In arrivo la dittatura ideologica della UE per tacitare negazionisti e “seminantori di odio”

di Luciano Lago

Tutto indica che da Bruxelles le oligarchie, quelle che esercitano il loro potere sugli stati e sui popoli del continente europeo, stanno decidendo in forma “discreta” di dare un giro di vite e mettere sotto controllo il flusso delle informazioni e del pensiero libero che ancora oggi si trova in rete.
Non è più tollerabile che ci siano una serie di voci libere ed incontrollate che agiscono su internet, sui social e sulle piataforme digitali che mettono in contraddizione le narrazioni ufficiali e i dogmi del pensiero unico globalista, in particolare sui migranti considerati come “risorse”, sulla ideologia LGBT, sull’ambiente e sulla esportazione della democrazia.
Tanto più che una incessante campagna dei media mainstream ha fatto leva sulla recrudescenza in Europa di fenomeni di insorgenza di populismi e di forme di fascismo e di razzismo che destano preoccupazione nelle elite dominanti e che consentono di trovare una piena giustificazione alle inevitabili restrizioni alla libertà di espressione e di circolazione di idee.
Di queste esigenze di mettere sotto controllo le voci libere o “troppo libere” su internet si è fatto carico il commissario europeo Thierry Breton (nella foto in alto) il quale ha appena annunciato l’intenzione dell’UE di mettere sotto attenta verifica le piattaforme su internet quando queste pubblicano contenuti odiosi e illegali e “fake news”, giudicate tali dai censori europei, tanto da sottoporre queste a ” misure vincolanti”. In altri termini arriverà una implacabile censura degli oligarchi europei attraverso norme vincolanti per tutti gli stati.
Naturalmente non si può pensare che la rete Internet debba essere lasciata assolutamente fuori controllo come luogo dove si possano esprimere anche le idee più aberranti e dove possa essere ammessa ogni tipo di violenza verbale, isulto, diffamazione o contenuti di pedofilia, istigazione alla violenza, terrorismo o suicidio. Questa è una evidente falsificazione della realtà visto che esistono già le leggi dello Stato, di ogni Stato, che possono reprimere questo tipo di aberrazioni. La libertà assoluta fuori dalla legge non può esistere e questo è palese.
Tuttavia, se è vero che anche la Rete Internet debba essere controllata dallo Stato, cosa ben diversa è che la rete internet debba essere controllata dal potere, potere che, si badi bene, non necessariamente si identifica o viene controllato dallo stato, ma è un potere transnazionale, imbevuto di ideologia e quindi ben più pericoloso.

Zukemberg incontra i commissari europei


Ci lasciano quindi perplessi le dichiarazioni del commissario europeo Thierry Breton il quale, dopo un incontro con Mark Zuckenberg, in merito al modo di operare delle piattaforme sul web, ha dichiarato che, “Le piattaforme, in particolare Facebook, hanno un’ovvia responsabilità nei confronti dei nostri concittadini (…) ma anche nei confronti della democrazia , se queste non si autoregoleranno censurando i contenuti odiosi o illeciti o le notizie false, saremo obbligati a intervenire più rigorosamente”, Ha avvertito.
Chiaro quindi che i commissari europei saranno quelli che giudicheranno in modo insindacabile quali contenuti siano interpretabili come “odio” e quali notizie siano qualificabili come “fake news”.
Ha aggiunto, il solerte commssario, “abbiamo parlato molto (…) della necessità di metterci in grado di controllare tutte queste attività ” . Se tutte le piattaforme che operano nel continente europeo non intervengono in caso di abuso, ci penseremo noi, ha fatto intendere. Alla fine dell’anno, la Commissione europea intende presentare uno strumento legislativo sui servizi digitali, soprannominato il ” Digital Services Act “. ” Conterrà misure che potrebbero essere vincolanti ” , ha dichiarato Breton.

Naturalmente saranno i commissari a decidere cosa rappresenti “un abuso” e cosa invece sia lecito, nella nuova dittatura ideologica stabilita dalla UE e dai suoi solerti censori.
Il fattore della pluralità delle idee, che una volta era considerato alla base della democrazia, oggi viene superato dalla conformità ad una sorta di “codice morale” imposto alla stregua di una dottrina: si è democratici in quanto si accettino “i valori” della società occidentali, ovvero i diritti umani (dei migranti, degli omosessuali, dei transgender, dei diversi…), il cosmopolitismo, il (finto)pacifismo, il progressismo, il mercato, l’individualismo morale e sociale, si rigetta tutto quello che è diverso, in quanto non omologato e quindi totalitario e oscurantista.
Quindi la democrazia odierna si è trasformata nel suo opposto e contrario: è un criterio selettivo che discrimina idee e comportamenti e lo stesso esercizio dei diritti è subordinato all’assenso acritico di quei postulati ideologici per definizione “democratici”.
Per il sistema delle oligarchie globaliste al servizio degli interessi del grande capitale finanziario, non può essere più tollerato che vi siano delle voci discordi e non omologate, anche se queste sono soltanto dei blog sulla rete o delle piattaforme sui social che si limitano a dare una interpretazione difforme dei fatti e che vogliono diffondere delle idee e punti di vista non omologati al “pensiero unico” imperante.
Tanto meno si può ammettere che questa interpretazione dei fatti metta in questione quelli che sono i dogmi del “Pensiero Unico” globalista e progressista, che è una categoria generale all’interno della quale si possono avere delle specifiche differenziazioni, senza però mai discostarsi dall’ideologia di base.
Non è pensabile che un individuo o un gruppo di individui possano mettersi in contrasto con questa ideologia e il semplice fatto di abbracciare posizioni contrarie è di per se un reato di “diffusione di odio“. Come tale è imputabile dai censori di Bruxelles, un gruppo di “illuminati” depositari della Verità.

Manipolazione dei Media


Le accuse di razzismo, di fascismo di antisemitismo, di violenza verbale, di negazionismo, sono precise fattispecie di psicoreati che i giuristi illuminati di Bruxelles metteranno a punto per farli inserire nelle legislazioni degli Sati componenti della UE. Qualora uno Stato sia contrario a inserire queste figure giuridiche, allora sarà passibile di sanzioni, gli verranno negati i fondi della UE e il diritto di voto nell’Unione.
Così anche le grandi piattaforme su Internet devono adeguarsi e adattarsi alla sottomissione, non agli Stati ma all’ideologia globalista, pur mantenendo l’apparenza della libertà, perché l’apparenza è essenziale per la credenza.
Pertanto, Zukemberg ha fatto predisporre l’avviso di Facebook che ha annunciato l’istituzione di ìuna ” Corte Suprema” ( sic !) Per regolare la questione di questo contenuto inquietante. Non più solo l’oscuramento delle pagine non conformi ma anche la segnalazione all’autorità competente che avrà il compito di riscontrare il tipo di reato da contestare, se negazionismo, razzismo, fascismo o diffusione di odio (che raggruppa gli altri) e irrorare la sanzione pecunaria o detentiva nei casi più gravi.
Tale sistema vedrà la fine delle garanzie legali previste in ogni singolo stato e la parodia della giustizia, uno strumento essenziale per legittimare le decisioni politiche. Non ci sono norme costituzionali che tengano.
D’altra parte era stato detto che le normative europee sarebbero state vincolanti rispetto alle norme costituzionali di qualsiasi stato. Questa clausola era stata approvato e inserita nella normativa italiana dalla classe politica succube (di entrambi gli schieramenti) al sistema della UE e dei suoi burocrati. Oggi torna estremamenete utile in modo che gli esponenti politici possano avere un alibi per poter dire: “lo ha deciso l’Europa”.
Non era forse l’Europa la meta agognata dove sentirsi tutti più moderni, al passo con i tempi e fieri di rappresentare la “democrazia” evoluta? Si sono adeguati persino i Salvini, i Giorgetti, i Di Maio e le Meloni. Cosa vogliamo di più ?

17 Commenti

  • Idea3online
    19 Febbraio 2020

    Quando e mai la verità, ha avuto l’onore che le spetta di volare libera e penetrare nella coscienza degli esseri umani? Quasi mai. Internet è stato concesso tale solo per diventare uno strumento di diffusione di massa, quando verrà raggiunta la saturazione nel senso che miliardi di esseri idioti non riusciremo più a fare a meno della nuova droga chiamata GIGA, tutti i filtri verranno posizionati come muro alla verità. Forse la verità sarà indicizzata alla ventesima, ottantesima pagina del motore di ricerca, e chi andrà a cercarla? Per l’Elite è più semplice blindare la verità in internet che nel mondo reale. E come se volessero controllare il popolo con il denaro contante, impossibile, con il denaro elettronico tutti come cagnolini al guinzaglio, diretti dal veterinario per applicarsi il microchip.

    • atlas
      19 Febbraio 2020

      i democratici non hanno neppure i limiti umani elementari, non c’è solo la repressione della mente, ma anche del fisico nei civili, nelle famiglie, nei bambini, sono solo dei grandi criminali che vanno fermati

      “La sostanza si chiama Wuhan-400 perché sviluppata nei loro laboratori nella città di Wuhan…”

      “attorno al 2020 una malattia simile a una grave polmonite si diffonderà nel mondo…”

      fin dal 1948, gli Stati Uniti “hanno condotto per molti decenni un’intensa ricerca sulla guerra biologica, in molti casi fortemente focalizzata su agenti patogeni specifici per razza.

      In un rapporto al Congresso degli Stati Uniti, il Dipartimento della Difesa ha rivelato che il suo programma di creazione di agenti biologici artificiali includeva la modifica di virus non fatali per renderli letali e l’ingegneria genetica per alterare l’immunologia degli agenti biologici per rendere impossibile il trattamento e le vaccinazioni. Il rapporto militare ha ammesso che all’epoca operava circa 130 strutture di ricerca sulle bio-armi, dozzine nelle università statunitensi e altre in molti siti internazionali al di fuori del Congresso degli Stati Uniti e della giurisdizione dei tribunali.

      Un rapporto riservato del 1948 si leggeva:

      Una cannonata o una bomba non lascia dubbi sul fatto che si sia verificato un attacco deliberato. Ma se … un’epidemia si abbatte su una città affollata, non c’è modo di sapere se qualcuno ha attaccato, tanto meno chi “, aggiungendo con speranza che” Una parte significativa della popolazione umana all’interno di aree bersaglio selezionate potrebbe essere uccisa o inabilitata “solo con piccole quantità di un agente patogeno.

      E “un manuale operativo dell’esercito americano del 1956 affermava esplicitamente che la guerra biologica e chimica era una parte operativa integrale della strategia militare degli Stati Uniti, non era limitata in alcun modo dato che il Congresso aveva dato ai vertici militari l’autorità “First Strike”, primo colpo, a loro giudizio tattico. Nel 1959, il Congresso tentò di sottrarre ai generali questa autorità di primo colpo; fu sconfitto dalla Casa Bianca e le spese per armi biochimiche aumentarono da $ 75 milioni a quasi $ 350 milioni. Questa era un’enorme quantità di denaro nei primi anni ’60.

      Nel 2000, The Project for the New American Century ha prodotto un rapporto intitolato “Ricostruire le difese americane”, che conteneva un’ambizione politica radicale e bellicosa di destra per l’America. Il loro rapporto si definiva un “progetto per mantenere la preminenza globale degli Stati Uniti … e modellare l’ordine di sicurezza internazionale in linea con i principi e gli interessi americani”. Gli autori, ovvia la loro mentalità genocida, affermarono:

      “Le forme avanzate di guerra biologica che possono” colpire “genotipi specifici possono trasformare la guerra biologica … in uno strumento politicamente utile.”

      https://www.maurizioblondet.it/previsto-il-coronavirus-i-segreti-di-koontz/

  • Max Dewa
    19 Febbraio 2020

    Beh allora se e’ solo per l’UE me ne sbatto posso continuare nella mia Trionfante cavalcata Antisemita a tal proposito un cadeaux per i malati di olocaustite acuta fraudolenta insomma per I seguaci senza fiatare dell’olotruffa digitate” ero un bimbo nel lager Smascherato era tutto falso” e voi massa di masse ve Ne Rimanete cosi ‘ a bocca aperta come dei ruminanti ,pouah ! e’ andato avanti per anni sto essere Immondo a mentire in tutte le scuole davanti a qualunque scolarescha giu’ a recitare LA parte del giudeo perseguitato oloscampato strappalacrime ecc ecc Tutte Palle ! si e’ scoperto che era Tutto Falso ! Chi vi Ricorda ? A me e’ subito venuto in mente LA mia adorabile vecchiettina LA Segre ( l’adoro ) che tiene conferenze ovunque e lascia sbigottiti perfino I satanassi dell’europarlamento ( manco a dirlo tutti ingiudagliati Dalla testa ai piedi )

    • atlas
      19 Febbraio 2020

      la saggezza consiste nel non rivangare, magari nostalgicamente, ma di fatto inutilmente, cose di 80 anni fa, che ognuno può custodire nel cuore e portandole quindi sempre con se

      oggi c’è la Russia, c’è Putin, c’è la Siria, c’è VK, c’è l’Egitto, c’è la Serbia … magari sarebbero disposti a soccorrerci, in tutti i modi, sia l’italia che le Due Sicilie, ci prenderebbero per mano e c’insegnerebbero a diventare Nazioni, magari con tante bastonate non sculacciate

      se però non si trovassero di fronte a sbandati mischiati sinistri democratici di merda, BASTARDI incalliti, ignoranti e ottusi, dai capelli lunghi come tante femmine, con gli orecchini, con i ferri barbari ficcati anche su per il culo, pieni di tatuaggi, asociali col collo piegato sul telefonino, gentaglia che non sa nè scrivere nè parlare correttamente, razze mescolate di femministi e culattoni, porci senza Dio nè Patria…sono la maggioranza, solo pochi, pochissimi si isolano nobilmente alla Julius Evola maniera, come i Franco Freda, i Claudio Mutti, i Paolo Borgognone…che ne dici eh ? BELLA l’italia eh

  • La soluzione
    19 Febbraio 2020

    Basta stare al gioco di questi coglioni saturi di odio e potere.

    • Alvise
      19 Febbraio 2020

      Atlas, scordati Putin e la Russia. Il fidatissimo consigliere di Putin è un certo Laza è , uno dei massimi esponenti della Chabad.
      Altri ebrei sionisti: Abramovich, Michelson, Deripaska, Aven, Vekselberg, Prokhorov, Fridman, Mamut, Kantor, Usmanov, Rottenberg, Fedun, Gutseriev, kerinov, Shvidler, etc, etc. Bravi ebrei che muovono i fili al Cremlino. Forse non hai capito, ma siamo finiti e se qualcosa pputacaso cambierà saremo morti da un pezzo, io e te e pure Max.

      • atlas
        19 Febbraio 2020

        quelli che hai citato sono nulla rispetto a Putin. E nulla resteranno. E come il nulla svaniranno.

  • eusebio
    19 Febbraio 2020

    L’unica spiegazione è che la Germania, la quale controlla le istituzioni UE, è finita nelle mani di agenti della Stasi i quali erano stati infiltrati nelle istituzioni tedesco-federali dall’ebreo-bolscevico Wolf (quando la Merkel e Putin si incontrano si parlano in russo e danno a vedere che si conoscono molto bene, chissà perchè, e comunque Putin è un patriota russo-bianco-cristiano, la Merkel è una schiava di sionisti e wahabiti) e questi hanno trasformato una organizzazione che non ha organi elettivi come la UE in una specie di URSS soggetta alla volontà giudaica.
    I popoli europei devono combattere per la loro libertà, anche con le armi.

  • ouralphe
    19 Febbraio 2020

    Poverelli, cercano di fermare il vento dell’ ira dei popoli con le mani. Una battaglua persa.

    • atlas
      20 Febbraio 2020

      comprendo il tuo ottimismo, ma basta sbattere un pò i piedi per terra e non vedi più nessuno,

      almeno da noi

  • Mardunolbo
    20 Febbraio 2020

    la situazione drammatica non sarebbe tale se , al posto dei luridi servi del potere, vi fossero politici con un minimo, ma proprio minimo di palle che si opponessero a queste merdate spacciate per democrazia. ma sembra proprio che vermi popolino i parlamenti e l’Europa. I potenti hanno sempre bisogno di servi (leccakulo) altrimenti nulla potrebbero fare ! Il guaio è che ne trovano di servi idioti…

  • Mardunolbo
    20 Febbraio 2020

    E, se non si riuscirà più a scrivere su internet mi metterò a tacere, aspettando la rivolta finale per usare tutte le armi che potrò trovare per fare quella giustizia che da decenni aspetta. Prepariamoci… chiederò supporto tecnico-teorico ai soldati siriani ormai esperti di guerra.

  • Idea3online
    20 Febbraio 2020

    Finchè non capirete che esiste una Geopolitica Celeste…….se fosse per loro avrebbero fatto friggere il mondo decenni fa. Tutto questi bambini capricciosi che giocano a scavare il pianeta per aspirare petrolio e metalli, che giocano a fare accoppiare due cani maschi, o due cagne femmine. Che giocano a non dare il mangiare a milioni di bambini, che giocano ad eliminare il cibo per non fare scendere i prezzi, che giocano con i virus, con le armi…….ma davvero pensate che la creatura sia più capace del Creatore? Quando arriverà il Tempo, la Geopolitica Celeste spazzerà come vento tutte le strategie diplomatiche, spazzerà tutti gli abiti sontuosi per lasciare in nudità tutti gli strateghi per un attimo, confonderli, capiranno che tutto non sarà come prima. Al contrario se non è giunto il Tempo, la Geopolitica Celesta resterà ancora in riposo attivo.

  • blackarrow
    20 Febbraio 2020

    Il problema europeo sta nel fatto che quasi tutti gli eurodeputati sono i “scarti politici” delle Nazioni, ovvero gente senza schiena né attributi sui quali chi gestisce l’oligarchia, poi impone le sue misure di austerità e di controllo. Tutto il resto è fuffa.

  • Max Dewa
    20 Febbraio 2020

    Ma non bisogna ascoltare quel doppiogiochista di Atlas alias Emanuele Reho che Allah se lo riprenda al piu presto sto sodomita questo apostata falso come Giuda , quel che dice atlas e’ solo fuffa fa come il Suo Epulone Blondet gran rivenditire di paccottiglia di ciarpame da risulta materiale esausto digitate ” discorso di Putin allo yad vashem” Putin parla da giudeo e si comporta da giudeo ,su israele sta canaglia non e’ caduto nemmeno un petardo mentre LA siria e’ stata spianata rasa al suolo da Tutti gli eserciti ,hai voglia a ricostruirla e poi con che soldi scommetto con quelli degli Ebrei I dollari degli ebrei ah ah ah ,internet va chiusa e’ una diavoleria e’ inutile solo depistaggio spazzatura bugie e depravazione e poi tutti I siti sono fatti da massoni e ebrei , internet ha dato voce e spazio a still esseri come blondet atlas e altra plebaglia che in uno state normale non fiaterebbero neanche anzi all’apostata verrebbe rifilato un calcio nel culo do sola andata per LA Tunisia raus ! Apostata ! Mentre per Blondet ricovero in geriatria penna e calamaio e massima cocessione una fugace boccata d’aria salutare visto che ne ha gia’ dette abbastanza di cazzate sulla chiesa cattolica lui e quell’altro bamba di Fusaro uno Stracciamaroni da competizione

    • atlas
      20 Febbraio 2020

      la notizia che tutto era stato previsto con dettagliata novizia di particolari già nel 1981 io l’ho letta solo da Blondet

      cosa si legge da te ? A te ci penserà il Corano virus, non ti lascerà scampo

Rispondi a atlas cancella risposta

*

code