Il Regime USA getta la maschera e impone il suo “Pensiero Unico” sulla Rete Web

Gli Stati Uniti, quali “padroni del Discorso”, Bloccano i siti web non conformi all’Atlantismo ed a Israele

MEP: Gli Stati Uniti bloccano i media iraniani, siriani e palestinesi per mettere a tacere il dissenso
Un eurodeputato sostiene che il sequestro dei domini dei media iraniani e regionali riflette la visione selettiva degli Stati Uniti sulla libertà di espressione
.

Mick Wallace, un membro del Parlamento europeo (PE) per l’Irlanda, ha dichiarato martedì in un’intervista all’agenzia di stampa iraniana Press TV che il governo degli Stati Uniti ha una “visione molto selettiva verso la libertà di espressione e la democrazia” mentre accusa altri paesi di violare un diritto così inalienabile.

Ciò detto, ha precisato che “il regime statunitense non tollera realmente il dissenso e cerca di zittirlo”, riferendosi alla recente acquisizione dei siti web delle reti Al -Alam e Press TV , appartenenti alla Radio e Televisione dell’Islam Repubblica dell’Iran (IRIB), trasmessa rispettivamente in arabo e inglese, così come la rete yemenita Al-Masirah , tra gli altri mezzi di trasmissione regionali in Asia occidentale.

L’eurodeputato ha aggiunto alle sue osservazioni che la mossa di Washington di chiudere una lunga lista di media che sfidano la narrativa dell’imperialismo statunitense è un esempio lampante del fatto che gli Stati Uniti non possono più vantarsi di promuovere la democrazia in tutto il mondo.

“Fanno solo quello che vogliono per mantenere al sicuro le fonti finanziarie americane e chiunque osi sfidarle sarà messo a tacere”, ha sottolineato Wallace.
Kevin Barrett, giornalista e comunicatore radiofonico con un dottorato in studi islamici e arabi, ha anche censurato, in un’altra intervista a Press TV, il provvedimento dell’amministrazione statunitense, presieduta da Joe Biden, di impadronirsi del dominio web di questi tre media.

Censura USA sui siti di informazione non conforme

“La filosofia che governa gli Stati Uniti è una sorta di forma rabbiosa di neoliberismo che sembra metastatizzare in una sorta di spirale di stupidità a grandi linee”, ha osservato Barrett, per evidenziare che tutto indica che gli americani non sono in grado di assimilare che lì sono media alternativi a livello globale che possono offrire un altro punto di vista diverso dal loro e, quindi, secondo lui, cercano di metterli a tacere bloccando e sequestrando i loro domini in rete.

Il governo degli Stati Uniti ha bloccato, oltre ad Al-Alam , Press TV e Al-Masirah , diversi altri siti web appartenenti ai movimenti di Resistenza di Siria, Iraq e Palestina, tra cui l’agenzia di stampa irachena Al-Maloomah , nonché il sito web di il canale televisivo Al-Kawthar TV .

Vale la pena ricordare che la misura restrittiva degli Stati Uniti colpisce solo i domini sotto il suo controllo, come .com e .net, quindi Press TV e Al-Alam rimangono disponibili nel loro dominio iraniano .ir.

Sia HispanTV che Press TV e Al-Alam , tra gli altri media alternativi iraniani, sono stati in precedenza obiettivi della censura dei media statunitense. Questa situazione si verifica mentre queste reti TV hanno avuto una grande accoglienza sui social network negli ultimi anni.

L’Impero USA censura la rete Internet. Le tesi contro il dominio di USA e Israele devono scomparire dalla rete


Fonte: hispantv.com/noticias/politica

Nota: L’offensiva del Dipartimento di Stato USA dimostra il vero volto di coloro che si atteggiano a “paladini della democrazia e della libertà”. Sono gli stessi che accusano gli altri di reprimere la libertà di espressione nei loro paesi e che cercano di diffondere la loro propaganda come “padroni del discorso”, inibendo alle fonti indipendenti di diffondere una visione alternativa degli avvenimenti rispetto alle narrazioni propagandistiche degli USA e dei loro alleati.
Sono in molti tuttavia, in ogni parte del mondo, coloro che oggi iniziano ad aprire gli occhi ed a comprendere la vera natura del regime USA e dei suoi sistemi di propaganda a senso unico. Il fronte della Resistenza si sta accrescendo e include sempre nuove adesioni fra coloro che non si piegano al dominio egemonico degli Stati Uniti e dei loro vassalli.

Traduzione e nota: Luciano Lago

18 Commenti
  • atlas
    Inserito alle 16:45h, 23 Giugno Rispondi

    e chi sarebbe quello in alto nella foto … claris/brescia ? Che bionda sarebbe a prenderlo alle spalle. Una foto vomitevole, penso agli adolescenti che potrebbero guardare, magari inconsapevolmente. Ci dovrebbe essere un limite al pudore, mai visti in una Nazione Araba di esseri così

    • giannattasio
      Inserito alle 16:51h, 23 Giugno Rispondi

      Ti prenderei io da dietro,a modo mio pero’.

      • claris
        Inserito alle 16:52h, 23 Giugno Rispondi

        ahahahha Non ne e’ degno Giannattasio^^”

      • atlas
        Inserito alle 17:01h, 23 Giugno Rispondi

        fai pure. Tentate pure, la violenza bullesca di gruppo …… io di dietro ho un ventilatore compatto e molto potente, 32W, 3 velocitá, scocca ed eliche in metallo, 25 cm di diametro, ma soprattutto ho chi voi non potrete mai avere: DIO

        • Giannattasio
          Inserito alle 17:06h, 23 Giugno Rispondi

          Che coraggio e pensare che te e i tuoi scagnozzi insultare da giorni.
          Sembri una ragazzina

          • atlas
            Inserito alle 17:26h, 23 Giugno

            e lo sono infatti. Vorresti adescare anche me nonostante tu ti dichiari senza pudore un omofilo ? Non te lo consiglio

          • atlas
            Inserito alle 21:49h, 23 Giugno

            ci crediamo gian. Ci crediamo

        • rossi
          Inserito alle 17:47h, 23 Giugno Rispondi

          esatto Atlas a quelli come noi Dio ogni tanto ci da una mano, (potrei raccontarti un sacco di aforismi e mie avventure personali ) loro, i satanassi, non capiscono, pensano che vaneggiamo, poveretti!!!!! Prima di tutto Dio, poi la scienza, quella vera, per contrastarli con le armi, e l’amor proprio che loro non hanno, loro sono solo delle sacche egoiche riempite di mer.a!

          • atlas
            Inserito alle 17:57h, 23 Giugno

            ma no, sono soltanto un elemento provocatore utile a corroborare la ‘legge’ di quel Zan. E la redazione del sito si presta. Certo hanno tutto il regime alle s palle ma noi resistiamo. Io poi, mi sto pure divertendo (tra un bagno e l’altro. Loro invece ‘studiano’. E prendono appunti)

          • rossi
            Inserito alle 18:23h, 23 Giugno

            Atlas anche io mi sto divertendo, sono da poco tornato da correre su strade sterrate, ero madido di sudore….
            Antonio: esatto, la Russia in nome di Dio e con le armi che si costruisce con la scienza prima o poi schiaccerà la testa a satana che si sta inguaiando con le proprie mani.
            Oggi corsa, poi studio il Russo, domani pesi e buone letture, auguro ai covidioti di beccarsi ogni malanno, fra un po’ mi godrò una succulenta bistecca impanata condita di verdure. Ciao ragazzi

          • claris
            Inserito alle 20:10h, 23 Giugno

            appena passa la legge zan molti su questo sito metteranno mano alla tasca penso^^”

  • antonio
    Inserito alle 18:07h, 23 Giugno Rispondi

    allacciamoci al web di Russia Cina India Iran, i giuda-yankees vogliono cancherizzare il mondo ma stanno auto dissolvendosi, chi sceglie il male muore di fame spirituale come il re Mida, in questo caso li chiamerei i re M.rdas – qielli dello scoglio nero del dollaro

    • Arditi, a difesa del confine
      Inserito alle 18:23h, 23 Giugno Rispondi

      eh si, agganciamoci al web cinese, perchè lei pensa che lì nessuno controlli o si intrometta?
      mai sentito parlare del Great Firewall ?
      come spesso succede qui si parla di cina come modello da seguire quando invece è il modello totalitarista verso cui stiamo andando e che tutti criticano e abiurano

  • Arditi, a difesa del confine
    Inserito alle 18:26h, 23 Giugno Rispondi

    ma chi è quello con la maglia del toro ? ahahahahaah

    e la domenica sai che umiliazione, entrare in campo e dire “si padrone”
    junior bastardo, junior coglione, torna a raccogliere cotone!!!!!
    e toro merda, toro toro merdaaaaa
    (può capirla solo chi aveva una ventina d’anni negli anni 80)

    • atlas
      Inserito alle 18:36h, 23 Giugno Rispondi

      di sicuro non è un Napolitano. E nemmeno un Siciliano. Quì dove sono io questi alieni alla brescia arrivano pure, lasciano i loro soldi, si mangiano il peggio del pesce pagandolo il triplo e però dopo poco se ne vanno. Poi disinfettiamo

  • Marte / Ares
    Inserito alle 00:11h, 24 Giugno Rispondi

    Che sfigati, ancora nel 2020 devono ricorrere ai blocchi ed alla censura.

  • Hannibal7
    Inserito alle 00:23h, 24 Giugno Rispondi

    Gli ameri-CANI possono censurare il cazzo che vogliono
    Ormai le loro azioni sconsiderate sono conosciute in tutto il mondo
    Gli USA sono stati un impero costruito come un castello di carte….ora basterà un soffio un tantino più forte a farlo crollare
    Saluti né

  • Arditi, a difesa del confine
    Inserito alle 04:15h, 24 Giugno Rispondi

    direi che il vero volto dei padroni del discorso lo hanno mostrato a fine 2020 quando censurarono Trump sia su FB che TW
    se persino quello che è considerato il personaggio più potente del mondo subisce censura sui social vuol dire che nessuno può stare tranquillo
    il mio consiglio è di evitare di utilizzare i social mainstream per quanto è possibile, evitare whatsapp/instagram/facebook del cinese zuckemberg, evitare twitter covo di woke e sinistrati
    le alternative ci sono, sulla rete ci sono sempre state, del resto non serve avere 1000 contatti se poi quelli di cui ci si può fidare (e la vicenda corona ha alzato il velo pure su quello) sono solo 10, ci si organizza, Telegram, VK, DuckDuckGo, Tor, basta fare delle ricerche e poi iniziare a pubblicizzare la cosa tra la ristretta cerchia di persone fidate

Inserisci un Commento