Il russo Lavrov dovrebbe arrivare a Teheran per discutere del JCPOA


Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov si recherà oggi in visita a Teheran per discutere diversi dossier, compreso l’accordo nucleare.
Il ministero degli Esteri russo ha dichiarato mercoledì che il ministro degli Esteri del paese, Sergey Lavrov, si recherà oggi a Teheran per discutere dei legami Teheran-Mosca e di diverse preoccupazioni internazionali, compreso l’accordo sul nucleare.

Il portavoce del ministero russo Sergey Lavrov visiterà Teheran dal 22 al 23 giugno per una visita di lavoro, ha confermato il portavoce del ministero durante una conferenza stampa mercoledì, secondo TASS .

“Il 22 e 23 giugno, il ministro degli Esteri Sergey Lavrov si recherà in visita di lavoro a Teheran su invito del ministro degli Esteri della Repubblica islamica”, ha detto Maria Zakharova.

Il diplomatico russo ha dichiarato che discuteranno una serie di questioni internazionali urgenti, inclusa la situazione che circonda il Piano d’azione globale congiunto (PACG) – l’accordo nucleare dell’Iran – nonché gli sviluppi in Ucraina, Siria, Afghanistan, Transcaucaso, Yemen e la regione del Mar Caspio.

“Le discussioni sono pianificate attorno all’agenda bilaterale, principalmente quegli aspetti che riguardano i legami nel commercio e nell’economia nel contesto dell’attuazione di progetti congiunti chiave nel settore dell’energia e dei trasporti e le prospettive di rafforzamento dei contatti culturali e umanitari”, ha aggiunto Zakharova.

Il mese scorso , il ministro degli Esteri iraniano Hossein Amir-Abdollahian è arrivato a Mosca per discutere della cooperazione bilaterale e dei colloqui di Vienna per rilanciare l’accordo nucleare con i funzionari russi.

Il ministero degli Esteri russo ha affermato che i colloqui per rilanciare il Piano d’azione globale congiunto (PACG) si stanno svolgendo come al solito e che non ci sono “ritardi artificiali” nel processo.

“Proseguono i lavori su alcuni aspetti di un futuro accordo per ripristinare l’accordo nucleare. Il testo è ancora in fase di modifica sulle restanti questioni tra USA e Iran. Alcuni negoziatori dovranno anche prendere decisioni politiche in merito all’approvazione del testo finale dell’accordo. I negoziati stanno procedendo come al solito e non si parla di alcun ritardo artificiale nel processo”, ha affermato il ministero in una nota.

Nota: la cooperazione fra Iran e Russia si va facendo sempre più stretta e non si esclude che nel corso dei colloqui verranno affrontati gli accordi per la fornitura di aerei russi Sukoi -34, a cui Teheran è interessata e una più stretta cooperazione militare fra i due paesi, entrambi impegnati nel conflitto in Siria.

Fonte: Al Mayadeen

Traduzione e nota: Luciano Lago

3 Commenti
  • bimbomix
    Inserito alle 16:25h, 22 Giugno Rispondi

    Se è vero ….. allora BRAVI. MADRE NATURA è con voi

  • Rufus
    Inserito alle 18:49h, 22 Giugno Rispondi

    Questa volta dovrebbe riuscire a volare

    • bimbomix
      Inserito alle 07:36h, 23 Giugno Rispondi

      meglio tardi che mai

Inserisci un Commento