Il senatore Bernie Sanders denuncia la guerra guidata dai sauditi come il ” disastro morale” dello Yemen per Washington

Il senatore americano Bernie Sanders ha definito la guerra brutale condotta dai sauditi sullo Yemen impoverito come un “disastro morale” per Washington, affermando che l’aggressione militare ha minato le operazioni antiterrorismo contro “estremisti violenti” come al-Qaeda e il gruppo terrorista Daesh e i gruppi Takfiri nello Yemen.

In un articolo sul New York Times di mercoledì, il 77enne senatore indipendente del Vermont  ha anche affermato che la Casa Bianca deve ridefinire urgentemente la sua relazione con Riyadh, considerando il “brutale omicidio” e “probabile assassinio” del critico saudita Jamal Khashoggi nel consolato del regno a Istanbul e la guerra saudita nello Yemen.

“I sauditi non hanno un assegno in bianco per continuare a violare i diritti umani”, ha detto Sanders, aggiungendo che la loro guerra nello Yemen, iniziata nel 2015, ha “creato un disastro umanitario in uno dei paesi più poveri del mondo”.

Lo stesso senatore ha anche criticato il coinvolgimento degli Stati Uniti nell’aggressione contro lo Yemen come “incostituzionale” poiché non è stato “autorizzato” dal Congresso, chiedendo una fine immediata al sostegno degli Stati Uniti per la guerra in Arabia Saudita.

L’Arabia Saudita e alcuni dei suoi alleati, tra cui gli Emirati Arabi Uniti, il Marocco e il Sudan, hanno lanciato una brutale guerra contro lo Yemen nel marzo 2015, in codice Operazione Decisiva Tempesta, nel tentativo di reinstallare l’ex presidente yemenita Abd Rabbuh Mansur Hadi e per schiacciare il movimento popolare degli Houthi Ansarullah del paese, che ha svolto un ruolo significativo, a fianco dell’esercito yemenita, nella difesa della nazione e ha gestito gli affari di stato in assenza di un governo efficace.

Gli Stati Uniti sono profondamente coinvolti in questa guerra. Stiamo fornendo bombe che la coalizione a guida saudita sta usando, stiamo rifornendo i loro aerei prima che lascino cadere quelle bombe e li stiamo assistendo con la nostra intelligence “, ha aggiunto Sanders.

Bimbi yemeniti fra le macerie

Inizialmente l’aggressione consisteva in una campagna di bombardamenti, ma in seguito è stata messa assieme con un blocco navale e lo spiegamento di forze di terra nello Yemen. Più di 15.000 yemeniti sono stati finora uccisi e altre migliaia feriti.

Il mese scorso, il Comitato delle Nazioni Unite sui diritti dell’infanzia ha annunciato che almeno 1.248 bambini erano stati uccisi e quasi lo stesso numero ha subito ferite in attacchi aerei dall’inizio della guerra imposta.

Uno dei casi peggiori e più tragici nel colpire bambini yemeniti è avvenuto il 9 agosto, quando gli aerei a guida saudita hanno colpito uno scuolabus mentre attraversava un mercato nella città di Dhahyan, nella provincia settentrionale di Sa’ada. Il bilancio delle vittime comprendeva 40 bambini su 51 persone, mentre 56 dei 79 feriti erano anche bambini.

“In troppi casi, gli obiettivi della bomba sono stati civili”, ha detto Sanders, citando un rapporto esclusivo della CNN secondo cui le bombe fatte dagli Stati Uniti erano state usate contro obiettivi civili.

Un altro rapporto della CNN ha anche mostrato che quello che ha colpito lo scuolabus era una bomba MK 82, guidata da laser, prodotta dagli Stati Uniti.

Bimbo yemenita ferito

Più di 2.200 altri yemeniti sono anche morti di colera e la crisi ha innescato quello che le Nazioni Unite hanno descritto come il peggior disastro umanitario del mondo.

Anche la guerra a guida saudita ha gravato pesantemente sulle infrastrutture del paese, distruggendo ospedali, scuole e fabbriche. L’ONU ha già affermato che un record di 22,2 milioni di yemeniti ha un disperato bisogno di cibo, tra cui 8,4 milioni minacciati da una grave carestia. Secondo il corpo mondiale, lo Yemen soffre della carestia più grave in oltre 100 anni.

Altrove nell’articolo, Sanders ha sottolineato il fatto che il caos nello Yemen, innescato dalla coalizione militare guidata dai sauditi, “ha fornito un terreno fertile” per gruppi terroristici come Daesh e al-Qaeda nella penisola arabica (AQAP) a crescere ulteriormente nel paese impoverito e “approfondire” la loro presenza in quella regione.

Alcuni altri paesi occidentali, in particolare il Regno Unito, sono anche accusati di essere anche loro complici nell’aggressione in corso poiché riforniscono il regime di Riyadh con armi e attrezzature militari avanzate, nonché assistenza logistica e di intelligence.

Fonte: Press Tv

Traduzione: Luciano Lago

3 Commenti

  • atlas
    26 ottobre 2018

    uno che sta, da protagonista, in un sistema immorale ha il diritto ad esprimere le sue opinioni come io ho il dovere di scrivere che pagheranno caro e tutto. Tutti. Altro che moralità. Gli usa (e getta) la moralità non l’hanno avuta mai nemmeno nel vocabolario

    bell’articolo, stupendo, ho imparato ad essere morale dagli ameri cani. Putin che rigetta l’omosessualità insegnata ai bambini Russi è uno fuori dal tempo…

  • Sed Vaste
    26 ottobre 2018

    Dovete sapere che Sanders e’ ebreo e come al solito fa parts del grande progetto ebraico di Dominio, esempio Amazon I’ll cui padrone Jeff Bezos Ebreo e’ il piu ricco d’america e’ stata costretta ad aumentare I salari ai propri lavoratori ,I’ll Sanders e’ stato LA persona l’angelo che ha fatto l’accordo , Morale Gli Ebrei Devono Sempre Essere al comando a decider alla guida al Timone ecc voi non esistete siete solo delle scimmie senza coda buone solo Per fare gli schiavi e se Le cose si mettono male Magari Per andare al Macello

    • atlas
      26 ottobre 2018

      non ti prenderei nemmeno se amazon ti desse in omaggio

Inserisci un Commento

*

code