"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Il Sionismo controlla il secessionismo catalano

“Il sionismo è contrario alla identità dei popoli europei, al risorgimento spitituale dell’Europa, al rinascimento del genio europeo, al futuro libero ed alla integrità dei nostri figli” . Sono le parole pronunciate dal presidente di “Soluciona en Cataluña” e candidato alla Muncipalità di Barcelona, Gerard Bellalta.

Bellalta ha lanciato una dura requisitoria contro l’influenza del sionismo nella maggiorparte degli avvenimenti drammatici che si stanno verificando nel mondo e, in questo contesto, ha richiesto al Governo Spagnolo che prenda le distanze dallo Stato sionista di Israele, che esercita un sistema di apartheid e pratiche di discriminazione razziale, incluso il genocidio nei territori palestinesi occupati, come avviene attualmete.

Dopo aver denunciato che la Cataluña è la regione spagnola con il maggior numero di pro-sionisti nei posti chiave nella politica, nella comunicazione mediatica e nella finanza, il leader catalano di Soluciona è andato più in là ed ha assicurato che “il sionismo controlla il nazionalismo catalano, ad iniziare proprio dal presidente Arthur Mas e dalla famiglia Pujol”.

“Questo filosemitismo dichiarato non potrebbe essere meno, e risulta totalmente coerente con la mentalità catalanista , con le fantasie e le arie elitarie di certe categorie catalane con la vocazione del potere basato sul denaro e con la vocazione al vittimismo alimentata dal discorso catalanista e perfino al razzismo culturale appena dissimulato da molti catalani verso gli altri spagnoli. Che Israele e i sionisti siano un modello per alcuni, questo già dice molto sulla caratura morale e spirituale di chi fa a gara per questa ammirazione o identificazione. Come esempi basta verificare: Pilar Rahola”, ha aggiunto il politico ed imprenditore.

Pujol ,leader catalano, con i sionisti

Allo stesso modo Bellalta ha dichiarato che “quando si tratta di lottare contro l’ideologia sionista ed i suoi enormi crimini è importante togliere la luce al modo in cui devono operare. Prima di tutto per comprendere e poi per poter contrastare i secessionisti, per non farsi ingannare per la loro propaganda”.
Così Gerard Bellalta ha messo in evidenza che una maggioranza ignora che l’olocausto è la base del finanziamentoi di Israele e, pertanto, del conflitto che subisce il Medio Oriente”. Si è riferito in questo senso al caso del presidente della Asociación de Víctimas de Mauthausen, el cataláno Enric Marco Batlló. “Si è dimostrato che lui non ha vissuto l’olocausto . Un grande scandalo che si è chiuso con poca diffusione, nonostante che il citato Marco arrivava a piangere in molti degli atti benefici che organizzava”.

“Il conosciuto scrittore israeliano Boas Evron ha affermato che la coscienza dell’olocausto è in realtà un addottrinamento propagandistico ufficiale, una produzione di massa di parole d’ordine e di false visioni del mondo, il cui vero obiettivo non è in assoluto la comprensione del passato ma la manipolazione del presente. Questa manipolazione si basa sulla concezione di un fatto irripetibile e senza paragone, nel modo di una religione misterica. Bisogna capire che la parola Olocausto appare 219 volte nell’Antico Testamento ed era in principio  il sacrificio  di animali che il popolo ebreo faceva a Jehovà”
Bellalta ha denunciato allo stesso modo i tentativi di screditare i gruppi identitari europei attraverso le azioni violenti che sono firmate da persone di radicate convinzioni sioniste.  (………………………)

Gerard Bellalta ha segnalato da ultimo che “la lotta ideologica contro il sionismo, i sui vassalli e i suoi complici, tra di loro parte della destra liberale ed un settore abbastanza numeroso ed influente della Chiesa Cattolica, sarà sempre nel DNA del nostro partito” e si è appellato alla necessità di svegliare le coscienze per sbaragliare i loro piani di controllo e di dominio mondiale”.

Fonte: Alerta Digital

Traduzione: Luciano Lago

*

code

  1. Eugenio Orso 4 settimane fa

    Costanzo Preve, a suo tempo, scriveva dell’imposizione della “Religione Olocaustica per eternare il senso di colpa dell’Europa”, in modo da assicurare il suo controllo per molti decenni a venire …
    Aveva assolutamente ragione.
    L’Olocausto è servito allo scopo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. PieroValleregia 4 settimane fa

    … è l’unica “religione” ammessa …
    saluti
    Piero e famiglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. mardunolbo 4 settimane fa

    Evviva Bellalta ed il suo partito “Soluciona” . Se noi , in Italia, avessimo persone cosi’ istruite sul problema sionista, ci troveremmo diversamente.
    Ma sembra che tutte le destre, Salvini compreso, abbiano una grande paura a nominare la parola “sionista”.
    Solo Forza Nuova parla liberamente; infatti ad ogni elezione i capi del movimento vengono indagati “per aver posteggiato l’auto in divieto di sosta”(tanto per fare un esempio delle banalita’ che espone la magistratura nei casi).
    …quindi io insisto a votarli !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Silvia 4 settimane fa

      Forse non e’ tanto un aver paura. Non capisco perche’ si veda sempre il sionismo e non l’imperialismo americano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. PieroValleregia 4 settimane fa

        … sono strettamente collegati e poi, l’imperialismo americano è quotidianamente denunciato su questo e altri siti;
        Forse le è sfuggito …
        saluti e buona settimana
        Piero e famiglia

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Tania 4 settimane fa

        Sionismo e USA sono la stessa cosa, uno è il nome, l’altro il cognome dell’aspirante al dominio del mondo, piuttosto mi chiederei perché il signor Sionismo Usa vuole dominare il mondo? Perché è cattivo? Perché è malato mentalmente?
        Quando si va dallo psicologo le prime due domande che pone sono 1) come va con la famiglia, 2) come va con gli amici.
        I sionisti con il loro babbo hanno avuto e hanno tuttora e avranno sempre un rapporto difficilissimo, conflittuale al massimo… e in quanto alle amicizie è meglio stendere un pietoso velo, non ne possono proprio avere! Hanno proprio messo come 1°comma della loro vita gli “altri” contro loro…Che la cosa corretta è ribaltare la frase, loro contro il resto del mondo, detto proprio esplicitamente! Ciao, possiamo essere amici io e te? NO, perché io sono ebreo e tu un goym, un gentile, max ti posso prestare del denaro…
        Mi par di sognare…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. lister 4 settimane fa

      Inviterei coloro i quali hanno segnato “non mi piace”, a leggere il programma di Forza Nuova o, quanto meno, gli otto punti programmatici tra cui spiccano:
      abrogazione delle leggi abortiste; messa al bando della massoneria; abrogazione delle Leggi Scelba e Mancino.
      Dopo di che sarebbe gradito un loro commento.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. lister 4 settimane fa

        Mi riferivo al commento di Mardunolbo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Fabrice McFab 4 settimane fa

    Salvini, non molto tempo fa, è andato a baciare le pantofole di Sion e guarda caso, che strana coincidenza, è moooolto favorevole all’indipendenza della Catalogna!!

    Insomma, c’è chi dice ( giustamente ) che: gratta, gratta il leghista e vien fuori il secessionista, ora magari si potrà dire anche:

    gratta, gratta il leghista e vien fuori il secessionista sionista!!

    Saluti.

    Fabrice

    1PS IL LEGHISTA SBARCA A GERUSALEMME PER BACIARE LA PANTOFOLA A NETANYAHU E ACCREDITARSI COME NUOVO LEADER DEL CENTRODESTRA

    http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/capriola-salvini-casa-pound-israele-leghista-sbarca-121604.htm

    2PS sò soddisfazioni, non c’è che dire…………!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tania 4 settimane fa

      C’è qualcosa che non mi torna, se è vero che ebrei sionisti sono i veri padroni degli USA, che sono poi padroni di mezzo mondo, hanno demolito intere nazioni europee per mettere in piedi la UE/UEM, che interesse hanno a mettere in difficoltà il governo spagnolo che è praticamente robba sua? A questo punto se proprio voglio cercare di capirci qualcosa devo dire che i padroni cercano di accontentare tutti per avere meno nemici possibili, che a loro non piace sembrare dei dittatori, loro vogliono essere considerati buoni, democratici, tutti amiconi… Che ad un amico se gli fai un torto ma che bastardo sei, no?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. mardunolbo 4 settimane fa

      Verissimo, su Salvini ! Sapevo,sapevo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. MauriZIO 4 settimane fa

    Non sarei voluto entrare nella querelle, perché considero l’articolo fuorviante e “interessato”, se non decisamente di parte.
    In altre sedi la posizione dell’Unione viene descritta diversamente : https://it.sputniknews.com/opinioni/201709255065353-Catalogna-Spagna-repressione-democratica-benestare-Europa-autonomia/
    Ma in effetti anche questa potrebbe essere solo una delle tante argomentazioni più o meno interessate a confondere il povero e ingenuo lettore.
    Personalmente sono per l’Europa dei Popoli … contrapposta all’odierna Europa delle Nazioni ( e delle Banche )
    GRAZIE per la cortese attenzione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace