"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Il “Tigre” della Siria avvisa Israele: risponderemo in modo virulento

Il generale siriano Suheil al-Hasan, conosciuto come ‘el Tigre’, avverte il regime di Israele che la Siria non rimarrà con le braccia conserte davanti alle sue aggressioni.
“La risposta balistica della Siria sarà virulenta ed attraverserà il sistema israeliano della “Cupola di Ferro”. Non ci sarà più quiete a partire da adesso”, ha indicato il celebre maggiore generale siriano, comandante delle unità di elite delle forze siriane, citato questo mercoledì dalla catena Tv libanese Al-Manar.

Nella sua pagina Facebook il maggiore al-Hassan ha diffuso le immagini dei resti di un aereo israeliano abbattuto nelle vicinanze dell’aeroporto internazionale di Damasco, ed ha assicurato che la Sira è decisa a difendersi dagli attacchi che vengono lanciati dal regime di Tel Aviv.
Occorre segnalare che la difesa aerea siriana, nel corso dell’attacco del Lunedì vicino a Damasco, ha intercettato ed abbattuto tre missili sparati dall’aviazione israeliana dallo spazio aereo libanese, come segnalato dall’agenzia Sputnik.

Resti aereo israeliano abbattuto da contraerea siriana

Soltanto negli ultimi giorni ci sono stati due attacchi aerei israeliani contro la Siria. Il primo avvenuto nella notte fra Venerdì e Sabato nella zona fra Al Kasua e il Guta Orientale, a 15 km da Damasco. Il secondo è stato attuato nella notte fra Lunedì e Martedì contro una installazione militare situata nella località di Jamraya, vicino Damasco. Nello stesso tempo gli aerei da guerra israeliani hanno attaccato tre basi militari a Yaafur, Yamraya e Diraj.
La Difesa aerea ha sparato tre missili terra aria nel corso dell’ultimo attacco intercettando alcuni dei missili israeliani.

Negli ultimi mesi il regime di Tel Aviv, nonostante le denunce presentate da Damasco all’ONU ed al Consiglio di Sicurezza, ha intensificato gli attacchi aerei contro obiettivi in territorio siriano per fornire appoggio ai gruppi terroristi che combattono contro il Governo di Damasco.
Da parte sua il Governo siriano ha promesso una risposta decisa contro qualsiasi tentativo di Israele di violare la sovranità territoriale e danneggiare il popolo e la nazione siriana.

Fonti: Hispan Tv    Al Manar

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

*

code

  1. nessuno 1 settimana fa

    Putin dice che ha vinto contro l’ isis. ma erano scaramucce con fanatici a
    limitazione di armamento letale, la vera sfida per Putin incomincia adesso,
    contro israele, Putin non potrà ignorare a lungo i continui bombardamenti
    sulla Siria,pensando solo a proteggere le sue basi, o agisce o verrà circondato
    isolato, tagliato fuori, tentennare come stà facendo Putin da molto tempo non
    sarà positivo a lungo termine,in ogni caso, volente o nolente se la situazione
    peggiora verrà coinvolto e allora chi ha agito per primo avrà un vantaggio
    notevole sugli altri, anticipazione si chiama…
    Non pretendo di suggerire al “Grande Statista” Putin come agire, ma non posso
    condividere certe sue decisioni. O fornisce alla Siria sistemi adeguati di
    difesa o prima o poi ci sarà una scintilla con effetti secondari imprevedibili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. atlas 1 settimana fa

      la Russia ‘vede’ tutto e non starà solo a guardare. Anche il KGB era un orso lento a mettersi in movimento, ma poi quando lo faceva travolgeva tutto e tutti

      Rispondi Mi piace Non mi piace