In allarme il Comando militare russo per le esercitazioni della NATO ai suoi confini Ovest

Le autorità russe sono in allarme per le imminenti esercitazioni della NATO denominate “Sea Breeze” che si svolgeranno dal 28 giugno al 10 luglio “, che coinvolgeranno l’Ucraina e a cui prenderanno parte le forze armate di Kiev e i suoi “partner occidentali”.
Il dipartimento della Difesa russo si è dichiarato a conoscenza dei piani della NATO di trasferire armi moderne, munizioni e proprietà materiali per le truppe ucraine, che in futuro possono essere rivolte contro il Donbass.

Questo sta già avvenendo con un numero imprecisato di aerei cargo che stanno atterrando negli aeroporti ucraini. L’intelligence russa ha individuato in questi movimenti la fornitura di armi letali all’Ucraina dietro il paravento delle esercitazioni.
Il dipartimento russo ha chiarito che i principali partecipanti alle manovre saranno Ucraina, Usa, Canada, Gran Bretagna, Paesi Bassi, Romania, Bulgaria, Grecia, Turchia, Lettonia e Paesi partner, che prevedono di impiegare circa 4mila militari, 40 unità di navi da guerra, imbarcazioni e navi ausiliarie. , oltre a 30 unità di aerei e più di cento unità di auto e veicoli blindati.
La dichiarazione ufficiale della NATO prevede che, “secondo lo scenario dell’esercitazione, il gruppo di forze della coalizione sarà coinvolto nella” stabilizzazione della situazione di crisi “causata dalle attività di alcune formazioni armate” illegali “per l’Ucraina” (allusione al Donbass) , per cui ” le autorità del vicino stato debbano fornire un supporto completo. “
Nella medesima esercitazione, come ha sottolineato il rappresentante del dipartimento della difesa russo, i militari hanno pianificato l’uso di forze d’assalto anfibie per praticare azioni congiunte delle forze per le operazioni speciali (MTR) con le forze di terra ucraine sul territorio dell’Ucraina (a distanze militari nelle regioni di Kherson e Mykolaiv).
Come ha spiegato il Maggiore Generale, ciò significa che, con il pretesto di condurre esercitazioni, la NATO prevede di fornire alla regione armi moderne, munizioni e beni materiali per le truppe ucraine.

A questo proposito, il Ministero della Difesa russo sottolinea che in futuro queste armi saranno dirette contro i difensori del Donbass.

NATO forces

“Come negli anni precedenti, tutto questo sarà diretto alle truppe ucraine e alle formazioni nazionaliste di stanza vicino ai distretti non controllati da Kiev nelle regioni di Donetsk e Luhansk”, ha affermato il rappresentante russo Konashenkov.

Il ministero della Difesa della Federazione Russa ha dchiarato che il dipartimento seguirà da vicino la preparazione e lo svolgimento dell’esercitazione ucraino-americana Sea Breeze con il coinvolgimento dei paesi della NATO. In caso di necessità, il Ministero della Difesa è pronto per una possibile reazione e misure adeguate per garantire la sicurezza militare della Federazione Russa.
La dichiarazione del rappresentante ufficiale del ministero della Difesa russo è già stata valutata dai corrispondenti di guerra che si sono occupati della situazione in Donbass.
“La situazione in Donbass si sta nuovamente muovendo in previsione di una fase acuta, come hanno osservato gli analisti militari.

Facile immaginare che le esercitazioni congiunte con unità della NATO saranno per l’Ucraina un’opportunità per colpire le Repubbliche, nascondendosi dietro i “partner” occidentali. Questa eventualità è stata prevista da alcuni osservatori.
Il comando russo segue attentamente la situazione nei suoi possibili sviluppi.

Fonti Varie

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

3 Commenti
  • ARMIN
    Inserito alle 23:05h, 03 Giugno Rispondi

    La NATO è MORTA! HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    La NATO è una tigre di carta, JELLATA! MOLTO JELLATA. con i suoi capi che che NON HANNO LUCIDITA’ MENTALE.
    Soltenberg è uno STOLTO, lo si capisce dallo sguardo.
    E’ un’accozzaglia di dilettanti, pronti ad andare allo sbaraglio per CAUSE SBAGLIATE, e qui si capisce che non sono così intelligenti. Devono prenderle sempre di più, confermando la tradizione.
    NON C’E’ QUALITA’ E NEANCHE QUANTITA’. E’ una NATO molto POVERA.
    Auguri.

  • Giorgio
    Inserito alle 09:31h, 04 Giugno Rispondi

    Verissimo Armin ……. secondo il detto latino …….”a quelli che vuole rovinare, Giove toglie prima la ragione” …..

  • Robertopinna
    Inserito alle 12:04h, 04 Giugno Rispondi

    Roberto pinna. La nato non può competere con due potenze come Russia e Cina. Un loro sbaglio e l occidente dovrà fare i conti con sé stesso e con dio

Inserisci un Commento