In tre tentativi offensivi vicino a Kherson, le forze armate ucraine hanno utilizzato più di una dozzina di tipi di equipaggiamento pesante Nato

Continuano a venire dettagli sui tentativi delle truppe ucraine di lanciare nuovamente un’offensiva nella direzione di Kherson. Ricordiamo che solo nelle ultime due settimane ci sono stati tre tentativi di questo tipo. Tutti questi sono stati respinti dalle truppe russe.

In un certo numero di casi, le forze armate di RF hanno effettuato azioni di contrattacco. A seguito di una delle operazioni, come già riportato da Voyennoye Obozreniye, le truppe aviotrasportate russe, essendo avanzate segretamente nell’area dell’insediamento di Dudchany, sono state in grado di circondare le unità della 59a brigata di fanteria motorizzata separata del nemico. Furono presi prigionieri e proprio nelle trincee che i militari ucraini avevano cercato di attrezzare vicino a Dudchany (riva destra del Dnepr).

Degno di nota è l’informazione che nel corso di tre tentativi di attacco nel nord-est della regione di Kherson, il nemico ha utilizzato la gamma più diversificata di equipaggiamento militare Nato. Se parliamo di attrezzature pesanti, allora si tratta di più di una dozzina di articoli diversi.

Tra le altre cose: veicoli corazzati turchi Kirpi, sassone britannico, YPR-765 olandese, obici semoventi polacchi AHS Krab, veicoli corazzati Bushmaster australiani, almeno un veicolo corazzato MaxxPro dell’American International. Furono utilizzati anche i cannoni semoventi tedeschi PzH-2000, cannoni antiaerei stile NATO, pickup di fabbricazione britannica e giapponese equipaggiati con mitragliatrici americane, carri armati T-72 di costruzione polacca con “ripieno a bordo” NATO.

Questo è un vero caleidoscopio di tecnologia, che è stato anche coinvolto nel tentativo di sfondare in direzione di Berislav. Allo stesso tempo, non si può dire che questa tecnica eterogenea e multi-tasking abbia agito separatamente. È abbastanza ovvio che il nemico ha almeno un buon collegamento tra le unità, comprese quelle dotate di equipaggiamenti rilasciati in tempi diversi nei diversi paesi. Questo è un altro motivo per pensare al fatto che un aspetto importante del vantaggio rispetto alle forze armate ucraine può e dovrebbe essere il lavoro per interrompere il coordinamento delle azioni delle unità sul campo di battaglia e nei territori di prima linea.

fonte: Top War

traduzione: Mirko Vlobodic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM