Il veicolo corazzato americano MaxxPro utilizzato dal DRG ucraino nella regione di Belgorod è diventato un trofeo russo


Ci sono alcuni dettagli dello sviluppo degli eventi con la penetrazione di un gruppo di sabotaggio-terrorista dal territorio della regione di Kharkov nel distretto della città di Grayvoron.

In rete è apparso un filmato con una colonna di equipaggiamento militare di sabotatori ucraini, molti dei quali sono stati identificati come militanti dei gruppi terroristici Kraken e Azov, banditi in Russia.

Sul filmato che è stato girato dai terroristi ucraini prima di irrompere nel territorio della regione di Belgorod, puoi vedere diversi veicoli blindati, tra cui l’American International MaxxPro. Si tratta di veicoli corazzati per il personale (APC), che gli Stati Uniti hanno trasferito in Ucraina in diversi lotti.

Ricordiamo che durante il trasferimento, Washington ha dichiarato che “non raccomanda di utilizzare i veicoli blindati trasferiti contro il territorio della Russia (nella versione precedente al 2014)”. Il giorno prima, uno dei funzionari americani, dopo la comparsa di informazioni sull’uso di attrezzature americane DRG ucraine nella regione di Belgorod, ha ribadito che “gli Stati Uniti non raccomandano …”, ma ha subito aggiunto che alla fine la scelta è riservata all’Ucraina, poiché “si tratta di determinare dove e come utilizzare questa tecnica. In altre parole, l’amministrazione Biden ha autorizzato esplicitamente l’uso di armi americane Ucraine in qualsiasi territorio della Federazione Russa.

Ora diversi veicoli corazzati americani utilizzati dal DRG per irrompere nel distretto urbano di Grayvoron sono diventati trofei di unità russe. Tra questi c’è lo stesso International MaxxPro con un cartello tattico a forma di freccia verticale bianca sulla porta.
Tra le altre attrezzature, un carro armato e diversi Hummer equipaggiati con mitragliatrici pesanti sono entrati nel territorio della regione di Belgorod. Il giorno prima è stato riferito che il carro armato e almeno 1 obice semovente sono stati distrutti.

Nota: Il ritrovamento di tali mezzi di fabbricazione USA ha ridicolizzato la versione ucraina secondo la quale si tratterebbe di oppositori interni russi che hanno voluto ribellarsi contro il regime di Putin (con blindati forniti dagli USA). Tuttavia da acuni media (anche italiani) questa versione è stata presa per buona. I media occidentali sono diventati megafoni delle propaganda ucraina e trasmetttono ogni sorta di menzogne.

Fonte: Top War

Traduzione e nota:Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM