In memoriam di Giulietto Chiesa

di Luciano Lago

Ci arriva la triste notizia della scomparsa di Giulietto Chiesa. un nostro amico e un grande giornalista.
Non possiamo non esprimere un ricordo della sua figura e della sua grande professionalità.
Giulietto Chiesa era una voce libera, una testa pensante ed un personaggio scomodo che scriveva e parlava da uomo libero e questo gli ha procurato molte critiche e feroci censure dalle guardie bianche del Pensiero Unico e del “politicamente corretto”.
Nonostante l’emarginazione subita dall’apparato dei media di sistema, Giulietto Chiesa si era ritagliato un suo spazio nella controinformazione e da ultimo aveva costituito la sua radio sul web, Pandora TV, con cui faceva circolare le sue idee.
Di lui si ricordano i tanti libri scritti e le collaborazioni con varie testate giornalistiche, prima di subire l’onta della emarginazione. Nonostante questo Giulietto non si era piegato al potere per convenienza e opportunismo, come tanti suoi ex colleghi della carta stampata.


Personalmente ho avuto l’onore di presentarlo e fare qualche conferenza con lui e per tale motivo posto qui di seguito quella memorabile conferenza fatta sul tema di sovranità nazionale e NATO svoltasi presso il Circolo La Terra dei Padri a Modena.
Riposi in Pace RiP………….

Conferenza presso La Terra dei Padri con Giulietto Chiesa, Ouday Ramadan e prof. Morganti. Presenta Luciano Lago

N.B. Condoglianze alla famiglia……

38 Commenti

  • Monk
    26 Aprile 2020

    RIP caro dissidente

  • Sandro
    26 Aprile 2020

    Caspita, questa proprio non ci voleva! Se ne vanno sempre i migliori, nonostante vi sia ancora tanta robaccia in giro.

    • franco
      26 Aprile 2020

      Già se ne vanno sempre i migliori, mentre la feccia é dura a morire, ciao Giulietto sarai sempre vivo nei nostri cuori.

  • Teoclimeno
    26 Aprile 2020

    Davvero una brutta notizia, che rattrista tutti noi. Da oggi saremo tutti più soli.

  • nicholas
    26 Aprile 2020

    Rip in pace

    • Fabiana
      26 Aprile 2020

      Morto da uomo libero e non microchippato.
      Dio ti benedica. Grazie.

  • ouralphe
    26 Aprile 2020

    Grazie Giuklietto, ci vediamo sopo.

  • enrico
    26 Aprile 2020

    Notizia che fa male , era un giornalista con la G maiuscola ,una voce fuori dal coro mi dispiace veramente
    se ne vanno anticipatamente sempre i migliori….. chissa’ perche’….forse per dirci che dobbiamo prendere in mano la nostra vita e non delegare ad altri le nostre speranze

  • ouralphe
    26 Aprile 2020

    Lo riscrivo:

    Grazie, Giulietto. Ci vediamo dopo.

  • Tulliox
    26 Aprile 2020

    Addio Giulietto. Maestro e gran signore

  • Hannibal7
    26 Aprile 2020

    Accidenti che brutta notizia…proprio oggi poi giorno del mio 47simo compleanno…..ciso Giulietto…eri e rimarrai sempre UN GRANDE per me
    R.I.P.
    Hannibal

  • atlas
    26 Aprile 2020

    Giulietto Chiesa eri il mio eroe, maestro

    https://www.youtube.com/watch?v=tc75Be4S9Cw

    • Fabio
      26 Aprile 2020

      Fuori dal coro, finalmente !
      Armi al popolo italiano.
      Fuori dall’Europa e dalla Nato !

    • Hannibal7
      26 Aprile 2020

      Grazie

  • atlas
    26 Aprile 2020

    MAURIZIO BLONDET: contro il nuovo ordine mondiale. Ricordando Giulietto Chiesa

    https://www.youtube.com/watch?v=oJ1M7jgQkVo

  • atlas
    26 Aprile 2020

    DIEGO FUSARO: un uomo splendido e libero. Il mio ricordo di Giulietto Chiesa nel giorno della morte

    https://www.youtube.com/watch?v=I3yJvhjWSXE

  • Anonimo
    26 Aprile 2020

    r.i.p. giuietto, voce libera e autorevole

  • Alex
    26 Aprile 2020

    Ci mancherai caro Giulietto, Il mondo da oggi è un po più povero.
    Sono certo che il buon Dio ti accoglierà in modo benevolo, Dio ha disgusto solo per gli uomini tiepidi.
    Riposa in pace, fratello. Sono certo che un giorno avremo modo di discutere dei problemi del mondo che fu..con i piedi però ben saldi nella terra del paradiso, il mondo che volevi e che cominci proprio ora a sperimentare.

    Preghiamo per lui.

  • atlas
    26 Aprile 2020

    “Giulietto Chiesa, una morte che non mi convince”

    https://www.youtube.com/watch?v=-V60X72Q3qM

    • Monk
      26 Aprile 2020

      Lo hanno assassinato, siamo tutti in pericolo, prima quelli che contano nella contro informazione come Giulietto, poi a ruota i seguaci come noi rischiano molto

      • atlas
        26 Aprile 2020

        che si prendano la mia vita e lascino in pace voi e Luciano Lago. Senza femmine non ne posso più

        • Monk
          26 Aprile 2020

          sei depresso amico muslim?

          • atlas
            27 Aprile 2020

            no, io non lo sono mai

            però vorrei andare in Tunisia o a Gallipoli, Milano la sopporto a stento. Milano ai milanesi e l’italia agli italiani. E’ tanto che sono in un paese straniero, non erano questi i miei programmi, voglio tornare in Patri, è un mio diritto no ? E poi amo tanto delle donne in Tunisia, mi mancano, certo. Dio è coi pazienti, tutto passa, tutto si aggiusta

            lì la aboliscono quà si dovrebbe introdurla, pena di morte compresa, il primo ad essere condannato, Renzi, poi la Santanchè. Berlusconi invece lo voglio vedere sconfitto: deve morire 2 volte, prima di rabbia e poi condannato. Sono gli amici suoi che hanno fatto tutto sto casino

            “l’Arabia Saudita abolisce la condanna alla flagellazione”

            https://www.tunisienumerique.com/arabie-saoudite-abolition-de-la-peine-de-la-flagellation/

          • kaius
            27 Aprile 2020

            Azz pure in Arabia Saudita vogliono abolire la pena di morte?
            Peccato,li c era ancora un po’ di civilta’,adesso diventera’ un girone infernale come qui.
            Davvero un gran peccato.

    • Sandro
      27 Aprile 2020

      Spesso la scomparsa dei Grandi ha sempre lasciato nelle menti degli uomini di buona volontà uno spazio inquietante riempitosi all’istante o gradatamente di dubbi e perplessità. E’ sempre stato così.
      Chi va controcorrente, contro la genuina natura dell’animale umano (l’uomo è il lupo per l’uomo), vive pericolosamente. E di esempi ne abbiamo molti. Quello più conosciuto è quello relativo a Gesù di Nazareth. In precedenza vi sono stati altri esempi come anche in seguito, e non finiranno. Una cosa è certa; nessuno può ostacolare, se non per brevi istanti rispetto al tempo del mondo, l’azione devastante dei servi della legge di natura. Si dice, a ragione, che la mamma degli imbecilli è sempre incinta.

  • Manente
    26 Aprile 2020

    Una grande perdita che lascia attoniti, che Dio lo accolga fra le sue braccia !

  • Mardunolbo
    26 Aprile 2020

    Anche per me una voce da testa libera. Fu vecchio comunista convinto. Nelle sue filippiche trovavo sempre quella nota di vecchio comunista filo-russo, ma la sue parole sempre contro l’asservimento mentale e la finanza internazionale che schiavizza, mi hanno sempre colpito. Che il Signore l’accolga e trovi la giustizia che ha sempre cercato. Viva nella Pace del Signore !

  • ouralphe
    26 Aprile 2020

    “Una stretta di mano “sudata” e dopo sei mesi muori di infarto…”, già…Giulietto era un giornalista “pesante”, ha fatto prendere coscienza a yn mare di gente e lper certi ambienti era una fastidiosa rottura di c.g.oni.. Andrebbe fatta l’ autopsia da staff medico russo, anche se ormai il danno, irreparabile, è stato fatto.

    • atlas
      26 Aprile 2020

      il tuo miglior commento

      Berlusconi ad es. è uno che non stringe mai mano ‘sudate’, ma magari diede una ‘mano’ a quella marocchina

      pagherà caro, pagherà tutto

      • ouralphe
        26 Aprile 2020

        Ti ringrazio, ci accomuna, almeno, l’ ammirazione per un drand’ uomo. E’già qualcosa.

  • Marco
    26 Aprile 2020

    Un grande uomo lascia un grande vuoto nei nostri cuori. Ma Dio è con te.
    Grazie Giulietto
    Marco

  • Mardunolbo
    26 Aprile 2020

    Ultimo post facebook di Giulietto Chiesa :

    ” È LA REPUBBLICA DI ISRAELE

    Tra non molto, Tel Aviv dirigerà direttamente tutti i mass media italiani. E anche le diverse squadre di tribunali “fakt cheking”, contro le “fake news” (traduzione italiana: fandonie), che impediscono alla Scienzah di trionfare. Così si costruisce il “pensiero unico”. È lo “Stato di diritto” (e di rovescio), bellezza! Che ci vuoi fare?
    Così si risolve l’intoppo dell’articolo 21 della Costituzione Italiana che dice che “tutti hanno il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto, e ogni altro mezzo di diffusione”. Certo: questo diritto ce lo abbiamo tutti, e ce lo teniamo ben caro nel cassetto del comodino da notte. Resta il piccolo problema del “dove” potremo “manifestarlo”, visto che tutti gli spazi sono già occupati da tempo. Oggi un po’ più di ieri. ”
    POCHI ITALIANI PENSANTI, NON FATE CHE CIO’ ACCADA MAI !

  • Niko
    26 Aprile 2020

    ci aiutera da lassu !!!

  • Eugenio Orso
    26 Aprile 2020

    Avrei appreso con gioia la morte, ad esempio, della merkel, di mattarella, di berlusconi, di bersani, di scalfari (pseudo giornalista celebrato dai media e spocchioso) ,,, ma la lista è purtroppo infinita, perché i nemici pullulano (come insetti … E’ proprio vero! Sopravvivono soltanto i peggiori e i migliori muoiono!

    Cari saluti

    • atlas
      26 Aprile 2020

      non ti resta che convertirti. Ciò è la riprova che i buoni non vivono molto. I cattivi sì. Perchè Il Creatore vuole solo ascrivergli più cattive azioni possibili per poi appenderli a un gancio di ferro per il sopracciglio934

  • Der ensame Stein
    27 Aprile 2020

    Non temo di dirlo, sono un fascista (e me ne vanto), anche se a modo mio. Ma stimo chiunque abbia una mente libera e combattiva, qualsiasi ideologia professi. E Giulietto Chiesa lo era. Per cui avevo per lui la più alta stima. E quando contestò apertamente la bufala delle due Torri mi entusiasmò, anche se me ne ero già convinto da solo o sentendo altre voci (Chomsky insegni…). Ricordo con simpatia il suo atteggiamento durante dibattiti o discussioni con gente che gli dava contro. Mentre questi sparavano le loro argomentazioni lui se ne stava zitto, quasi assente, con sul volto quell’espressione che la diceva lunga… Poi partiva, e invariabilmente demoliva tutte le loro tesi.
    Per cui, se da Lassù volesse accettarlo, un vecchio (86) fascista “libero” gli manda il suo più commosso “Riposa in pace”.

  • Mario Ruffin
    30 Aprile 2020

    Lo avevo adottato come compagno della mia vita, Da esso ebbi sempre fondamontali informazioni per nutrire la mia cultura
    Ma ora chiedo solo due cose: 1) dove è morto?
    2) hanno fatto l’autopsia?

Inserisci un Commento

*

code