In Germania il blocco idrico della Crimea è stato paragonato ad un assedio medievale

Il deputato del Bundestag del partito di “Alternativa per la Germania”, Waldemar Gerdt, ha definito il blocco idrico della Crimea, organizzato dall’Ucraina, un metodo d’assedio medievale. Gerdt ha intenzione di sollevare la questione tra le mura del parlamento tedesco. Ne scrive RIA Novosti .

Secondo l’esponente politico, la commissione per i diritti umani dovrebbe valutare se il diritto internazionale è violato e su quale base vengono prese le decisioni di tagliare l’acqua alle popolazioni civili, “soprattutto da parte dell’Ucraina, un paese dove la Germania sta investendo milioni di euro nello sviluppo dei processi democratici”.
Bloco Idrico
L’Ucraina nel 2014 ha privato la Crimea dell’acqua. Del tutto inutile inutile che la Russia contratti con le autortà ucraine.
Il parlamentare chiederà al governo di valutare l’efficacia degli investimenti nello sviluppo di una società democratica in Ucraina. Gerdt ha anche espresso sconcerto per il fatto che “una società occidentale democratica, tollerante e umana” tace ancora sulla questione del blocco idrico della penisola.

“Se togliamo il contesto politico e immaginiamo dov’è la logica dell’Ucraina. Dicono: “Questa è la nostra Crimea, questa è la nostra gente, li amiamo così tanto e vogliamo riintegrarli all’Ucraina tanto che interromperemo l’acqua potabile”. Questo è un approccio antiumano “, ha concluso.

Condotte d’acqua per la Crime Pipeline realizzate dai russi

Il 17 febbraio, il rappresentante permanente del presidente dell’Ucraina nella Repubblica di Crimea Anton Korinevich ha dichiarato che Kiev intende completare la diga al 107 ° chilometro del canale della Crimea settentrionale al fine di tagliare la penisola dall’accesso all’acqua. Il capo della Crimea Sergey Aksenov , a sua volta, ha assicurato che questa misura non avrebbe influenzato l’approvvigionamento idrico sostenibile della penisola.

Prima dell’annessione della Crimea alla Russia, oltre l’80% dell’acqua dolce della penisola proveniva dal canale della Crimea settentrionale, che va dal Dnepr, ma l’Ucraina lo ha chiuso dopo il referendum del 2014. Molti bacini idrici della penisola sono diventati poco profondi, il 2020 è diventato uno dei più aridi degli ultimi 150 anni.

Diga per bloccare l’acqua alla Crimea

La Crimea è diventata una provincia russa dopo un referendum nel marzo 2014, dove il maggior numero di elettori nella Repubblica di Crimea e Sebastopoli si è pronunciato per integrarsi in Russia . Le autorità della Crimea hanno tenuto un referendum post-golpe in Ucraina nel febbraio 2014. L’Ucraina considera ancora la Crimea come proprio territorio.

La leadership russa ha ripetutamente affermato che il popolo della Crimea , nel rigoroso rispetto del diritto internazionale e della Carta delle Nazioni Unite, ha votato democraticamente per riunirsi alla Russia. Secondo il presidente russo Vladimir Putin, la questione della Crimea è “finalmente chiusa”. Il sistema di approvvigionamento idrico interno, l’approvvigionamento idrico di Simferopol è stato cambiato principalmente attraverso fonti sotterranee.

Fonte: Head Lines

Traduzione: Luciano Lago

5 Commenti
  • Farouq
    Inserito alle 13:06h, 22 Febbraio Rispondi

    Il loro amico Trump poco prima di andare ha graziato un ‘”miliardario” israelita che “lavora” in Congo, motivo? Lavora per gli interessi degli stati uniti

    Stamattina, ucciso l’ambasciatore italiano in Congo

  • Farouq
    Inserito alle 13:22h, 22 Febbraio Rispondi

    Come da manuale i media venduti scrivono “morto” e non ucciso

    Naturalmente niente verità per l’ambasciatore ucciso perché l’imboscata è considerata un incidente

  • eusebio
    Inserito alle 19:10h, 22 Febbraio Rispondi

    I russi hanno pensato di risolvere il problema idrico della Crimea creando due impianti di desalinizzazione sulla costa vicino a Simferopol e Sebastopoli, il problema sarebbe la grande quantità di energia richiesta per questo processo ad osmosi inversa, i russi potrebbero portare la centrale nucleare galleggiante che hanno costruito sulla costa pacifica fino in Crimea, tra l’altro la popolazione della penisola è in aumento a 2,5 milioni di persone grazie al buon andamento dell’economia mentre l’Ucraina travolta dal collasso economico neoliberista imposto dalla minoranza strozzina ha perso oltre 300000 abitanti, quindi il fabbisogno idrico diventerà sempre più elevato.

  • Fratello Marcus
    Inserito alle 19:38h, 22 Febbraio Rispondi

    L’ assedio è un’ arma inutile e pericolosa da usare perché troppo dispendioso e proprio loro non possono permetterselo…..ma questi studiano l’ arte della guerra o vanno così a caxxo di cane?

  • antonio
    Inserito alle 22:26h, 22 Febbraio Rispondi

    stile giudeo, la vera shoah la patiscono gli ariani ed i gentii per mano loro dal 1945 ad oggi ?