Il sequestro fatto dall’IRGC della nave appartenente al miliardario israeliano nello stretto di Hormuz è significativo


Il messaggio implicito lanciato dall’Iran a Israele ed agli Stati uniti: volete attaccarci? Se lo farete siamo in grado di bloccare lo stretto di Hornutz parallelamente al Mar Rosso bloccato dagli Houthi.
Questo porterebbe ad una semiparalisi del traffico commerciale ed a un incremento esponenziale dei prezzi del petrolio, dei noli e dell’energia. E’ questo che vuole l’Amministrazione Biden in vista delle elezioni negli Stati Uniti? E’ questo interesse dell’Europa ?

Il fatto

Sabato le forze marittime del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica (IRGC) hanno sequestrato una nave appartenente a un uomo d’affari israeliano vicino allo Stretto di Hormuz. La società del miliardario israeliano è “una copertura per l’intelligence israeliana”, hanno detto.

“Una nave portacontainer denominata MSC Aries è stata sequestrata dalle forze speciali marittime” nel corso di “un’operazione effettuata con un elicottero nei pressi dello Stretto di Hormuz”, ha indicato Irna, precisando che la nave “battente bandiera portoghese e gestita dalla compagnia Zodiac, che appartiene al capitalista sionista Eyal Ofer”, veniva “diretto verso le acque territoriali” dell’Iran. Secondo MSC a bordo ci sono 25 membri dell’equipaggio.

I commando della Guardia rivoluzionaria si sono calati da un elicottero sulla nave portacontainer, l’hanno sequestrata e poi l’hanno diretta verso le acque territoriali iraniane, ha detto l’IRNA.

Secondo l’AFP, due agenzie di sicurezza marittima hanno rivelato che le “autorità regionali” avevano sequestrato una nave. Ambrey, una società di sicurezza britannica, ha detto di aver visto il filmato di tre persone che saltavano da un elicottero sulla nave portacontainer.

Mar rosso sotto assedio degli Houthi

Citando una fonte ben informata, l’agenzia iraniana Fars News ha spiegato le ragioni di questa confisca: i dispositivi di localizzazione del carico erano spenti e i suoi funzionari non hanno risposto alle richieste di informazioni.
Come affermato il sequestro in se stesso potrebbe essere un fatto isolato ma, questo in realtà rappresenta un messaggio preciso per gli USA e Israele che a Washinton e a Bruxelles non dovrebbe essere sottovalutato mentre le forze aeronavali israeliane e Anglo USA si apprestano ad attaccare l’Iran.

Luciano Lago

Fonti: Al Manar – Hispan Tv

5 commenti su “Il sequestro fatto dall’IRGC della nave appartenente al miliardario israeliano nello stretto di Hormuz è significativo

  1. L’Iran è un altro ammazzadiavoli.
    Inoltre lo Yemen ha attaccato 5 navi in 3 giorni – tra cui una militare degli americani – con missili e droni e sono state colpite. Le FF.AA. Yemenite hanno aumentato il profilo delle operazioni, ed infatti devono segare ogni commercio tra l’Est e l’Israele. Gli americani hanno grattacapi, poiché sia le navi commerciali che le loro navi da guerra sono colpite.

  2. Bell’ esempio d’ attacco ibrido compiuto con le forze militari, nessuna vittima massimo danno. Economico certo, ma nelle guerre moderne e’ fondamentale, solo privandolo delle risorse si vince un nemico più potente.

  3. Ha fatto molto bene l” Iran a sequestrare una Nave coimmerciale di proprietà di un ricco Gerarca Israeliano !
    Con tutti i danni materiali e umani che l” Iran ha subito da oltre 15 anni con atti di TERRORISMO NTERNAZIONALE sia da parte di Israele sia da parte USA e dei paesi NATO collaborazionisti il sequestro di una nave di proprietà dei terroristi Israeliani è il minimo della PENA !

  4. Bene, voglio proprio vedere come faranno gli USA a “garantire la libertà di navigazione” nello stretto di Hormuz controllato dall’Iran e nell’ingresso meridionale del mar rosso controllato dallo Yemen !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM