IL VATICANO SI UNISCE ALLA “GLOBAL ALLIANCE” PER CREARE IL “GREAT RESET”

Papa Francesco ha annunciato che il Vaticano entrerà in una “alleanza globale” con le più grandi banche del mondo, corporazioni internazionali e fondazioni globaliste per creare un consiglio economico volto a ridistribuire la ricchezza nel mondo.

La Globalist Initiative, il “Council for Inclusive Capitalism”, si definisce un’organizzazione pro-capitalista con l’obiettivo di creare “economie e società più forti, più eque e collaborative”.

Il gruppo d’élite, che si fa chiamare i Guardiani, si definisce “una collaborazione storica di dirigenti e leader globali che lavorano con la leadership morale di Francesco (Bergoglio)per cogliere per sempre le opportunità di business”.

“Stiamo rispondendo alla sfida di Papa Francesco di creare un’economia più inclusiva che distribuisca in modo più equo i benefici del capitalismo e consenta alle persone di raggiungere il loro pieno potenziale”, dice l’ereditiera della banca Lynn Forester de Rothschild nel video.

Oltre a Papa Francesco, l’elenco dei Guardiani include gli amministratori delegati di Visa, Mastercard, Bank of America e BP, così come Lynn Forester de Rothschild, il presidente della Fondazione Ford Darren Walker, il presidente della Fondazione Rockefeller Rajiv Shah e l’inviato speciale per il clima delle Nazioni Unite Mark Carney.

I “Guardiani”, come vengono chiamati i membri del consiglio, sono i massimi dirigenti delle più grandi società del mondo che si sono impegnati a compiere passi coraggiosi verso la creazione di un capitalismo inclusivo “, ha detto Forbes mercoledì.

I Guardiani si assumeranno la responsabilità impegnandosi in un elenco di azioni pianificate che affrontano questioni ambientali, sociali e di governance.

Nuovo Ordine mondiale

Questo avviene dopo che il Forum economico mondiale, le Nazioni Unite e altre istituzioni hanno recentemente chiesto una “grande restaurazione” (Great Reset ) per riorganizzare il sistema capitalista mondiale in un ordine mondiale più giusto e collaborativo , con carattere transumanista che distruggerà la proprietà privata e la valuta.

Nota: Il tutto avverrà sotto la guida delle grandi Banche e delle Istituzioni finanziarie che, come tutti sanno, sono orientate al “progresso ed al bene per l’umanita”. Papa Bergoglio si è definitivamente collegato al progetto del Nuovo Ordine Mondiale e non ne fa mistero. Nessun problema per Papa Francesco nell’accettare la nuova frontiera del transumanesimo che è stata fermamente respinta dagli esponenti tradizionalisti della Chiesa Cattolica. Facile prevedere che questo andrà a creare una nuova frattura nella Chiesa fra “tradizionalisti” e “modernisti”..

Fonte: Geopolitica.news

Traduzione e nota: Luciano Lago

12 Commenti

  • rossi
    13 Dicembre 2020

    al diavolo il vaticano, io ho intenzione di convertirmi al cristianesimo ortodosso….. e lo farò, dopo adeguata formazione.

  • Teoclimeno
    13 Dicembre 2020

    Un’ulteriore conferma, se ancora ce ne fosse bisogno, che Papa Imbroglio è un massone mondialista.

  • giulio
    13 Dicembre 2020

    ahahahahahahahah…di buone intenzioni è lastricata la via dell’inferno…qualcuno lo dica al gorgogliante bergoglio!
    Dire che il capitalismo rinuncerà a guerre e sfruttamento è peggio che bestemmiare o credere che gli asini volino!
    Il capitalismo non è in grado per sua natura di difendere l’ambiente perchè non è in grado di sviluppare forme di energie davvero pulite e alternative nè è in grado di distribuire le sue ricchezze perchè allora non sarebbe più “capitalismo”.
    I capitalisti globalisti hanno messo questo bergoglio sul trono pontificio proprio per avere un imbonitore raccontaballe che faciliti i loro piani di dominio mondiale!
    Qualunque religione istituzionalizzata, cattolica (cristiana per modo di dire), ortodossa, buddista, islamica ecc. è sempre stata e sempre sarà al servizio del potere e i suoi “missionari” sono stati e saranno sempre usati per debilitare psicologicamente ogni forma di reazione dei dominati…basta pensare ai missionari che andavano in america latina come avanguardie dei colonialisti spagnoli, portoghesi ecc.
    Credo che qualcosa di simile sia successo anche in america del nord (gli attuali Usa) riguardo alle popolazioni locali ma non gli è andata troppo bene con i nativi e, quindi, gli occupanti inglesi , poi americani, hanno dovuto abbandonare la carota e i preti usando invece il pugno di ferro contro la ribellione delle tribù locali fino alla loro resa.
    Che io sappia c’è un solo caso in cui la religione e i suoi “missionari” hanno avuto una funzione rivoluzionaria ed è stato in Iran! Solo in Iran i religiosi sciiti sono stati capaci di rivoltarsi contro il potere dominante e instaurare un governo davvero sovranista! Poi si dica pure che sono dei dittatori vestiti da mullah e che impongono costumi retrogradi…resta il fatto che, assieme a pochi altri paesi, sono il maggior ostacolo al dominio mondiale del capitalismo globalista.
    Se non ci fosse l’Iran non ci sarebbe neppure la russia attuale e senza la russia non ci sarebbe neppure la cina attuale! L’iran è il perno o l’ombelico del mondo intero…per questo i sionisti ebrei e i sionisti trumpiani vogliono distruggerlo!

    • giulio
      13 Dicembre 2020

      dimenticavo il caso del papa polacco tanto venerato dall’occidente…fu forse un altro caso di religioso che seppe opporsi al potere dominante? Si e no! Si oppose al potere sovietico in polonia contribuendo al crollo dell’URSS ma lo fece solo perchè appoggiato dall’occidente e non per propria forza come invece fece lo sciita Khomeini in iran …in pratica quel papa cattolico polacco fu solo lo strumento di cui l’imperialismo occidentale si servì per i propri scopi !

      • Mardunolbo
        16 Dicembre 2020

        Giulio non ha tutti i torti parlando del papa Woityla ! Fornisco ulteriori dettagli per comprendere meglio la sua figura; per ascendere nella scala gerarchica un prete polacco doveva NECESSARIAMENTE passare attraverso il vaglio del Partito (comunista,egregio Giulio).
        Orbene per salire fino al vertice del cardinalato, Woityla doveva essere persona che non avesse mai “disturbato” il partito comunista con atteggiamenti di qualsiasi natura. Infatti su di lui non vi fu mai alcun “veto” da parte delle autorità comuniste. Perchè ? agli intelligenti la risposta…
        Riguardo poi al suo papato, fu proprio lui che introdusse l’assemblea abnorme di Assisi, convocando rappresentanti di ogni religione e facendo un mucchio informe. Ben sapendo o NON sapendo( il che per un papa ha valenza comunque di eresia) che le cerimonie comuni con altre religioni sono (ovviamente) interdette. Quindi si comportò come il “capo” di una religione qualsiasi che non ha una valenza unica.
        Capisco che per un ateo tutte le religioni siano uguali, ma risulta ovvio a chiunque che il capo di una religione dica che la sua è la migliore e la più genuina ! Non è logico vedere che un capo dica che son tutte uguali ! Suona come indifferenza o disprezzo della propria !
        Vi sono poi altri particolari che sminuiscono , di parecchio, la figura decantata (e santificata in fretta e furia) di Woityla.
        Purtroppo per la chiesa cattolica !

        • Teoclimeno
          17 Dicembre 2020

          Egregio Signor MARDUNOLBO, non ho sufficiente conoscenze, ma credo non le abbia nessuno, per discettare dell’esistenza di Dio. Ognuno quindi creda in quello che vuole. Anche io dunque sono libero di credere nella giustizia sociale, nel bene e la grandezza del Paese. La Chiesa non persegue ne l’uno ne l’atro, ed è per questo motivo che siamo in rotta di collisione. Molti cordiali saluti. TEOCLIMENO

  • Woland
    16 Dicembre 2020

    Se vogliono redistribuire la ricchezza, comincino a distribuire la loro.
    Invece i “filantropi” ipermiliardari padroni di mezzo mondo hanno un altro concetto: ammazzare un po’ di gente, rubargli tutto, tenere il 90% di quello che hanno rubato e redistribuire gli avanzi ai superstiti.
    Questo è il loro concetto di redistribuire la ricchezza, ah e in modo inclusio, che significa solo a chi dice signorsì e si dichiara d’accordo con loro in tutto.

    • Teoclimeno
      16 Dicembre 2020

      Egregio Signor WOLAND, la morale comune a tutti mondialisti, sia laici che religiosi, è molto semplice: quello che è mio è mio, e quello che è tuo è ancora mio. Molti cordiali saluti. TEOCLIMENO

  • Sandro
    17 Dicembre 2020

    Mi son sempre domandato se un addetto ai lavori della religione cattolica – prete – lo è per ignoranza o per altri motivi imperscrutabili. Che passi pure la barzelletta secondo cui “…Il tutto avverrà sotto la guida delle grandi Banche e delle Istituzioni finanziarie che, come tutti sanno, sono orientate al “progresso ed al bene per l’umanita”.”;
    ma che un seguace di un certo Gesù di Nazareth dia, in fiducia, il nullaosta ad un “reset” proposto da una manica di “organismi deperibili, di passaggio”, ideato, proferito, praticato e fallito sul nascere oltre 2000 anni fa da un personaggio unico ed incorruttibile nell’essere, di non poco conto, ne convalidi l’orientamento come idea originale, mi appare cosa perlomeno peregrina.

  • xxxxxxxx
    30 Dicembre 2020

    tutti avete ragione

  • francesco
    4 Gennaio 2021

    Salve
    qualcuno saprebbe indicarmi, partendo da destra o da sinistra i nomi delle persone che appaiono nella foto e chi sono o che ruolo hanno?
    grazie mille F

Inserisci un Commento