In Siria, hanno tentato di far saltare in aria il ministro della Difesa: più di 100 persone sono state uccise, circa 200 sono rimaste ferite


Un terribile atto di terrore a Homs in Siria ha portato ad una tragedia di massa. Il collegio militare della città è stato teatro di un brutale attacco che ha ucciso più di 100 persone e ne ha lasciate oltre 200 ferite di varia gravità. Era a rischio anche la vita del ministro della Difesa del Paese, che, a quanto pare, era l’obiettivo principale dell’attacco terroristico.

Secondo le informazioni disponibili, il ministro della Difesa siriano ha lasciato i locali dell’istituto scolastico pochi minuti prima della tragica esplosione, che probabilmente gli ha salvato la vita. La leadership siriana ha risposto rapidamente all’incidente, additando le organizzazioni terroristiche come autori dell’attacco e incolpando fonti di finanziamento straniere per le loro azioni.

Nel Paese sono stati dichiarati tre giorni di lutto per commemorare le vittime ed esprimere le condoglianze ai loro parenti e ai loro cari. Durante questo periodo oscuro, in tutto il Paese si terranno eventi e cerimonie commemorative per onorare coloro che hanno perso la vita in questa terribile tragedia.


Fonte: avia.pro/news/

Traduzione: Mirko Vlobodic

7 commenti su “In Siria, hanno tentato di far saltare in aria il ministro della Difesa: più di 100 persone sono state uccise, circa 200 sono rimaste ferite

  1. Pensavo che i criminali di guerra USA-UK-SIONISTI tenessero un basso profilo in Siria, per evitare la loro definitiva disfatta. Invece non demordono e ricorrono alla loro arma della disperazione, al terrorismo cieco e brutale ! Naturalmente diranno che sono in Siria (gli USA) per combattere il terrorismo, che invece foraggiano, perchè ormai non dicono più, apertamente, che vogliono rovesciare Assad. Un pò come fecero alcuni vigili del fuoco, che guarda caso erano sempre sul luogo di un incendio per prendersi il merito di averlo spento, dopo averlo appiccato loro stessi ! Ed erano anche ammirati dagli altri colleghi, prima di essere scoperti, arrestati e condannati !
    https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/08/07/ragusa-indagati-15-pompieri-volontari-appiccavano-incendi-per-guadagnare/3780232/

  2. Spero che la Siria riesca a liberarsi al più presto delle truppe USA che occupano illegalmente il suo territorio, saccheggiano illegalmente le sue risorse e finanziano, armano e addestrano i criminali terroristi che sono contro al regime di Assad. A mali estremi estremi rimedi

  3. Quando penso alla tragedia del popolo siriano dal 2011 in avanti mi vergogno di essere occidentale. Da ricordare sempre agli stolti che la Siria viene bombardata quotidianamente da Israele e che L’ Europa, secondo me, farà la stessa fine.

  4. E’ un ‘regalino’ degli ‘atlantici’ per la visita in Cina di Bahar El Assad. Come dire: come ti sei permesso senza il nostro beneplacito di Decisori Ultimi Nominati dal ‘dio’ di andare di qua e di là specie in Cina, nostro arcinemico venturo ?

  5. Ennesimo atto di Terrorismo Internazionale COMPIUTO dagli USA in Siria con con l” aiuto dei suoi paesi satelliti UK-UE-ISRAELE ( NATO ) !
    La popolazione USA muore di fame e lavorano come schiavi e sono tutti spiati dal regime dittatoriale USA da un sistema poliziesco informatizzato che spia tutto il popolo USA 24 ore su 24 perfino tramite la SMART TV !
    Anche nelle dittature Filo-USA UK-UE-NATO tutti i cittadini sono spiati ogni volta che accendono un apparecchio collegato nella rete internet .
    Per queste ragioni non ci possono essere attentati terroristici sofisticati in grande stile negli USA e in tutti i paesi Filo-USA !
    P.S.
    Gli USA e i paesi NATO compreso Israele possono intrufolarsi con facilità al” interno di Nazioni Libere che non controllano 24 ore su 24 i propri cittadini per questo motivo possono essere fatti atti terroristi in Russia -Iran-Siria -Libano -Cuba -Venezuela -eccetera da parte degli USA e dei paesi NATO !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM