non vuole la guerra, questa è una cosa fortemente voluta solo dalle mani nere dietro la politica americana. Stanno morendo. Creare un solco incolmabile tra Europa e Russia è la missione per la vita a questo punto. Ma i giochi sono cambiati chi da le carte non sono più loro, il mondo unipolare è finito, e se per giunta, mi piace pensare, in un colpo a sorpresa del destino l’Europa stessa, tutta insieme, decidesse di cambiare… “veduta” su Mosca, be’, sarebbe la fine della malvagità yankee, sarebbe la campana a morto per i loro interessi… non vogliono sopportare quest’onta. Insomma una ipotetica guerra in Europa permetterebbe di salvare il salvabile, di avere qualcosa da negoziare, sebbene ridotta ad una foglia di fico. Certo sarebbe poca cosa vista la gloria del passato ma, meglio di niente! Vedremo le decisioni di Putin, sono sempre estremamente intelligenti e sagge, cosa che manca totalmente nelle teste d’oltreoceano. Mi aspetto di tutto, non nel breve ma, nel medio periodo si

    • Vincenzo Aiello
      Inserito alle 15:40h, 30 Gennaio Rispondi

      Per sperare che l’Europa cominci a svegliarsi, penso che dobbiamo augurarci una vittoria dei Gollisti in Francia!

  • antonio
    Inserito alle 21:42h, 30 Gennaio Rispondi

    tornate alla Mamma Russa – avrete pane lavoro pace e petrolio per tutti – co Filantopi avete : virus derivati sfruttamento prostituzione ignoranza offese furti bombe servitù speculazioni e vi ruberanno la terra sotto i piedi – farete la fine di Italia e Grecia

Inserisci un Commento