Il trionfo del “secolo del Progresso” secondo Pinker

by Jonas E. Alexis and Monika Schaefer

Jonas E. Alexis : Lo studio dei movimenti politici e ideologici ebraici non cessa mai di affascinarmi per vari motivi. In apparenza, loro fingono sempre di essere schierati dalla logica e dalla ragione, dalla scienza e dalla storia, come nel caso del recente libro di Steven Pinker sull’ Illuminismo: “Il caso della ragione, Scienza, Umanesimo e Progresso” ( “The Case for Reason, Science, Humanism, and Progress”) . [1]

Ma gli stessi movimenti finiscono sempre per contraddirsi, confondendo i devoti sostenitori e assertori, e implicitamente e indirettamente trovandosi in una palude di costumi e discorsi talmudici. (E. Michael Jones lo ha scoperto nel modo più duro, quando frequentava un corso con Stanley Fish. [2] )

Nell’opera ” The Better Angels of our Nature” , Pinker afferma che la violenza è diminuita, nonostante il fatto incontrovertibile che le cellule terroristiche sono aumentate dall’invasione dell’Iraq [3], nonostante Israele abbia sterilizzato le donne etiopi contro la loro volontà, il che ha un declino del cinquanta per cento del loro tasso di natalità [4], nonostante il fatto che le autorità israeliane fossero impegnate a torturare sistematicamente da quattro a seimila prigionieri palestinesi ogni anno, [5] nonostante il fatto che almeno trentamila di loro avevano attraversato quel nuovo nel processo di gulag dal 1987, nonostante il fatto che le autobombe e le esplosioni stiano uccidendo praticamente ogni giorno migliaia di persone in Iraq, Afghanistan e Siria, e nonostante il fatto che sia gli Stati Uniti sia Israele abbiano adottato metodi rozzi e non necessari per torturare le persone. [7]

Pinker non vuole parlare di questi problemi perché ciò rovinerebbe la sua tesi in “The Better Angels of our Nature” . Il filosofo John Gray ha sostenuto che la tesi di Pinker è stata verificata, analizzata e trovata deficitaria. Infatti, dice Gray, “Certamente le figure utilizzate da Pinker e da altri sono oscure, lasciando fuori una vasta gamma di vittime di violenza del tutto scomparse.” [8]

Pinker non si rivolge mai all’ideologia neocons (neoconservatrice) ; non parla mai di come il regime israeliano stia liquidando senza pietà uomini, donne e bambini palestinesi; non ha nemmeno lontanamente menzionato che i territori occupati da Israele  sono, secondo le parole dello storico israeliano Ilan Pappe, “la più grande prigione sulla terra”. [9]

Monika Schaefer

Se Yuri Slezkine ha ragione, che il ventesimo secolo è in realtà “il secolo ebraico” [10], allora Pinker sta indirettamente difendendo quel secolo e incolpando il Medioevo come arretrato e brutale e lodando il “secolo ebraico” per liberarsi di quelli “brutali” persone.

Così, quando Pinker inizia a parlare di Illuminismo: “Case for Reason, Science, Humanism and Progress” , sta articolando una tesi essenzialmente talmudica, che dice fondamentalmente che la morte dei “Goyim” (non ebrei secondo il Talmud) è meno importante della preservazione del “Secolo ebraico”, quello che ci ha regalato Stalin, Mao, la guerra in Iraq, la guerra afgana, la guerra in Libia, il conflitto in Ucraina e persino la guerra siriana.

Ancora più importante, Pinker non prenderà mai in considerazione il fatto che i Goyim (non ebrei)stanno andando in prigione anche per aver espresso le proprie opinioni.  Ad esempio la musicista Monika Schaefer è stata messa dietro le sbarre per aver espresso semplicemente la sua opinione in un video pubblicato su YouTube! E qual era il suo crimine? Bene, ha detto ” Scusa mamma, mi sono sbagliata  sull’Olocausto. Non è come ce lo hanno narrato “. E ora Pinker vuole parlare dell’illuminismo ora ? Queste persone rappresentano semplicemente uno scherzo.

Recentemente Monika ha scritto una lettera commovente ad Arthur Tophan su ciò che sta accadendo, e siamo stati abbastanza fortunati da ottenere una copia di quella lettera. Mille grazie a Arthur Tophan.

Censura sulle critiche al sionismo

Nota: Monika Schaefer: la donna, sotto accusa per aver negato l’esistenza dell’Olocausto, è stata arrestata in Germania, secondo quanto riportato dalle agenzie.
Monika Schaefer è stata arrestata a Monaco all’inizio di questo mese, ha riferito B’nai Brith in Canada giovedì.

Il gruppo di difesa dei diritti degli ebrei con base in Canada ha detto che è in attesa di ulteriori dettagli sul perché la Schaefer è stata arrestata. Il gruppo ebraico ha elogiato le autorità tedesche.

Funzionari di B’nai Brith hanno detto che il gruppo aveva presentato denunce contro la Schaefer ai funzionari di polizia tedeschi a causa del suo “incitamento antisemita”.

La negazione dell’Olocausto è un reato penale in Germania. Secondo le leggi di incitamento all’odio, vigenti in Germania, coloro che sono stati riconosciuti colpevoli di aver negato l’Olocausto potrebbero essere condannati a un massimo di cinque anni di carcere.

“I funzionari tedeschi dovrebbero essere elogiati per agire contro la negazione dell’Olocausto”, ha detto Michael Mostyn, amministratore delegato di B’nai Brith Canada, in una dichiarazione.

“Continueremo a lavorare, anche oltre i confini, per garantire che il razzismo e il fanatismo non trovino rifugio in Canada”.
La Schaefer, musicista e insegnante, ha acquisito notorietà a luglio 2016 dopo aver pubblicato un video su YouTube in cui ha descritto l’Olocausto come la “menzogna più grande e più perniciosa e persistente di tutta la storia”.
Almeno una denuncia di incitamento all’odio è stata presentata contro di lei con le commissioni per i diritti umani di Alberta e Canada.

Sulla sua pagina Facebook, Schaefer, che è nata in Canada di origine tedesca, si descrive come un’istruttrice di violino indipendente.

Monika Schaefer : lettera da una prigione tedesca

Caro Arthur e Shasta,

Le parole difficilmente possono descrivere la gioia che ho provato nel ricevere la tua lettera dell’8 gennaio e la meravigliosa immagine / grafica che hai creato. Il mio cuore è quasi esploso proprio fuori dalla mia gabbia toracica. Grazie Arthur per tutto quello che stai facendo – ho visto da altre corrispondenze che hai messo insieme una buona lista di contatti per le persone a cui scrivere lettere, e quel genere di cose.
Per 21/2 settimane non ho sentito nulla dal mondo esterno, e poi improvvisamente il flusso di lettere ha iniziato ad arrivare. Oh mio Dio, ero già di buon umore (tutto sommato), ma ricevere queste lettere mi ha davvero sollevato il morale.

La vita per me è semplificata, in termini di giorno per giorno. Le mie maggiori preoccupazioni nel primo tempo riguardavano tutte le questioni logistiche sul fronte interno. Non mi è stata ancora concessa una telefonata, né una visita, e non ho idea se nessuna delle mie lettere a mio fratello sia passata, quindi ovviamente quelle preoccupazioni logistiche mi hanno stressato per un po ‘. Ma fondamentalmente mi sono semplicemente rassegnata ad avere fiducia che i miei amici e la mia famiglia si sarebbero presi cura delle cose.

. . . Come ho detto, la vita è diventata improvvisamente piuttosto semplice. Il tempo si espande e si restringe simultaneamente. Potrei scrivere libri già sulle interessanti esperienze in prigione, e sembra che sia passato tanto tempo fa quando mi hanno rinchiuso. D’altra parte, le giornate scorrono rapidamente nell’uno successivo, mentre le semplici punteggiature della vita quotidiana vanno in tondo. Mi sto tenendo in salute e bene, nella mente, nel corpo, nello spirito, nel cuore e nell’anima. È meraviglioso sapere che la Verità e la Luce, e davvero Dio, sono con me. Lo so.

Durante la mia ultima notte gratuita ad Alfred’s, ho fatto un sogno straordinario, nel quale stavo camminando in cerchio, con un gruppo di altre persone, tutti camminando piuttosto lentamente, con le teste leggermente piegate in avanti, un po ‘trascinandomi. Andando in senso antiorario. Dopo il mio primo giorno intero, mi sono messo a sedere dritto nel letto e ho sussultato, mentre mi rendevo conto che quello che avevo visto nel mio sogno (3 giorni prima) era l’ora ogni giorno fuori nel cortile, il “Hofgang”.

La passeggiata circolare nel sogno era la stessa dimensione generale del cortile qui, e la gente camminava in tondo e in senso antiorario. Non è stata la prima volta nella mia vita che mi è stato mostrato qualcosa in un sogno. Ma è stato raro.

Posso assicurarti, su questo “Hofgang”, che la mia testa non è piegata, e NON sto trascinandomi. O vado vigorosamente o, a volte, alcuni di noi giocano a ping pong o a pallavolo. Facciamo un sacco di risate e abbiamo dei bei momenti.

Sono in una cella con altri 4. Abbiamo i nostri momenti, a volte difficili, ma soprattutto okay, ea volte buone conversazioni. Il sonno a volte è difficile da trovare dato che abbiamo un vigoroso russatore. I tappi per le orecchie non funzionano così bene – Oh bene – Questa volta passerà.

Prego che stiate entrambi bene.

Mehr Licht!

… e tanto amore per te!

Fonte: Veterans Today

Traduzione: Luciano Lago

1 commento

  • atlas
    14 Febbraio 2018

    Onore a Monika

Inserisci un Commento

*

code