In Europa si iniziano a prendere misure sempre più rigide di controllo e repressione. La Francia di Macron si mette avanti


I parlamentari francesi approvano il famigerato “disegno di legge sulla sicurezza” che espande i poteri della polizia
Questa foto di file di AFP mostra un ufficiale di polizia francese che usa la forza violenta contro un manifestante dei Gilet Gialli.
I legislatori francesi hanno approvato un controverso “disegno di legge sulla sicurezza” che espande i poteri della polizia nonostante sia stato ampiamente denunciato da gruppi per i diritti civili e oppositori politici che affermano che quesa misura bloccherà l’esposizione dei casi crescenti di brutalità e abusi da parte della polizia.

Il disegno di legge, approvato giovedì all’Assemblea nazionale con 75 voti contro 33, amplia i poteri delle forze di polizia municipali del paese, aumenta la capacità degli ufficiali di utilizzare i droni per la sorveglianza pubblica tra i cittadini e reprimere i sospetti condannati per aver picchiato la polizia ufficiali.

La misura più dibattuta rende reato aiutare a identificare gli agenti con l’intento di denunciarne gli abusi..
“Poliziotti e gendarmi sono figli della repubblica e devono essere protetti perché ci proteggono ogni giorno”, ha proclamato il ministro dell’Interno francese Gerald Darmanin dopo l’approvazione del disegno di legge nella camera bassa del parlamento.

La camera, dove il presidente francese Emmanuel Macron detiene un’ampia maggioranza, ha proposto la controversa legislazione. Il Senato del Paese ha già adottato il disegno di legge.

Darmanin ha detto che sarebbe “imbarazzante” per la Francia se non potesse impedire a persone con intenti malevoli di distribuire pubblicamente informazioni o foto delle forze di sicurezza.

Tuttavia, i critici, comprese le associazioni di giornalisti francesi, i gruppi per le libertà civili e l’organismo di vigilanza sui diritti umani del governo, sostengono che tali leggi sono troppo ampie e rendono troppo discrezionali i poteri della polizia.

Repressione polizia

“Nelle mani di un governo autoritario, questa legge sarebbe un’arma mortale per tenere d’occhio le persone e per reprimerle”, ha detto il direttore di Amnesty International France Cassell Codrio in una dichiarazione all’inizio della settimana.

Il gruppo per i diritti ha inoltre messo in guardia in un post su Twitter sui “pericoli” che il disegno di legge rappresentava per le libertà civili e ha censurato le sue “pratiche di sorveglianza generalizzate”.

Nel tentativo di reprimere le critiche, i legislatori francesi hanno riformulato l’articolo più controverso della bozza originale del disegno di legge. Ora afferma che aiutare a identificare gli agenti di polizia in servizio con intenti dannosi “evidenti” sarà punibile con un massimo di cinque anni di carcere e una multa di 75.000 euro.

Gli oppositori continuano a sottolineare, tuttavia, che la nuova bozza rimane vaga e soggetta a interpretazione da parte degli agenti di polizia. Esprimono inoltre il timore che possa intimidire le persone che cercano di esporre gli abusi e la discriminazione della polizia scattando e pubblicando foto e video, osservando che il disegno di legge non offre una protezione adeguata, ad esempio, contro i droni della polizia che violano la privacy delle persone.

“Questo disegno di legge … getta sospetti sul ruolo della polizia. Dà l’impressione che questo necessario servizio pubblico non possa essere oggetto di critiche da parte dei cittadini ”, ha detto Alexis Corbiere, un parlamentare dell’estrema sinistra La France Insoumise Party che si è opposto al disegno di legge.

Corbiere ha anche affermato che il disegno di legge “non ha fatto nulla per migliorare la fiducia necessaria tra i cittadini e la loro polizia”, ​​aggiungendo che mette in dubbio il ruolo della polizia.

Ci sono state massicce proteste contro il disegno di legge in passato e la protesta pubblica per la brutalità della polizia, in particolare il pestaggio di un produttore di musica nera a Parigi che è stato catturato dalle telecamere di sicurezza a novembre.

Decine di migliaia di manifestanti hanno marciato a Parigi lo scorso novembre per condannare la bozza iniziale del disegno di legge che rendeva illegale la semplice pubblicazione di immagini di agenti di polizia con intenti dannosi.

Fonte: presstv.ir

Traduzione: Luciano Lago

14 Commenti
  • Nessuno
    Inserito alle 12:35h, 17 Aprile Rispondi

    Adesso vediamo se quei rompicoglioni di “AMNESI” si mettono con i banchetti a raccogliere firme come ai tempi dei “dissidenti” sovietici.

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 14:08h, 17 Aprile Rispondi

    polizia e carabinieri, in Italia, sarebbero in grado di reprimere soltanto studentelli disarmati, commercianti che manifestano per i “ristori” e le “riaperture”, eventualmente gruppi di lavoratori disperati per la perdita del posto di lavoro e del già magro reddito.
    Tutti rigorosamente disarmati e non abituati agli scontri, molti addirittura innocui.
    Per il resto, polizia e carabinieri in Italia sono totalmente inservibili, idonei soltanto all’imboscamento o a facili prepotenze contro i più deboli, molti non capaci di usare le armi, in attesa di pensione prima degli onesti lavoratori, beneficiati da aumenti di paga che gli onesti lavoratori non hanno e chi più ne ha più ne metta.
    Se qualcosa accadrà in Italia, qualcosa di grosso come il “biennio rosso” 1919-1920 e la parallela ‘insorgenza del movimento fascista armato – ipotesi fatta per assurdo,ovviamente! – polizia imboscata e carabinieri panciuti, abituati alla vita facile, scapperanno come conigli e sarà necessario ricorre all’esercito o, peggio, come ultima ratio regum alla nato, che non avrà scrupolo alcuno a reprimere …
    In Francia è diverso, perché la polizia di macron ha già mostrato con i poveri gilet gialli disarmati di essere capace di reprimere, utilizzando le cosiddette armi non letali, ferendo e mutilando orrendamente.

    Cari saluti

    • atlas
      Inserito alle 14:43h, 17 Aprile Rispondi

      le hai già espresse di queste considerazioni: sei molto fuori strada, non dispiacerti. Non so in quale Comune dell’italia e di quanti abitanti sia quello ove abiti, se ci sia Stazione CC e qual’è la Compagnia più vicina, ma è tutto molto diverso da quella realtà. Accetta solo chi ha un pò di esperienza in questo campo e non sottovalutare quello che oggi è diventato un nemico

  • seoxseo
    Inserito alle 14:23h, 17 Aprile Rispondi

    L’occidente sottosopra: “Poliziotti e gendarmi sono figli della repubblica e devono essere protetti perché ci proteggono ogni giorno”? ci proteggono chi? I golpisti del NUOVO ORDINE MONDIALE? Ma le dittature non erano in Cina e Russia?

  • Vincenzo
    Inserito alle 18:14h, 17 Aprile Rispondi

    Onore ai gillet gialli di Francia.

  • Anonimo
    Inserito alle 19:58h, 17 Aprile Rispondi

    il governo francese e macron servi dei sionisti ebrei …………………………
    aprire subito ……………….. birckenau…………………………

  • Mardunolbo
    Inserito alle 22:11h, 17 Aprile Rispondi

    La situazione diventa sempre più ingestibile e tipi come Eugenio orso, vissuti nel limbo filosofico e letterario comprendono relativamente cosa accadrà. Concordo con Atlas riguardo ai servi del Potere, in qualsiasi nazione servano !
    Tra poco sarà necessario ricorrere a mezzi forti ed i politici servi del Potere mondiale, adotteranno le misure ancor più forti lanciando gli allarmi sul ritorno del fascismo e della reazione….
    Ormai squadre di medici ancora integri moralmente insieme con avvocati si raggruppano per fare resistenza comune contro le IGNOBILI leggi riguardanti obblighi di vaccinazione ed altro !
    Non so quanto serviranno questi gruppi e quanto le proteste abbiano effetto, ma val la pena tentare ed esporsi avendo il coraggio di morire per un ideale giusto.
    Come un commentatore di Blondet scrive, ” meglio morire da vivi che vivere da morti !”
    Invito quindi ad iscriversi o solidarizzare ai vari gruppi di scienziati e medici che difendono scienza,onore e nazione.
    Io, nel mio piccolo, pure faccio e mi faccio sentire come posso nella nazione dove vivo.
    Quando sarà necessario fare la scelta definitiva ,prego il Signore di darmi al forza ed agire per non cadere preda dei servi del Male e non finire vita terrena e vita extra “là dove sta digrignar di denti”.
    per finire, molti teoclitoridi /telomenici saluti a chi crede solo al proprio [email protected]@o !

    • atlas
      Inserito alle 23:22h, 17 Aprile Rispondi

      comunque “bella ciao” è chiaramente catcalling

      “il problema non è che le persone sono ignoranti. Il problema è che le persone sono istruite quel tanto che basta per credere a ciò che è stato loro insegnato, e non abbastanza istruite per mettere in dubbio qualsiasi cosa da ciò che è stato insegnato loro” R. Feynman

  • Mardunolbo
    Inserito alle 22:43h, 17 Aprile Rispondi
    • atlas
      Inserito alle 03:03h, 18 Aprile Rispondi

      gustatelo, è proprio per te (circa 3 ore)

      in diretta da Milano, le bocche della verità

      https://www.youtube.com/watch?v=BsLe6tC90DI

      • Mardunolbo
        Inserito alle 03:51h, 18 Aprile Rispondi

        Ottimo ! Me lo guardo di giorno con calma !
        Intanto sto visionando articoli su articoli riguardo alla terapia anti-covid, che si basa su idrossiclorochina, solfato di zinco, azitromicina.
        Un ebreo americano parla contro il grande reset, è medico ed ha curato circa 3.000 pazienti con ottimi risultati .
        Gilad Atzmon (ebreo inglese) denuncia come in Israele stiano agendo usando gli israeliani come cavie per il mondo intero.
        Tanto per chiarire che vi sono ebrei onesti e da difendere come tutti i resistenti.
        vladimirzelenkomd.com

        • Kaius
          Inserito alle 10:50h, 18 Aprile Rispondi

          Una terapia contro il nulla è un veleno mortale….

  • antonio
    Inserito alle 00:55h, 18 Aprile Rispondi

    francesi, tedeschi ed italiani usciamo dalla nato, un’ organizzazione che da 40 anni si macchia di crimini nel mondo, e contro i cittadini degli stessi stati che vi aderiscono
    lanato è ormai sovragestita in modo criminale dai pazzi della guerra e della rapina nel mondo

  • giorgio
    Inserito alle 09:36h, 18 Aprile Rispondi

    Per me un sionista (e liberista anglo americano) buono …… è un sionista (e liberista anglo americano) morto ……

Inserisci un Commento