Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo, Dmitry Medvedev, in visita a Pechino, ha trasmesso un messaggio scritto di Putin al presidente Xu Jinping

Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev ha trasmesso un messaggio scritto del presidente russo Vladimir Putin al suo omologo cinese Xi Jinping, durante i colloqui tenuti oggi a Pechino dall’alto funzionario russo con il presidente cinese.

Dmitry Medvedev ha dichiarato, dopo i colloqui con il leader cinese Xi, che “la sua visita nella capitale cinese rientra nel quadro del rafforzamento delle relazioni politiche tra i due Paesi, in particolare sulla linea di cooperazione tra il Partito della Russia Unita e il Partito Comunista Cinese al potere nei due paesi”.

Medvedev ha affermato che i colloqui con la leadership cinese hanno riguardato il rafforzamento del partenariato strategico tra i due paesi in vari campi, in particolare nel campo dell’economia, della cooperazione industriale e altri.

Medvedev ha affermato che sono state discusse questioni internazionali, compreso il conflitto in Ucraina, osservando che “i colloqui sono stati molto utili”.

A sua volta, il presidente cinese ha detto a Medvedev che il suo paese spera che tutte le parti coinvolte nella crisi ucraina mantengano la moderazione e rimuovano i problemi di sicurezza attraverso mezzi politici.

Secondo l’agenzia di stampa ufficiale cinese Xinhua, Xi ha anche espresso a Medvedev le sue speranze che il PCC e Russia Unita (il partito di Medvedev) possano migliorare la comunicazione e offrire la loro esperienza per approfondire la cooperazione strategica tra Cina e Russia.

In precedenza, durante il Russia-China Energy Business Forum, Putin aveva elogiato le relazioni economiche e commerciali tra Russia e Cina, soprattutto nel settore energetico, osservando che i due Paesi “sono stati in grado di garantire un alto livello di relazioni nei settori del petrolio, del gas, settori del carbone e dell’elettricità “.
Il volume degli scambi commerciali tra Russia e Cina durante i 10 mesi di quest’anno si è avvicinato a 150 miliardi di dollari, secondo il Primo Ministro russo, che ha confermato che in futuro supererà questo volume per raggiungere i 200 miliardi di dollari all’anno.

Ministro degli Esteri della RPC: sosterremo la Russia in ogno modo possibile

In precedenza, il ministro degli Esteri cinese Wang Yi ha annunciato che la Cina sosterrà la Russia nel rafforzare la sua posizione di grande potenza sulla scena internazionale.

Nota: La Repubblica Popolare Cinese e la Federazione Russa hanno in comune lo stesso nemico: gli Stati Uniti d’America. Inoltre i cinesi non nascondono di essere determinati a distruggere la invasiva egemonia degli Stati Uniti, per stabilire l’uguaglianza e la giustizia nel mondo. Naturale qundi che le due potenze Russia e Cina siano sempre più legate fra loro in stretti rapporti di cooperazione in svariati settori. Non è improbabile che la Cina si offra di prestare alla Russia forniture militari e tecnologiche di cui Mosca ha necessità in questo momento per alimentare la sua offensiva contro la NATO e l’Ucraina. I servizi di intelligence di USA e GB sono impegnatissimi a spiare quale sia il contenuto dei colloqui fra Medvedev e Xi Jinping ma nulla fino ad ora è trapelato.

Fonte: Agenzie

Traduzione e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM