Il sottomarino nucleare russo Kazan si è avvicinato ai confini degli Stati Uniti a una distanza di 80 chilometri


Il sottomarino nucleare russo Kazan, dotato di armi missilistiche guidate, è stato scoperto a meno di 80 km dalla costa americana. Questi dati sono forniti da Military Observer. Questo evento ha suscitato grande scalpore a Washington, visto che la difesa USA non è stata mai in grado di rilevare l’avvicinarsi di un sottomarino nucleare russo.
Il Kazan, uno dei sottomarini più moderni della flotta russa, è dotato di un alto livello di azione furtiva e di armi potenti, compresi i missili da crociera. La presenza di una nave del genere vicino alla costa americana indica che non esiste alcuna possibilità di rintracciarla.

Allo stesso tempo, va notato che non stiamo parlando di creare una minaccia: il sottomarino russo è arrivato in visita a Cuba e presto tornerà in territorio russo.

Gli esperti sottolineano che la presenza di un sottomarino russo in prossimità della costa americana è una dimostrazione della forza e delle capacità della flotta russa. Questo può anche essere visto come una risposta alle azioni attive degli Stati Uniti e dei loro alleati vicino ai confini russi.

Fonte: Avia Pro

Traduzione: Mirko Vlobodic

10 commenti su “Il sottomarino nucleare russo Kazan si è avvicinato ai confini degli Stati Uniti a una distanza di 80 chilometri

  1. La Russia dovrebbe installare una base di sottomarini nucleari a Cuba altro che storie. Sarebbe la risposta giusta alle atomiche americane in funzione antirussia installate su suoli europei. Poi gli americani in risposta …si arrangino!

  2. In tale caso può essere che i russi “si portino avanti con il lavoro” in caso di aggressione usa-nato, o di primo colpo (nucleare), perché in questo ultimo caso il territorio statunitoide non sarà più un santuario.

    Se noi in Europa dobbiamo morire, a causa degli ebrei che dominano gli statunitoidi, almeno che crepino anche trecento milioni di “americani”.

    Cari saluti

  3. Ottima manovra finalizzata a fare capire agli stati uniti americani i rischi che corrono minacciando la Russia.
    Pubblicate il messaggio

  4. RICORDO DI AVER LETTO CHE NON SONO STATE CARICATE ARMI NUCLEARI, MA SE DESIDERIAMO L’APOCALISSE…AVANTI PREGO.

    1. Hanno detto. Ma quei sommergibili sono unità strategiche e sono armate con testate nucleari. Se non ho letto male dispongo di 70 vettori ipersonici sempre pronti alla bisogna poiché i tempi di risposta si accorciano in continuaziine e non si può arrivare impreparati in caso di un attacco a sorpresa. Chi ci va a controllare se il sommergibile nucleare è disarmato di testate atomiche? Gli americani questo lo sanno e i russi sanno che gli americani lo sanno. In questo modo la deterrenza è assicurata e ognuno va per la sua strada.

  5. I satanisti americani al potere (perché questi sono il problema) sanno bene che la Russia non ha alcuna intenzione di invadere l’Europa o attaccare gli Usa, perché ragiona con una mentalità in prospettiva. La Russia sa di possedere nel suo sterminato territorio immense risorse e le più grandi riserve di energia del pianeta che non aspettano che di essere sfruttate. E per farlo ci vuole la pace e la coesistenza pacifica col resto del mondo. Ma i russi non sono fessi. I satanisti massoni dell’occidente sanno da sempre che la Russia racchiude in sé il mistero di un futuro escatologico e per questo le potenze coloniali massonico-sataniste dell’occidente UK e Francia in primis hanno tentato l’invasione dell’impero zarista nell’800 e la destabilizzazione nel 900 durante la prima guerra mondiale che diversamente l’avrebbe portata ad essere la nazione più forte del continente europeo. Ma non paghi per averla invece trasformata in un conglomerato di comunismo infernale che minacciava il loro stesso assetto capitalista hanno lasciato fare alla Germania di Hitler e all’Italia di Mussolini l’ennesimo tentativo di piegarla, cioè una sorta di lavoro sporco e rischioso che è finito così male al punto che il potere comunista fini’ per conquistare mezza Europa. Ma la Russia continuava ad essere sempre quella Santa Madre Russia che neppure il comunismo ateo e infernale riuscì a soffocare la spiritualità cristiana del suo popolo, il quale abituato ai sacrifici riuscì a liberarsi da quel giogo nel dispiegamento a distesa delle campane dei luoghi di culto e di preghiera. E fu festa perché finalmente la Russia aveva ritrovato le sue radici e ruagguantato il suo destino. Ora ci sta provando l’occidente collettivo sempre più satanista senza vergogna autore delle leggi contro Dio e contro i suoi comandamenti a cui la Russia si oppone fieramente e vince. Oggi non è più la Russia comunista atea e infernale ma il nuovo baluardo la società anticristica dell’occidente che ha perso le sue radici cristiane. Nessuno si illuda la Russia sarà, ripeto ancora una volta, il regolatore degli eventi futuri e finali del mondo. I satanisti massoni, anche se hanno occupato perfino la Sede Petrina di Roma, facendola diventare una succursale dei poteri globalisti e anticristici non vinceranno. La Russia sta facendo di tutto per avvertirli che la via avventurosa che hanno intrapreso contro di lei porta solo a grossi rischi per costoro. Ma temo che resteranno sordi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM