In tutto il mondo occidentale, l’opinione pubblica sulla Palestina sta finalmente cambiando

La brutalità della guerra israeliana contro Gaza ha posto fine all’apatia verso le sofferenze del popolo palestinese in Occidente.

di Othman Moqbel
Per molto tempo, molti nel mondo occidentale non si sono occupati affatto delle questioni derivanti dall’occupazione della Palestina. L’occupazione faceva notizia, più o meno ogni anno, per un giorno o due, e poi ricominciava. Era troppo “complicato”, chi conosceva il contesto – da entrambe le parti – era troppo appassionato. Molti hanno scelto di rimanere neutrali. Molti di più credevano alle calunnie contro il popolo palestinese.

Tuttavia, la portata e la gravità della brutalità che ha caratterizzato gli ultimi sei mesi di conflitto ha messo fine alla diffusa apatia nei confronti della sofferenza del popolo palestinese. La copertura mediatica totale, grazie ai reportage coraggiosi di organizzazioni come Al Jazeera, Al Mayadeen e giornalisti palestinesi sul campo, ha aperto gli occhi della gente sulla realtà che le persone a Gaza, e nel resto della Palestina, hanno dovuto sopportare per generazioni.

Noi di Action For Humanity, una delle principali ONG che lavorano a Gaza e influenzano i politici del Regno Unito, abbiamo commissionato un sondaggio a YouGov e abbiamo scoperto che il 56% del Regno Unito è ora favorevole a fermare le esportazioni di armi verso Israele. Solo il 17% è contrario e il resto non è sicuro.

Questo è enorme. Da anni effettuiamo sondaggi tra l’opinione pubblica su conflitti come Siria e Yemen e mai il pubblico del Regno Unito è stato non solo così consapevole di un conflitto, ma anche così appassionato al riguardo.

Inoltre, quando è stato chiesto loro, il 59% degli intervistati ha affermato di ritenere che Israele stesse commettendo violazioni dei diritti umani a Gaza – quasi tre persone su cinque e solo il 12% ritiene che non fosse così.

E vale la pena notare che questo sondaggio è stato condotto prima dell’uccisione, avvenuta il 1° aprile, degli operatori umanitari della World Central Kitchen, un’atrocità che ha inorridito il mondo, compresi i governi del Regno Unito e degli Stati Uniti. Ora prevediamo che, a causa della diffusa condanna di questo evento, il numero di persone che si rendono conto degli orrori che vengono commessi e non vogliono farne parte, sarà più alto.

Altri sondaggi di YouGov hanno dimostrato che, più a lungo va avanti questa guerra a Gaza, più è probabile che le persone sostengano un cessate il fuoco (dal 59% di novembre al 66% di febbraio), siano più propense a pensare che l’attacco a Gaza non sia giustificati (dal 44% di novembre al 45% di febbraio) e sono più propensi a volere colloqui di pace (dal 61% di novembre al 66% di febbraio).

Vittime a Gaza

E questo è uno schema che stiamo osservando in tutto il mondo occidentale. Negli Stati Uniti, il più grande sostenitore di Israele sulla scena globale, non è solo l’amministrazione della Casa Bianca che sta lottando per tentare di giustificare il crescente numero di vittime civili, anche l’opinione pubblica sta mostrando disapprovazione. Un sondaggio CBS/YouGov ha rilevato che in ottobre il 47% – quasi la metà – degli Stati Uniti era favorevole all’invio di armi a Israele, questo mese la percentuale è crollata ad appena il 32% – meno di un terzo, e il sostegno al cessate il fuoco è in crescita.
Crediamo che questo sia il caso in tutto l’Occidente e ora che la stragrande maggioranza dell’opinione pubblica occidentale sta diventando sempre più consapevole dei crimini contro l’umanità che vengono commessi a Gaza, in Cisgiordania e a Gerusalemme, sempre più persone sono completamente sconvolte. . E anche coloro che una volta ritenevano l’enorme numero di vittime civili a Gaza erano giustificati e si rendevano conto, in numero crescente, che nulla su questa terra può giustificare ciò che sta accadendo.

Tuttavia, purtroppo, i politici dei governi occidentali non sono assolutamente al passo con l’umore del loro pubblico. Ciò non solo è moralmente riprovevole, ma è politicamente miope.

L’anno 2024 è stato chiamato “l’anno delle elezioni”, con almeno il 49% del mondo che voterà ad un certo punto quest’anno, i politici che non si rendono conto che i loro cittadini vogliono che smettano di facilitare e sostenere le violazioni dei diritti umani a Gaza, affronteranno elezioni sconfitta – anche se rifiutano di affrontare la propria coscienza.

Qui nel Regno Unito, il Partito Laburista, che molti credono formerà il prossimo governo, è stato anche dietro la crescente richiesta del pubblico di smettere di armare Israele – anche se il nostro sondaggio ha rilevato che un enorme 71% di coloro che intendevano votare laburisti alle elezioni alle prossime elezioni ritengono che il governo britannico dovrebbe smettere di finanziare Israele.

Bambini a Gaza

Per decenni, gli stati occidentali sono stati in grado di sostenere impunemente gli abusi contro i palestinesi a causa dell’ignoranza pubblica sulla questione, poiché le persone non prestano attenzione a ciò che sta accadendo e credono nelle bugie della disinformazione. Ora tutto questo è finito e il motivo è il modo orribile in cui Israele ha condotto la sua guerra a Gaza. L’umanità, in tutte le sue forme, ovunque, è fondamentalmente buona. La maggior parte degli esseri umani, nel profondo, crede nella pace e nella giustizia. Sanno che uccidere innocenti è sbagliato.

Ora che il mondo sta prestando attenzione a Gaza, tutti possono vedere quale realtà innaturale e orrenda i palestinesi sono costretti a sopportare, e non vogliono più accettarla.

Fonte: Al Jazeera

Traduzione: Fadi Haddad

2 commenti su “In tutto il mondo occidentale, l’opinione pubblica sulla Palestina sta finalmente cambiando

  1. Mah io non sono molto fiducioso che le forze politiche anglosassoni ascolteranno il loro elettorato. Non lo hanno mai fatto, non credo cominceranno adesso. L’ unica eccezione la Brexit del 2020. Cosa che dovremmo fare tutti per il bene del mondo, Stati Uniti d’ Europa????? Che si fottano assieme a quelli Yankee!!!! L’ opinione pubblica mondiale inoltre deve ancora comprendere bene quanto siano schifosi ebrei ed americani, perniciosi, doppiogiochisti dalla lingua biforcuta. La Santa Inquisizione avrebbe detto che tali comportamenti sono un chiaro sintomo di malvagità satanica. Tutto il pianeta li deve evitare come la peste, combattere come solo le calamità e le malvagità si combattono. Tutto il mondo libero dovrà coalizzarsi contro ebrei, americani ed i loro pulciosi ed abietti alleati. Il capitalismo dei bugiardi strozzini terroristi, sulla pelle dei loro stessi cittadini, deve finire!!

  2. Sono 70 anni che Israele li massacra, finalmente la gente ha smesso di credere alle favole e inizia a protestare. Ricordiamoci naturalmente di sabotare tutti i prodotti israeliani, facciamo sentire forte la nostra voce e mettiamo la bandiera palestinese sulle nostre borse e zainetti: decisi ma senza mai usare la violenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM