Il Venezuela ha respinto l’assalto di un gruppo di mercenari contro una postazione militare nel sud del paese

Nel corso dell’attacco è morto un membro dell’Esercito Bolivariano, come ha comunicato il ministro delle Comunicazioni, Jorge Rodríguez. L’assalto era avvenuto nella mattinata della domenica contro una unità militare ubicata nel sud del paese, nella zona della “Gran Sabana”.

La base da cui sono partiti il gruppo di mercenari risulta trovarsi in Perù, come ha informato il ministro degli esteri Jeorge Arreaza il quale ha denunciato che il governo Peruviano risulta complice dei terroristi nel consentire che questi elementi si organizzino impunemente sul suo territorio.

In altro messaggio Arreaza ha sostenuto che gruppi di terroristi entrano attraverso la Colombia e ricevono appoggio anche dal Brasile.

Il ministro ha spiegato che si tratta di una strategia golpista di triangolazione dei governi del cartello di Lima per produrre violenza, morte e destabilizzazione politica all’interno del Venezuela. “Denunciamo questa strategia davanti a tutto il mondo. No pasaran!”. Ha dichiarato con forza il ministro.

In precedenza il portavoce del Governo venezolano aveva riferito che il sistema di difesa territoriale aveva respinto l’attacco e che sei terroristi erano stati catturati dalle forze militari che avevano recuperato anche le armi e le attrezzature utilizzate per attuare l’attacco. Gli individui arrestati sono al momento sotto stretto interrogatorio delle forze di sicurezza che vogliono verificare quali siano i mandanti e i complici dei terroristi.

la Fuerza Armada Bolivariana (FANB) ha dichiarato che i fatti sono una prova dei tentativi di destabilizzazione messi in atto dall’imperialismo USA che utilizza mercenari e settori dell’opposizione di destra del paese.

Venezuela Fuerza Armada Nacional Bolivariana (FANB)

Queste azioni cercano di seminare paura nel popolo venezolano ma la FANB rimane in allerta e difenderà il paese da qualsiasi minaccia contro la nostra Patria. Continueremo a preservare la pace e la sicurezza della nazione”, ha dichiarato il portavoce militare delle Forze Armate Bolivariane.

Fonti: Telesur Hispan Tv

Traduzione: Lisandro Alvarado

Inserisci un Commento

*

code