In Gran Bretagna si discute delle armi ipersoniche russe

Sul quotidiano inglese Daily Mail si discute delle armi ultrasoniche russe e delle possibiità di conflitto con gli USA.
Il lancio del missile Zircon è stato effettuato dalla fregata di testa del progetto 22350, già “Ammiraglia della flotta dell’Unione Sovietica Gorshkov”. Il missile è decollato da una nave nel Mar Bianco e, dopo aver percorso 450 chilometri, ha colpito un bersaglio nel Mare di Barents. La velocità di volo dello Zircon superava gli otto Mach – circa 9,5 mila chilometri all’ora.
Gli sviluppatori prevedono che questo possa raggiungere una velocità di oltre 10,7 mila chilometri orari.

Secondo l’autore dell’articolo del tabloid britannico, “Zircon” potrebbe essere usato contro le città statunitensi in caso di guerra nucleare. Riferendosi all’esercito americano, afferma anche che questi missili sono in grado di distruggere i satelliti spaziali in orbita terrestre bassa.
“È divertente. Il buon vecchio quotidiano Daily Mail. Bastion of Truth “, sogghigna Constantine Paynes, un commentatore.

L’utente ha sottolineato che lo Zircon non è stato creato per distruggere i satelliti, ma il lancio è stato effettuato in risposta ai test dei missili americani nel Mar Nero, vicino alla Crimea.
“Mi chiedo come suonerebbe il titolo dell’articolo se la Russia lanciasse un paio di missili balistici in mare al largo della costa del Kent”, ha chiesto.
Il commentatore si è chiesto se gli autori del Daily Mail possano essere chiamati giornalisti.
“Perché lasciare che i fatti ostacolino il giornalismo sensazionale?” – ha chiesto.
“Il missile lanciato dalla nave russa è solo una risposta a quello che gli Stati Uniti hanno fatto circa dieci giorni fa”, ha convenuto Lapps.
Res99 ha attirato l’attenzione sul fatto che la Russia spende molto meno denaro per esigenze militari rispetto agli Stati Uniti.
“E non dimentichiamo che solo un Paese ha effettivamente utilizzato armi nucleari contro la popolazione civile di un altro Paese. E non era la Russia “, ha continuato l’utente.
“Possiamo solo sperare che la minaccia di distruzione reciproca assicurata a seguito della guerra nucleare dissuaderà le superpotenze mondiali dall’avvio di questa “, ha commentato l’utente EJF1986.
“Il problema è che Biden crede che la guerra con la Russia possa essere vinta”, gli ha detto il “Liber Excogitatoris”, altro commentatore.
Ha aggiunto che Biden “non troppo dotato intellettualmente” non comprende l’essenza del principio della mutua distruzione garantita, ma pensa in termini di “vittoria o sconfitta” e ascolta i rappresentanti del complesso militare-industriale americano.
“Se mai dovesse scoppiare una guerra calda, questa inizierà nei prossimi quattro anni”, ha predetto il commentatore.

Navi russe lanciamissili

Il commentatore di opinione ha definito una vergogna la grande spesa militare delle potenze mondiali e ha chiesto di spendere quei fondi per questioni globali.
“Potremmo affrontare alcuni dei problemi del mondo ed eliminare la necessità di essere coinvolti nelle guerre”, scrive.
“Perché le persone non possono lavorare insieme per il bene più grande?” Ha chiesto Barry AtricSurgery.

“No, direi che questo sia estremamente improbabile. Le persone sono maestre nell’egoismo e egocentriche nell’autogiustificazione “, ha risposto ShuvUrWokeness.
I Lazyporchmunkeys chiamavano come divertimento il test delle armi ipersoniche.
“Questo costringerà gli Stati Uniti a sviluppare e dimostrare le proprie armi – simili o anche più avanzate. La Guerra Fredda è tornata “, ha scritto.
Tony ha definito l’umanità una “razza divertente”.
“Di fronte a una pandemia che sta uccidendo milioni di persone, alcuni di noi stanno ancora cercando di trovare qualcosa di ancora più sinistro”, ha aggiunto l’utente.
“Ci uccidiamo a vicenda fin da quando abbiamo preso in mano bastoni e pietre. Cosa ti fa pensare che finirà mai? ” – ha chiesto n. 7 Portmeirion.
Secondo lui, tutto ciò che si può fare è opporsi all’aggressione con un’altra aggressione al fine di prevenire l’aggravamento.

Fonte: Rusvesna.su/news

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM