IL VENEZUELA È L’ULTIMA VITTIMA DI OPERAZIONI OCCIDENTALI DI GUERRA IBRIDA, DA PARTE DELL’OCCIDENTE: CAPO DELL’INTELLIGENCE RUSSA

Il capo dell’intelligence straniera russa ha detto che i servizi segreti occidentali stanno perfezionando strumenti clandestini che sono progettati per indebolire i paesi, come i virus indeboliscono i corpi. Questo tipo di guerra ibrida è attualmente utilizzato in Venezuela.

Le critiche arrivano da Sergey Naryshkin, che dirige l’agenzia di intelligence straniera russa SVR. Ha detto che le spie stanno migliorando costantemente lo strumento utilizzato per sbarazzarsi dei governi che all’Occidente non piacciono.

“Stiamo parlando della creazione di un algoritmo universale per effettuare operazioni di influenza clandestina su scala continua e globale”, ha affermato. Secondo il funzionario, questo lavoro clandestino “non si ferma mai e attacca non solo i nemici, ma anche gli amici e le potenze neutrali in tempo di pace, crisi e guerra”.

Può essere paragonato all’azione di un virus; Puoi passare decenni a distruggere un organismo umano senza sintomi e, una volta diagnosticato, è spesso troppo tardi per curarlo.

Il funzionario russo ha detto che i metodi usati per influenzare e destabilizzare altre nazioni includono la creazione di strutture orientate alla rete che possono operare sotto una premessa di attivismo pubblico, arte, scienza, religione o estremismo. Dopo aver raccolto dati sui guasti ottenuti in una società obiettivo, queste strutture sono utilizzate per attaccare quelle strutture deboli in un attacco sincronizzato, travolgendo la capacità della nazione di rispondere alle crisi.

Guerra ibrida

Allo stesso tempo, i perpetratori promuovono una narrazione attraverso media e social network locali e globali che sostengono che l’unico modo per risolvere i problemi è quello di sostituire il governo della nazione vittima con un altro, possibilmente con un supporto esterno diretto.

Possiamo vedere che questo scenario viene attuato in Venezuela”, ha detto Naryshkin.

Gli Stati Uniti stanno cercando di sostituire il presidente eletto del Venezuela, Nicolás Maduro, con un’altra persona, Juan Guaido, che Washington ha riconosciuto come legittimo capo della nazione sudamericana.

Tra gli altri, EE. UU. Sostiene la sua candidatura con sanzioni economiche contro il Venezuela e una massiccia campagna diplomatica e mediatica a sostegno del pretendente. I tentativi di Guaido di prendere il potere a Caracas sono stati inutili, fino ad ora.

Il capo dei servizi segreti russi ha parlato in un forum internazionale sulla sicurezza a Ufa, in Russia, organizzato dal Consiglio di sicurezza nazionale della Russia. L’evento è rivolto a funzionari che sono direttamente coinvolti nella formulazione di politiche in materia di sicurezza. Quasi 120 nazioni partecipano all’incontro di quest’anno. Fonte: RT News

Traduzione: Sergei Leonov

Inserisci un Commento

*

code