Il sonno della ragione

di Andrea Zhok

Verrà il giorno in cui guarderemo al mondo attuale con l’incredulità con cui oggi guardiamo retrospettivamente ai processi alle streghe o al genocidio degli eretici.
Mentre FB sta lanciando la sua criptovaluta, la UE consuma (da anni) tutte le proprie energie a risolvere i problemi che essa stessa genera.

Mentre pensosi esperti spiegano al popolino che ogni denaro a disposizione dell’erario pubblico deve essere coperto da una libbra di oro o di carne, un gioviale multimiliardario americano ti annuncia in faccia che dall’anno prossimo lui stamperà moneta garantita dal fatto che, se circolerà, funzionerà come moneta, e altrimenti chissene, tanto i costi di produzione sono risibili.
Il contrasto cognitivo tra governi che vanno con il cappello in mano a chiedere il permesso di aiutare i popoli che li hanno eletti, e gruppi privati (FB, ma naturalmente ciò vale per ogni istituto di credito) che producono la liquidità che vogliono senza chiedere il permesso a nessuno è roba che dovrebbe togliere il fiato.


La cosa è ancora più folle se si pensa che tutto ciò che fanno e possono fare quei gruppi privati gli è consentito esclusivamente dalla garanzia che gli STATI e le loro LEGGI forniscono alle loro transazioni. Senza la tutela legale (cioè statale) dei contratti e di specifici diritti di proprietà tutto il ‘mostruoso potere delle multinazionali’ è aria fritta.

Il miliardario Zuckenberg


Il sistema che abbiamo costruito è un sistema in cui gli stati democratici hanno imposto a sé stessi regole rigidissime e altamente restrittive verso ogni manipolazione finanziaria che vada a favore del ‘demos’, lasciando simultaneamente campo libero alle più eccentriche manipolazioni finanziarie private a favore di manciate di rentier.
E quando tali manipolazioni lasciano dietro di sé macerie sociali ed umane, il compito degli Stati è quello di ripulire la scena del crimine e dare un salvacondotto ai criminali (“Too big to fail”).
Fino a quando il genio della finanza privata non verrà fatto rientrare nella lampada dei governi democratici, continueremo a vivere in una gaia distopia criminale.

Fonte: Andrea Zhok

4 Commenti

  • Sed Vaste
    25 Giugno 2019

    Ma io non so nemmeno cosa aspettasse sto sciagurato Ebreo di Zuchenberg Gia ‘ ci stava il suo corregionale Draghi ebreo a capo Della bce che stampa l’euro a strafottere mentre in america il Dollaro lo stampa la Fed bank da 100 e piu anni in mano agli Ebrei tutti I dollari che girano per il mondo sono forniti gentilmente dai presidentiEbrei Della Fed stranamente son tutti ebrei , qui trattasi di monopolio alla Luce del sole altro che complottismo ,chi parla d’altro lo fa solo ed esclusivamente per interesse o per paura

  • Sed Vaste
    25 Giugno 2019

    Citazione per I beoti alla mardunolbo e per i vari economisti da patibolo pavidi bugiardi seriali come borghi mori bagnai e altri invertiti di ogni genere che mentono abitualmente dal 1945 ,ominidi pagati apposta dai Vincitori giudeo americani per continuare a ingannarci :”Solamente gli Stupidi come Pecore non vedono l’ebreo anche LA’ dove apparentemente non c’e’ ” givonni Preziosi

  • songanddanceman
    25 Giugno 2019

    E’ paradossale , se non fosse tragico che
    mentre a FB , ed alle banke private , si da la possibilità di creare denaro dal Nulla ,
    la UE vieta ad uno Stato come l’Italia di creare pochi milioni di minibot per pagare dei debiti
    fiscali della P.A. nei confronti di alcuni fornitori , … !!!

  • Robyt
    26 Giugno 2019

    Troppa enfasi attorno all’ennesimo fiasco annunciato di un ennesima criptovaluta. Ma immagino che presto tutto si tradurrà nell’ennesima corsa al denaro virtuale, gonfiando la bolla. Un film già visto tante volte, ma che trova sempre un generoso parco b(eo)uoi, pronto a saltare sull’ennesimo carro. Mr Zuccone sta rischiando che il suo fesbuc venga fatto a pezzettini dall’antitrust americano, seppur questo sarebbe ancora il meno considerando l’emorragia di utonti assieme all’enormità degli account fantasma, suicidi e defunti; quindi si lancia, fuori tempo massimo, nell’ennesima trovata che gli permetta di tenere su ancora per un po’ il valore delle sue azioni.

Inserisci un Commento

*

code