Il vice primo ministro belga: imporre sanzioni a “Israele” e sospendere la sua partnership con l’Europa


Il vice primo ministro belga Petra De Sutter ha dichiarato al quotidiano belga Niewsblad che “è giunto il momento di imporre sanzioni a ‘Israele’ poiché la sua aggressione contro la Striscia di Gaza continua per il 33esimo giorno”.

Ha aggiunto che “sganciare bombe come la pioggia è un atto disumano”, sottolineando che “è diventato chiaro che Israele non si preoccupa delle richieste internazionali di cessate il fuoco”.
Ha aggiunto che “il suo Paese deve aumentare i finanziamenti alla Corte penale internazionale dell’Aja per indagare sulle operazioni di bombardamento”.

De Sutter ha inoltre invitato l’Unione Europea “a sospendere immediatamente l’accordo di associazione con Israele, che mira a migliorare la cooperazione economica e politica, e a imporre un divieto sull’importazione di prodotti dai territori palestinesi occupati” .

Ha inoltre chiesto di impedire che “coloni violenti, politici israeliani e soldati responsabili di crimini di guerra entrino nell’Unione europea”.
Le osservazioni di De Sutter arrivano due giorni dopo che il primo ministro belga Alexander De Croo ha definito le azioni di Israele a Gaza “non più proporzionate”.

Gaza distruzione e morte

Israele ha lanciato continui attacchi di ritorsione nella Striscia di Gaza che hanno ucciso più di 10.500 palestinesi tra cui migliaia di bambini, secondo le autorità sanitarie controllate da Hamas, in risposta all’attacco di Hamas contro Israele del 7 ottobre.

All’inizio di questa settimana, il ministro dell’Ambiente belga Zakia Khattabi, membro del partito verde francofono Ecolo, è stato criticato per essersi rifiutato di definire Hamas una “organizzazione terroristica”, anche se questa è la definizione che l’UE le ha assegnato.

Nota: Si può constatare una certa differenza tra la posizione servile e sottomessa a Israele ed a Washington del governo guidato da Giorgia Meloni e taluni politici europei (Petra De Sutter non è la sola) che hanno la dignità di denunciare i crimini di Israele a Gaza, nel silenzio complice degli oligarchi della Unione Europea.

Fonte: Agenzie + https://www.politico.eu/article/belgium-deputy-pm-petra-de-sutter-sanction-israel-over-war-gaza/

Traduzione e nota: Luciano Lago

4 commenti su “Il vice primo ministro belga: imporre sanzioni a “Israele” e sospendere la sua partnership con l’Europa

  1. qualcuno, anche se l’inverno incombe, sta per uscire dal letargo in cui tutta l’Europa occidentale è piombata per aiutare i guerra fondai USA e NATO. Quando il popolo di quasi tutta la terra si sveglierà e farà una festa nazionale per ricordare i bambini morti delle varie guerre scatenate dagli USA con la complicità della NATO.
    Ricordiamo i bambini morti a partire dl Vietnam, Corea, Afghanistan, Iraq Siria Libia e pensiamo ai vari colpi di Stato degli Anglo-americani . Bravi i popoli dell’U. E: che hanno rinnegato la civiltà Europea millennaria per abbracciare il dio dollaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM