In morte di QASSEM SOLEIMANI

placeholder

di Adriano Tilgher

Tutti gli Europei dovrebbero rendere omaggio al comandante QASSEM SOLEIMANI, l’uomo che ha distrutto lo stato islamico in Iraq, ha debellato e reso innocui i terroristi dell’ISIS, ha protetto e salvato le Chiese Cattoliche in Iraq e in Siria, dalla violenza del califfato e dei terroristi, finanziati ed armati dall’Arabia Saudita e dai suoi alleati anglo-americani.
Ora attendiamo una presa di posizione ufficiale del Vaticano, se hanno il coraggio dei loro predecessori; lo stesso coraggio che i molti cristiani perseguitati nel mondo dimostrano ancora di avere.

Hezbollah, combattenti agli ordini del gen. Soleimani a difesa delle Chiese cristiane in Siria


Dalla politichetta becera, servile e ignorante dell’Italia non ci aspettiamo nulla, neanche il sussulto di orgoglio da parte dei sedicenti “sovranisti nostrani”. Per questa gentaglia non conta l’idea, non ci sono i principi, conta come fare ad occupare più poltrone.
Fare il bene dell’Italia oggi è scomodo perché vuol dire collegarsi con tutti i diseredati del mondo perché noi siamo tali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM